Coppa Italia: Milan-Lazio 0-1, i rossoneri naufragano in un San Siro deserto

MILANO – Finisce qui. La rincorsa ad un posto in Europa, per i rossoneri, finisce il 27 gennaio a San Siro. Se in 10 contro 11 (espulso Cana della Lazio) per un tempo l’occasione migliore è il palo di Keita, attaccante della Lazio, per il tifoso milanista il sogno europa/champions league può tranquillamente interrompersi.

SOLITA STORIA – È il Milan che stiamo raccontando da inizio Gennaio. 15 minuti buoni, dove i biancocelesti vengono schiacciati nella loro metà campo, 75 minuti in balìa dell’avversario. E anche stasera va quasi così. L’impegno i giocatori milanisti ce lo mettono, nulla da dire, ma non basta. È Biglia allo scadere del primo tempo a siglare su rigore (fallo di mano di Albertazzi) il vantaggio Lazio, confermando il buon momento di forma della squadra di Pioli, che qualche giorno fa aveva sconfitto i rossoneri in casa propria umiliando l’avversario. Il gol dell’1-0 sembra indirizzare la partita nello stesso modo di 3 giorni fa, ma Cana decide di dare un tocco di originalità e, prendendo due cartellini gialli ravvicinati, si fa espellere allo scadere. Il pubblico (circa 10mila spettatori, una miseria) si scalda e spera in un secondo tempo all’arrembaggio.

NAUFRAGHI – Se ieri sera l’isola dei famosi non è partita causa fulmini e tempeste, i giocatori del Milan hanno pensato bene di dare un assaggio di quello che sarà il programma di canale 5 nelle prossime settimane. Il titanic in confronto sembra più sicuro, e sappiamo tutti la fine che ha fatto. Ansia, tensione, nervosismo la fanno da padrona e i giocatori rossoneri non riescono ad approfittare del vantaggio numerico, facendosi imbavagliare dagli avversari, che senza correre particolari problemi portano la partita e la qualificazione a casa. Mentre il Milan e i suoi tifosi naufragano nella disperazione più totale, senza più coppa Italia, con una posizione deficitaria in campionato e, sopratutto, con giocatori in rosa che non sono da Milan.

TABELLINO
MILAN (4-3-3) – Abbiati 6,5; Abate 5,5, Rami 5, Alex 5, Albertazzi 5 (81′ Suso sv); Poli 5,5 (80′ Van Ginkel sv), Montolivo 6, Muntari 5 (51′ Honda 5); Cerci 3, Pazzini 5,5, Menez 6,5. All. Inzaghi. A disp. Diego Lopez, Gori, Armero, Calabria, De Santis, Zaccardo; De Jong, Essien, Mastour.

LAZIO (4-3-1-2) – Berisha 6; Konko 5,5 (83′ Pereirinha sv), Cana 4,5, Mauricio 6 (54′ Basta 6), Radu 6; Onazi 6,5, Biglia 6,5, Cataldi 6 (46′ Novaretti 6,5); Parolo 6,5, Klose 7, Keita 6. All. Pioli. A disp. Marchetti, Strakosha, Prce, Ledesma, Candreva, Gonzalez, Ederson, Mauri, Palombi.

MARCATORI: Biglia (L)
ESPULSO: Cana (L)
AMMONITI: Rami (M), Keita (L), Pereirinha (L)“

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *