Il Milan che risorge, il terzo posto del Napoli e la sagra degli autogol: ecco il pagellone della 21^giornata di Serie A

napoli-juve-gabbiadini-2

10 PINILLA – Mamma mia che gesto atletico! L’attaccante dell’Atalanta trova uno dei gol più belli di questo inizio anno, condannando il Cagliari alla sconfitta. GESTO DA FIGURINA PANINI.

9 NAPOLI – In un modo o nell’altro, Chievo inizia a fare meno paura ai napoletani. Fino a qualche anno fa Bombardini e Pellissier intimorivano le difese partenopee, ora invece è Gabbiadini ad illuminare il Bengodi, con il gol che regala vittoria e terzo posto a ridosso della Roma. RIMONTA.

8 TORINO – 5 pappine alla Sampdoria e tutti a casa. La squadra di Ventura liquida con estrema facilità la formazione di Sinisa, che ora deve gestire un big come Eto’o. POKERISSIMO.

7 PALERMO – Ennesima vittoria della squadra di Zamparini, che ora è settima e sta disputando un super campionato. Dybala & soci possono sognare l’Europa? CHI PUO’ DIRLO.

6 MILAN – Vince faticando molto contro un Parma alla deriva. Ma almeno ritrova la vittoria. LIEVE RIPRESA.

5 LAZIO – Passo falso della squadra di Pioli che inciampa contro un super Cesena, che si sta riprendendo e sta risalendo la classifica. Il terzo posto al momento sfuma ma la battaglia con il Napoli sarà ancora lunga. PASSO FALSO.

4 ROMA – Ennesimo pareggio. E la Juve vola via. Se la lotta per il campionato sembra oramai finita, ora la squadra di Garcia deve anche guardarsi alle spalle dal ritorno di Napoli e Lazio. SCRICCHIOLII VARI.

3 PARMA – Società che non c’è più, squadra che ne risente. È un binomio fin troppo facile da fare e, visto che la situazione non migliorerà, possiamo già annoverare il Parma tra le squadra che retrocederanno in Serie B. Sperando che possa riprendersi. TONFO.

2 INTER – Una sconfitta passi. Due ancora ancora. Ma adesso in casa Inter sta diventando un’abitudine. E i tifosi iniziano a lamentarsi. Che sia Icardi, l’unico che sembra metterci un po’ di voglia, a litigare con le teste calde della tifoseria è il massimo dei paradossi. CRISI NERA-AZZURRA.

1 GLI AUTOGOL – Se ci fosse ancora “Mai dire Gol” i ragazzi della Gialappa’s potrebbero tranquillamente vivere di rendita grazie a quanto successo questa settimana. I rimpalli in Chievo-Napoli sembrano il teatro dell’assurdo, quello in Genoa-Fiorentina è da “oggi le comiche”. Almeno un sorriso però il calcio lo strappa. RISATE FRAGOROSE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *