Il Toro non si ferma più, con il Verona arriva la quarta vittoria consecutiva; 1-3 al Bentegodi

L'esultanza di Kamil Glik ed Omar El Kaddouri dopo il gol dell''1-3 (immagine Toronews)

VERONA – Al Bentegodi il Torino andava alla ricerca del nono risultato utile consecutivo, mentre l’Hellas Verona cercava punti per tenere lontana la zona calda. Alla fine la spuntano i granata, che centrano il quarto successo consecutivo (in A non succedeva dal ’77-’78); salgono così a 31 punti e ad un settimo posto impensabile un mese fa. L’Hellas resta invece quattordicesimo a quota 24.

LE FORMAZIONI – Mandorlini schiera un 3-5-2, proponendo a centrocampo il neoacquisto Pisano e dando fiducia a Saviola che affianca Toni in attacco. Ventura sostituisce lo squalificato Gazzi con Vives e l’acciaccato Maksimovic con Bovo; decide inoltre di tenere in panchina Darmian e schierare Molinaro, mentre in attacco conferma la coppia Quagliarella-Martinez.

PRIMO TEMPO: AVVIO EQULIBRATO – La partita comincia con un grande equilibrio. I ragazzi di Ventura sembrano confermare il buon momento di forma con una squadra corta ed ordinata; quelli di Mandorlini mostrano però di volere i tre punti, ripartendo spesso e volentieri in particolare con l’ex Tachtsidis. All’8′ grande brivido per il Toro: Vives devia verso la propria porta un traversone e la palla sbatte sul palo; subito dopo, però, il guardialinee ravvisa un fuorigioco di Toni.

VANTAGGIO GRANATA NEL MOMENTO MIGLIORE DEI GIALLOBLU – Con il passare dei minuti il Verona prende in mano le redini dell’incontro. Gli scaligeri arrivano più volte in zona Padelli, ma la difesa granata fa buona guardia. Proprio nel momento di maggiore difficoltà arriva il capovolgimento di fronte: al 32′ Moretti serve Martinez che approfitta di un rimpallo favorevole e dal limite dell’area trafigge Benussi. Per il venezuelano è il secondo gol in questo campionato. Il Verona accusa il colpo ed il Toro continua a spingere, anche se nel finale tornano sotto i gialloblu. Il tempo finisce comunque con gli ospiti in vantaggio.

Josef Martinez, attaccante del Torino (fonte immagine: www.gazzetta.it)
Josef Martinez, attaccante del Torino (fonte immagine: www.gazzetta.it)

SECONDO TEMPO : SUBITO RIGORE E QUAGLIARELLA RADDOPPIA – Il secondo tempo comincia nel migliore dei modi per i granata. Al 4’ Marques atterra Martinez: è rigore e Quagliarella lo trasforma per il suo nono centro stagionale. Al quel punto il Toro acquista ulteriore sicurezza, mentre il Verona cerca in qualche modo di rientrare in partita. Al 16’ Hallfredsson impegna severamente Padelli su punizione; la difesa di Ventura comunque si difende bene ed il Toro si propone in contropiede con Benassi e poi con Quagliarella che al 26’ esce per infortunio (dentro Amauri).

Luca-Toni-Verona

TONI RIAPRE I GIOCHI, EL KADDOURI LI CHIUDE – Sembra tutto finito, con Benassi che al 34’ lascia anche spazio all’esordiente Alvaro Gonzalez. Invece al 39’ il match si riapre grazie all’eterno Luca Toni, che con un gran sinistro batte Padelli. A questo punto è il Toro ad essere in grande difficoltà e subire la disperata pressione dell’Hellas. Prima ci prova Gomez in rovesciata ma Padelli è attento, poi al 43’ il colpo di testa di Toni fa tremare la difesa granata. Al 47’, però, un altro colpo di scena: contropiede bruciante di El Kaddouri che supera Benussi, chiude la partita e trova il suo primo gol stagionale.

 

HELLAS VERONA – TORINO 1-3
HELLAS VERONA (3-5-2): Benussi 6; Moras 5, Marquez 4.5, Marques 5; Pisano 6 (st 25′ Gomez 6.5), Greco 5.5, Tachtsidis 6, Hallfredsson 5.5 (st 25′ Lazaros s.v.), Agostini 6; Saviola 5 (st 35′ Fernandinho s.v.), Toni 6.5. A disposizione: Rafael, Gollini, Sorensen, Nico Lopez, Ionita, Valoti, Brivio, Campanharo, Martic. Allenatore: Mandorlini.
TORINO (3-5-2): Padelli 6.5; Bovo 6, Glik 6, Moretti 7; Bruno Peres 6, Benassi 7 (st 36′ Gonzalez s.v.), Vives 6, Farnerud 5.5 (st 13′ El Kaddouri 6.5), Molinaro 6.5; Quagliarella 6.5 (st 25′ Amauri s.v.), Martinez 7. A disposizione: Ichazo, Castellazzi, Jansson, Maksimovic, Gaston Silva, Masiello, Darmian. Allenatore: Ventura.
Reti: 32′ pt Martinez, 4′ st Quagliarella (rigore), 39′ st Toni, 47′ st El Kaddouri.
Arbitro: Fabbri di Ravenna (guardialinee: Faverani-Ranghetti).
Note: ammoniti pt 24′ Glik (T), pt 38′ Bovo (T), st 4′ Marques (V), st 44′ Padelli (T).

MARTINEZ 7 (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN) – Il venezuelano sembra tornato quello di dicembre; veloce e spietato, trova il gol in un momento difficile per il Toro e si procura il rigore del raddoppio. Oggi mancava Maxi Lopex per l’influenza, ma pare difficile che Ventura rinunci a lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *