Toro: riflessioni sul mercato appena (in)compiuto in attesa del Verona

Urbano Cairo, presidente del Torino

VERONA – Domani al Bentegodi il Toro di Ventura cerca la quarta vittoria consecutiva sul campo del Verona di Mandorlini. Entrambe sono state rivelazioni dell’anno scorso, entrambe hanno fatto dei passi indietro rispetto ad allora, entrambe stanno comunque facendo un campionato dignitoso. Intanto proviamo a fare il punto della situazione per i granata.

CALCIO, SERIE B: HELLAS VERONA - EMPOLI

UN MERCATO SUFFICIENTE MA NON BUONO – Sicuramente Cairo e Petrachi hanno rinforzato il Toro in questo mercato di gennaio. L’arrivo di Maxi Lopez ha dato qualcosa in più all’attacco, probabilmente anche oltre le previsioni.

Maxi Lopez e Ventura

La partenza improvvisa di Gillet è stata tamponata con Ichazo, d’altra parte Padelli dava comunque garanzie sufficienti. L’arrivo di Alvaro Gonzalez ha infine irrobustito il centrocampo, mentre la difesa non è stata toccata ma aveva mostrato comunque una certa solidità. Certamente, però, resta a tutti l’impressione di un’opera incompiuta. Sono mancate infatti una o due ciliegine sulla torta. Sicuramente poteva esserlo l’arrivo di Ilicic, ma anche quello di Acquah; quest’ultimo l’ha invece soffiato la Samp, mentre per il primo non si è trovato l’accordo con la Fiorentina.

Ilicic

IL RESTO DEL TORO: IL PUNTO SULLE GIOVANILI E LA SQUADRA FEMMINILE – La Primavera si riprende prontamente dopo lo scivolone interno con la Pro Vercelli; la settimana scorsa batte 3-0 il Bologna e fuori casa e comincia il Torneo di Viareggio con un 2-0 sul Santo Laguna. Fermi Berretti, Allievi e Giovanissimi, mentre continua l’annata nera delle ragazze; un altro 5-0 subito, sempre più penultime in classifica del girone A della Serie B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *