Il Napoli non si ferma più: battuta 3-1 una buona Udinese

Cesena - Napoli 1-4. NAPOLI – Continua il gran momento di forma del Napoli che, con l’Udinese, vince la quarta partita di campionato consecutiva. Anche contro la squadra di Stramaccioni gli azzurri hanno avuto un ottimo impatto con il match che alla fine è risultato decisivo per la conquista meritata dei tre punti. I ragazzi di Benitez, anche con un Higuain abbastanza stanco, hanno dimostrato di poter continuare la rincorsa alla Roma, sempre però cercando di limitare al massimo le amnesie difensive che anche oggi non sono mancate.

PRIMO TEMPO – Come in quasi tutte le ultime gare, il Napoli ha avuto un ottimo approccio alla partita e già all’ottavo minuto, dopo un bellissimo uno due con Higuain, Mertens ha sbloccato la gara ed ha trovato il suo primo gol su azione in questo campionato, un po’ avaro di soddisfazioni per lui. La squadra di Benitez si è poi messa dietro la linea della palla e dopo aver recuperato palla con Ghoulam sull’esterno mancino, Hamsik dalla trequarti ha servito splendidamente Gabbiadini che a tu per tu con Kanezis non ha sbagliato ed ha trovato il raddoppio ed il secondo gol personale in una settimana. Come spesso è capitato in stagione, appena si sono abbassati leggermente i ritmi i padroni di casa hanno iniziato a subìre la crescente pressione dell’Udinese che prima ha sfiorato il gol con Allan, il suo tiro è stato deviato sulla traversa da Rafael e poi dopo qualche minuto, Thereau, sfruttando una grossa incertezza di Britos ed un’uscita non proprio impeccabile del portiere azzurro, ha dimezzato lo svantaggio. La squadra di Stramaccioni ha così cercato con insistenza il pareggio, ma anche per sfortuna, questo non è arrivato.

SECONDO TEMPO – La ripresa è cominciata subito con il Napoli che ha tentato di far girare palla, poi sugli sviluppi di una punizione dall’out destro, conquistata otttimamente da Callejon, Thereau in collaborazione con Danilo hanno permesso ai partenopei di trovare la terza rete, che poi in realtà ha chiuso la gara nonostante i tanti minuti dalla fine. Infatti, dopo aver trovato il gol del 3-1, il Napoli ha iniziato a gestire molto bene la palla sfiorando anche in un paio di occasioni un’altra marcatura con il neo-entrato De Guzman. E’ arrivata così una vittoria meritata anche in una giornata in cui Higuain è apparso, anche giustamente, un po’ appannato. Probabilmente è forse questa, aldilà dei tre punti, la notizia migliore considerando la grande dipendenza dal forte attaccante argentino.

NAPOLI-UDINESE 3-1

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael 5.5; Maggio 6.5, Albiol 6.5, Britos 5.5, Ghoulam 6.5; Gargano 6.5 (81′ Jorginho 6), Inler 6; Mertens 7.5 (66′ De Guzman 6.5), Hamsik 7, Gabbiadini 6.5 (55′ Callejon 6.5); Higuain 6. A Disp.: Andujar, Colombo, Henrique, Koulibaly, Strinic, Jorginho, de Guzman, David Lòpez, Callejon, Zapata. All. Benitez 6.5

Udinese (3-5-2): Kanezis 6; Heurtaux 6, Danilo 5.5, Piris 5.5; Widmer 6, Allan 6.5, Guilherme 6, Hallberg 5.5 (62′ Aguirre 5.5), Pasquale 6; Bruno Fernandes 5.5 (77′ Perica s.v.); Théréau(86′ Gabriel Silva s.v). A disp.: Scuffet, Meret, Gabriel Silva,Bubnjic, Wague, Jadson, Jankto, Perica, Aguirre. All. Stramaccioni 6.

Marcatori: 8′ Mertens – 21′ Gabbiadini – 26 ‘Thereau – 59’ aut. Thereau.

Ammonizioni: 1′ Hallberg – 11′ Allan – 37′ Mertens – 67′ Pasquale – 80′ Higuain – 85′ Heurtaux.

Arbitro: Di Bello.

MERTENS (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN): Oltre allo splendido gol che ha sbloccato la gara, arrivato dopo un bellissimo uno due con Higuain, è sembrato finalmente quel giocatore ammirato nello scorso campionato. Nella ripresa, prima di essere sostituito, ha svolto anche un grandissimo lavoro di copertura.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *