Tennis, Australian Open: Novak Djokovic re di Melourne! Per la quinta volta in carriera conquista gli Australian Open. Murray lotta per due set poi esce dalla partita

MELBOURNE – Novak Djokovic conquista per la quinta volta in carriera lo Slam australiano alla quinta finale disputata sulla Rod Laver Arena. In totale sono otto gli Slam nella bacheca di Nole che raggiunge all’ottavo posto in questa speciale classifica Connors, Lendl, Perry, Rosewall e Agassi. Andy Murray non sfata il taboo australiano, Melbourne l’ha visto partecipare a quattro finali, ma non è ancora riuscito a conquistare il titolo.

La partita dura 3 ore e 39 minuti! Nei primi due set grande equilibrio che si spezza solo al tie-break il primo vinto dal serbo, il secondo dallo scozzese. Dal terzo Djokovic diventa padrone del campo e Murray racimola solo tre giochi.

Novak Djokovic
Novak Djokovic festeggia il quinto titolo a Melbourne

BATTAGLIA – Il primo turno al servizio è di Djokovic che scende subito a rete con autorità e conquista il primo gioco, Murray risponde salvandosi ai vantaggi. Lo scozzese vola 0-40 ma Nole è pronto piazza un ace e una volee per chiudere in suo favore il terzo gioco. Arriva subito dopo il primo break dell’incontro a favore del serbo grazie a quattro vincenti di diritto. Djokovic torna in battuta e grazie a un servizio vincente, un errore di Murray e un altro diritto a sventaglio vola 4-1. Lo scozzese si sblocca e approfitta dei primi errori del serbo per accorciare le distanze ed opera il primo break alla sesta occasione nel settimo gioco grazie ad un rovescio lungo di Djokovic. Sul 4-3 Murray sciupa l’occasione del riaggancio e commette un errore che porta il serbo a servire per il set. Djoko va subito sotto e un rovescio lungolinea di Andy pareggia la situazione. I successivi due turni di servizio vengono tenuti agevolmente e si va al tie-break. Parte meglio Murray che gira avanti 4-2 grazie a diversi errori del suo avversario, tutti restituiti al cambio campo dove Djokovic pareggia e sul 5-5 una facile volee messa lunga e una risposta errata di Murray consegnano il set al serbo.

EQUILIBRIO – Il secondo set si apre con Murray più determinato mentre Djokovic fatica negli spostamenti. Lo scozzese si porta avanti di un break, ma non riesce a concretizzare il vantaggio e viene subito contro brekkato dal serbo che realizza una bella smorzata e una risposta vincente prima di approfittare di un errore di Murray. Sul 2-2 Djokovic realizza un altro break grazie ad una risposta vincente e ad uno smash e tiene il servizio chiudendo il game con un ace, sono ben 12 i punti consecutivi che realizza Djokovic ma non bastano per dare l’inerzia al set. Murray infatti grazie ad un bel diritto, a qualche errore di Nole e ad un ace accorcia le distanze. Continua il buon momento dello scozzese che opera un nuovo break grazie ad un’efficacie volee e ad un rovescio vincente e tiene il successivo turno di servizio a 0. Il decimo gioco è molto emozionante Murray si procura un set point con un gran passante di rovescio ma commette poi due errori consecutivi che consegnano il game a Nole. Anche il game successivo finisce ai vantaggi Murray sfrutta bene la prima di servizio e lo chiude con un errore del suo avversario. Djokovic tiene a 0 la battuta e il set si conclude nuovamente al tie-break. Lo scozzese parte ancora avanti, prima 4-1 e poi 6-2, il primo set point se lo auto annulla mettendo fuori una comoda volee, sul secondo è Nole a giocare aggressivo e piazzare un potente smash, poi arriva il punto decisivo Nole fa serve and volley ma la risposta di Andy gli finisce nei piedi e siamo 1-1.

Andy Murray
Andy Murray combatte duramente per due set prima di alzare bandiera bianca

DOMINIO – Il terzo set comincia come il secondo, è Murray che si porta avanti di un break sul 2-0, ma lo restituisce subito con Nole che entra deciso in risposta e approfitta di un errore dello scozzese. Djokovic serve bene e trova il vantaggio, Murray vola sul 3-3 tenendo il servizio a 0. Per Andy questo sarà l’ultimo game, da questo momento Djokovic torna padrone del campo mentre Murray si disunisce ed esce completamente dalla partita. Nole commette ancora qualche errore ma sono più i vincenti soprattutto servizio e diritto, l’arma che oggi ha fatto più male a Murray e che permettono al serbo di chiudere il set per 6-3.

Il quarto viene segnato sin dall’inizio Djokovic approfitta di due errori di Murray e piazza una risposta vincente sulla riga è il primo break, Murray prova ad attaccare ma viene passato, Nole piazza un servizio vincente e un altro bel diritto per portarsi 2-0. Subito altro break con l’ennesima risposta vincente. Murray non c’è più! Sbaglia un comodo passante e comincia a steccare qualche pallina di troppo, il serbo lo punisce con un servizio vincente di seconda. Sul 4-0 terzo e ultimo break del set per Nole che piazza un diritto lungo linea, approfitta di un errore di Andy e chiude con un potente rovescio. L’ultimo turno di servizio si apre con uno smash di Djokovic a cui Murray risponde con un bel rovescio, poi però commette due errori e regala due match point al serbo. Il primo Djokovic non lo sfrutta piazzando un rovescio lungo, al secondo invece Nole chiude, approfitta della risposta corta di Murray per attaccarla con il diritto e la palla colpita dallo scozzese non supererà mai la rete. Game, set & match Novak Djokovic è per la quinta volta campione di Melbourne.

f_novakjason_06
Djokovic e Murray si stringono la mano a fine partita

Il risultato della Finale:

Novak Djokovic b. Andy Murray 76(5) 67(4) 63 60

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *