Serie B, 25a giornata: il Carpi frena, Livorno e Avellino vittorie di carattere, Vicenza e Ternana sognano, l’Entella vince il Derby

LIVORNO E AVELLINO CONFERME DA PLAY OFF – Nella giornata in cui il Carpi si permette di rifiatare, uscendo con un pareggio a retri bianche dalla trasferta di Trapani nell’anticipo, le inseguitrici provano a ricompattare un po’ la classifica guadagnando qualche punto importante. Il Bologna accorcia sulla prima posizione grazie alla vittoria a Crotone con la doppietta del gioiellino Laribi, che tra metà del primo ed inizio del secondo tempo fissa il risultato sul 2-0, sfruttando anche la giornata no del portiere calabrese, l’ex Stojanovic, che sembrava in vena di regali alla sua vecchia squadra. Il suo dirimpettaio, invece, Coppola ha contribuito a rendere la giornata più amara agli uomini di Drago, con un serie di interventi decisivi, compresa la parata su un rigore di Torregrossa sul 2-0. Alle spalle dei felsinei, il Livorno si ritrova dopo il passo falso di Latina e maltratta il Bari dell’ex allenatore Nicola. Nessuna reverenza al mister dell’ultima promozione e nel giro di 20′ gli amaranto sono già 3-0 con i gol di Luci, Vantaggiato e Maicon. Poi un ritorno di fiamma del Bari, dopo la metà del secondo tempo, che nel giro di 1′, tra il 35′ e il 36′, accorcia le distanze grazie all’autogol di Luci e al gol di Caputo, fino alla chiusura degli uomini di Gelain che, in un altro minuto, quello tra il 90′ e il 91′, con Siligardi e di nuovo Vantaggiato, fissano il finale sul 5-2. Anche l’Avellino dimostra che i fischi ricevuti qualche settimana fa dai tifosi, dopo una serie di risultati negativi, hanno fatto bene, e inanella la seconda vittoria consecutiva, dopo quella di La Spezia, e, con il medesimo risultato, stavolta a firma Castaldo, vincono le resistenze del Latina, il cui nuovo attacco resta a secco. E, stavolta, non manca la festa neanche il Frosinone, che prova ad uscire dal periodo di appannamento delle ultime settimane con la vittoria casalinga, in rimonta, nello scontro diretto con il Lanciano, con il nuovo Sammarco, all’esordio dal primo minuto, a chiudere il risultato a 15’dalla fine, dopo i gol di Monachello e di Paganini.

VICENZA E TERNANA NON SCHERZANO – Il Vicenza, ormai, non arresta più la sua corsa e con un Cocco scatenato, che alla doppietta della scorsa settimana, aggiunge la tripletta di questa giornata, regola, in rimonta dopo l’iniziale vantaggio di Lanzafame, il Perugia nello scontro diretto, addentrandosi ancor più nella zona play off, scavalcando ben due squadre e confermando che non può più essere sottovalutata nella corsa ai posti promozione. Il Perugia, nonostante il periodo negativo, conferma la sua fiducia a Camplone e, nel frattempo, prova a chiudere meglio la porta col nuovo portiere Amelia. E non scherza più neanche la Ternana, che, nel posticipo di lunedì, uscendo vincitrice, in rimonta anche lei, nel combattuto match casalingo con il Brescia, che ci prova fino alla fine, soprattutto dopo il rocambolesco gol di Sestu, ma che non può nulla contro i due gol in 1′ di Avenatti e Ceravolo (che causa l’autogol di Arcari), serviti da uno scatenato Falletti, arriva ad agganciare il Lanciano all’ottavo posto.

L’ENTELLA FA SUO IL DERBY – Importantissima la vittoria, in termini di classifica e di morale, ottenuta dalla Virtus Entella nel derby ligure con lo Spezia. Gli aquilotti non possono nulla contro la cabala, che non li vuole mai vittoriosi a Chiavari in gare di campionato e che li rende una delle vittime sacrificali preferite del nuovo bomber biancoceleste, nonostante diversi anni fa le strade fossero state ad un passo dall’incontrarsi, e neanche, soprattutto, contro una squadra che ha motivazioni forti e che sa colpire nel momento migliore degli avversari e tagliare le gambe quando sono impegnati nella spasmodica ricerca del pareggio, in entrambi i casi con Sforzini, all’esordio con la nuova maglia. Le ultime due partite che mancano all’appello, entrambe importanti per l’incrocio tra zona play off e zona play out, finiscono ambedue con un identico (anche nello sviluppo) e poco risolutivo risultato di 1-1: il Cittadella va in vantaggio a Pescara con una perla di Stanco, ma si vede raggiungere sul filo di lana, all’ultimo minuto disponibile, da Bjarnason; la Pro Vercelli va in vantaggio a Varese con il solito Marchi all’ora di gioco, ma si vede raggiungere, anche lei a fine partita, dal gol dell’ex Borghese, difensore che ha sopperito all’emergenza in attacco della squadra di Bettinelli. All’elenco manca la sola partita tra Modena e Catania, rinviata per le pessime condizioni del campo in seguito alla nevicata che ha colpito la città emiliana, pur se con una gestione che ha portato alla decisone alle 15.27 di una cosa che pareva già chiara dal venerdì, rispedendo a casa gli infreddoliti e inviperiti tifosi sopraggiunti dopo un’attesa ingiustificata.

RISULTATI – Ecco i risultati della 25^ giornata del campionato cadetto

TRAPANI-CARPI 0-0

AVELLINO-LATINA 1-0 (75′ Castaldo (A))

CROTONE-BOLOGNA 0-2 (24′ e 53′ Laribi (B))

FROSINONE-LANCIANO 2-1 (9′ Monachello (L), 53′ Paganini (F), 73′ Sammarco (F))

LIVORNO-BARI 5-2 (6′ Luci (L), 10′ Vantaggiato (L), 21′ Maicon (L), 80′ aut. Luci (L), 81′ Caputo (B), 90′ Siligardi (L), 91′ Vantaggiato (L))

MODENA-CATANIA rinviata

PESCARA-CITTADELLA 1-1 (28′ Stanco (C), 95′ Bjarnason (P))

VARESE-PRO VERCELLI 1-1 (60′ Marchi (PV), 90′ Borghese (V))

VICENZA-PERUGIA 3-1 (24′ Lanzafame (P), 47′, 58′ e 73′ Cocco (V))

ENTELLA-SPEZIA 2-0 (76′ e 86′ Sforzini (E))

TERNANA-BRESCIA 2-1 (24′ Sestu (B), 68′ Avenatti (T), 69′ aut. Arcari (T))

CLASSIFICA – Di seguito la classifica dopo la 25^ giornata

Carpi 50, Bologna 44, Livorno 40, Avellino 39, Frosinone 38, Vicenza 37, Spezia 35, Lanciano 34, Ternana 34, Pescara 33, Pro Vercelli 33, Trapani 31, Modena 30, Perugia 30, Bari 30, Brescia 29, Virtus Entella 28, Catania 27, Cittadella 27, Varese 27, Latina 24, Crotone 24

Varese 3 punti di penalizzazione

Modena e Catania una partita in meno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *