Pinilla, gol capolavoro: Cagliari ‘castigato’ dall’ex (2-1)

Bergamo – Al 94′ l’Atalanta punisce il Cagliari con uno strepitoso gol di Pinilla in rovesciata. Una punizione troppo severa per gli uomini di Zola, capaci di trovare il pareggio con Dessena dopo il vantaggio iniziale di Biava. I nerazzurri risalgono la china in classifica, i sardi restano quartultimi.

LE FORMAZIONI – Colantuono ripropone l’11 titolare di Verona. L’ex Pinilla affianca Denis in attacco, Cigarini e Carmona in cabina di regia e Moralez sulla sinistra. Zola lascia in panchina Cop, affidandosi a Longo, Joao Pedro e Sau. Panchina anche per Conti, sostituito da Crisetig, mentre al posto dello squalificato Rossettini c’è Capuano, in coppia con Benedetti.

BIAVA BATTE BRKIC – L’Atalanta parte all’attacco, con la difesa sarda attenta a difendere. Avelar subisce la vivacità di Zappacosta, Denis e Pinilla non trovano l’intesa giusta al 13′. Al 18′ i padroni di casa passano in vantaggio: Biava raccoglie il cross di Del Grosso e di testa insacca. Al 24′ Benedetti sventa il raddoppio bloccando in tempo Pinilla, Carmona sciupa poi, di testa, il bis. Zappacosta illude mandando sull’esterno della rete da posizione ravvicinata, Dessena prova invece dalla distanza senza però trovare gloria.

REGALO DEL GROSSO – Difficile trovare gli spazi giusti: i ragazzi di Colantuono si difendono bene, quelli di Zola mancano in fase di impostazione. Sul finale del primo tempo, Dessena approfitta dell’errore di Del Grosso sugli sviluppi di un corner e ristabilisce il pareggio. Tutto da rifare per gli orobici, che allo scadere ‘rischiano’ di ritrovare il vantaggio con Pinilla.

STENDARDO, CHE SPRECO – Il Cagliari inizia con più determinazione, Joao Pedro accarezza il palo della porta difesa da Sportiello, bravo poi a intercettare il tiro dalla distanza di Sau. Colantuono richiama Del Grosso e Moralez per Emanuelson e Gomez. Zola inserisce Farias, Ceppitelli e Cop per Joao Pedro, Benedetti e Sau. Al 31′ Stendardo sciupa clamorosamente la possibilità del 2-1, mandando alto da due passi. Tra i nerazzurri entra anche Boakye per l’impalpabile Denis.

LA DOCCIA FREDDA – Orsato assegna 6′ di recupero. L’Atalanta ci crede, il Cagliari ha già la testa negli spogliatoi. Al 94′ Pinilla batte Brkic in rovesciata sul cross di Bellini. I sardi vengono puniti da un ex, che non esulta nel rispetto dei suoi vecchi tifosi. I nerazzurri salgono a quota 23 punti, i rossoblù restano fermi a 19, a +1 sul Chievo terzultimo.

IL TABELLINO

ATALANTA – CAGLIARI 2-1 (1-1 p.t.)

Atalanta (4-4-2): Sportiello 6; Bellini 6.5, Stendardo 6.5, Biava 6.5, Del Grosso 5.5 (57′ Emanuelson 6.5); Zappacosta 6.5, Cigarini 6, Carmona 5.5, Moralez 5.5 (65′ Gómez 5.5); Pinilla 7 – IL MIGLIORE SPORTMAIN, Denis 6 (85′ Boakye sv).
A disp.: Avramov, Scaloni, D’Alessandro, Migliaccio, Bianchi, Masiello, Rosseti, Benalouane, Grassi, Boakye.
All.: Colantuono 6.5.

Cagliari (4-3-3): Brkić 6.5; Benedetti 5.5 (69′ Ceppitelli sv), González 5.5, Capuano 6, Avelar 6; Dessena 6.5, Crisetig 6, Donsah 6+; Sau 5.5 (71′ Čop sv), João Pedro 5.5 (65′ Farias 5.5), Longo 6. A disp.: Colombi, Cragno, Murru, Conti, Pisano, Barella, Hušbauer.
All.: Zola 6.

Arbitro: Orsato di Schio

Marcatori: 18′ Biava (A), 44′ Dessena (C), 90’+4 Pinilla (A)

Note – Ammoniti: 17′ Gonzalez (C), 19′ Cigarini (A), 22′ Pinilla (A)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *