Milan – Parma 3-1: Menez e Zaccardo restituiscono il sorriso ad Inzaghi

Filippo Inzaghi può tirare un sospiro di sollievo: il Milan batte 3-1 il Parma, nel derby tra le due squadre più in crisi del campionato, grazie ad una buona prestazione corale (anche se ancora lontana da eccellenti livelli) ed ai gol di Menez (doppietta e 12 gol stagionali) e Zaccardo, ex della partita e migliore in campo insieme al francese e a Cerci. Tre meritati punti per il Milan, il Parma invece si dimostra molto voglioso ma inconsistente e poco concreto.

Primo tempo – Il Milan scende in campo con un 4-4-2 molto offensivo: Honda e Cerci sulle fasce e due punte, ovvero Menez ed il neo arrivato Destro. Il Parma invece si schiera con un 4-3-3 che vede Rodriguez e Varela a supporto di Palladino. Nei primi minuti sono gli ospiti a spingere creando alcuni pericoli con Nocerino. Al 17′ però, alla prima occasione, il Milan trova il vantaggio dagli undici metri: Zaccardo colpisce di testa, Rodriguez si oppone con il braccio e Doveri, con la collaborazione di Guida, assegna il rigore messo poi a segno dal solito Jeremy Menez. Pochi minuti dopo, Zaccardo trova la via della rete, però viene annullata giustamente per fuorigioco. Nel momento migliore della squadra di Inzaghi, arriva inaspettatamente il pareggio parmense: sugli sviluppi di un calcio di punizione, Nocerino in mischia batte Diego Lopez, rimettendo così il punteggio in parità. Il Milan reagisce e va vicino al gol con Destro che, su cross di Van Ginkel, anticipa Mirante di testa non trovando di poco la porta. Al 32′ Alex colpisce il palo su punizione, dopo il quale sfiora la rete Rami con un destro a giro. Al 40′ arriva l’ultima emozione della prima frazione: contropiede del Parma e doppia parata di Lopez, prima su Varela e poi su Nocerino che sfrutta l’erroraccio di Rami in fase di disimpegno dopo il tiro del portoghese.

1092Menez

Secondo tempo – Inzaghi fa entrare subito Essien al posto di un deludente Van Ginkel. I primi minuti della ripresa sono molto piatti, però i rossoneri al primo squillo trovano la rete del vantaggio: al 57′ accelerazione di Cerci, passaggio per Menez che entra in area ed infila Mirante sul secondo palo. Il Parma prova a reagire, ma non riesce a rendersi molto pericoloso: gli unici pericoli per Lopez arrivano dalle conclusioni dalla distanza di Rodriguez (il migliore del Parma) e Palladino. Il Milan si chiude bene e punge in contropiede col duo Cerci-Menez che mette in crisi la lenta difesa emiliana. Al 74′ esce Destro, voglioso ma evanescente, ed entra Muntari: San Siro fischia la scelta di Inzaghi che decide di coprirsi tornando al falso nueve. La soluzione tattica non impedisce comunque al Milan di creare pericoli e poco dopo arriva l’incredibile rete di Zaccardo, in contropiede su assist di Menez. L’ex della partita trova il primo gol all’esordio stagionale. Dopo il 3-1 la partita scivola via senza altre grosse occasioni, con Inzaghi che dà spazio a Pazzini e Donadoni che fa entrare i giovani Mauri e Haraslin. Per i rossoneri arrivano i tre punti tanto cercati, per il Parma invece le possibilità di salvezza sono sempre più ridotte al minimo.

Nel prossimo turno il Milan affronterà la Juventus (senza Destro che sarà squalificato) a Torino nell’anticipo del Sabato sera, mentre il Parma affronterà il Chievo al Tardini: saranno match cruciali per le speranze europee dei rossoneri e di salvezza per i gialloblù.

Zaccardo, difensore del Milan

 

Tabellino

Milan – Parma 3-1

MILAN: Diego Lopez; Zaccardo, Alex, Rami, Bocchetti; Honda, Poli, Van Ginkel (dal 46′ Essien), Cerci; Menez (dall’82′ Pazzini), Destro (dal 74′ Muntari).
A disposizione: Abbiati, Gori, Albertazzi, Calabria, De Santi, Suso, Felicioli.
Allenatore Filippo Inzaghi

PARMA: Mirante; Santacroce (dal 60′ Rispoli), Costa, Lucarelli, Gobbi; Galloppa, Mariga (dal 65′ Mauri), Nocerino; Varela (dal 77′ Haraslin), Palladino, C.Rodriguez.
A disposizione: Bajza, Iacobucci, Cassani, Paletta, Rispoli, Lodi, Pozzi.
Allenatore: Roberto Donadoni

Reti: 17′ Menez, 24′ Nocerino, 57′ Menez, 76′ Zaccardo

Ammonizioni: Van Ginkel, Destro (M),  Gobbi, Lucarelli, Mariga (P)

Arbitro: Doveri

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *