La Juve soffre ma va in semifinale, Parma battuto per 1 a 0

Parma – La Juventus fatica moltissimo e risolve la partita solo al 89′ grazie al subentrante Morata che regala ai bianconeri la semifinale della Coppa Italia. Ottima la prova del Parma che sicuramente non meritava la sconfitta, Donadoni può comunque essere soddisfatto per la prestazione e più fiducioso per la difficilissima risalita che aspetta la sua squadra in campionato.

Primo tempo – Ottima prima frazione di gioco per il Parma che lascia negli spogliatoi i molti problemi societari e riesce ad arginare la manovra della squadra di Allegri. A portare il primo pericolo è proprio la squadra di Donadoni al 40′: cross dalla sinistra di Palladino per Nocerino che colpisce al volo ma la palla viene deviata in calcio d’angolo dai difensori bianconeri. La Juventus risponde in pieno recupero e va vicino al gol grazie ad un tiro-cross di Pepe che attraversa tutta l’area di rigore e si stampa sul palo a Mirante battuto. Morata

Secondo tempo  – La seconda frazione di gioco ricomincia sulla falsa riga del primo tempo con un Parma attento e sempre pronto a ripartire. I ducali si rendono pericolosi prima al 58′ con un gran tiro di Rispoli deviato in angolo e poi al 65′ grazie a Paletta che dagli sviluppi di un corner anticipa la retroguardia bianconera ma non riesce ad essere abbastanza preciso. Negli ultimi minuti si sveglia la Juventus che vuole in tutti i modi evitare i supplementari, al 83′ Morata, appena entrato, impegna Mirante con un gran tiro dalla distanza. Due minuti dopo è invece Marchisio a rendersi pericoloso ma il suo tiro viene intercettato e deviato in calcio d’angolo. Tuttavia il gol è nell’aria e arriva al 89′ con un duetto tutto spagnolo: Llorente serve in profondità Morata che a tu per tu con Mirante sigla il gol del vantaggio che vale la semifinale.

Parma-Juventus 0-1
(primo tempo 0-0)
MARCATORE: Morata al 44′ s.t.
PARMA (3-5-2): Mirante 6.5, Mendes 6, Lucarelli 6, Paletta 6, Rispoli 6.5 (dal 46′ s.t. Varela S.V), Mariga 6, Galloppa 6, Nocerino 6, Gobbi 6, Palladino 6.5, Rodriguez 6.5. (Rossetto, Iacobucci, Cassani, Mauri, Pozzi, De Ceglie, Costa, Lodi, Santacroce, Lucas Souza). All. Donadoni.
JUVENTUS (4-3-3): Storari 6, Lichtsteiner 6, Ogbonna 6, Chiellini 6, Padoin 6.5, Vidal 5 (dal 26′ s.t. Pogba S.V), Pirlo 5.5, Marchisio 6, Pepe 6.5 (dal 45′ s.t. Caceres S.V), Llorente 5, Coman 6.5 (dal 32′ s.t. Morata 6.5 ). (Buffon, Rubinho, Barzagli, Bonucci, Evra, Pereyra, Giovinco). All. Allegri
ARBITRO: Peruzzo di Schio
NOTE: ammoniti Gobbi (P) per c.n.r., Paletta (P) per gioco scorretto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *