Al Friuli arriva la Lazio, per Strama unico obiettivo: vincere

di natale

UDINE – Dopo il pareggio casalingo contro la Juve di Allegri e la sconfitta rimediata poco meno di una settimana fa al San Paolo con il Napoli, Stramaccioni e l’Udinese puntano al bottino pieno. Semplice? No, tutt’altro. Al Friuli sbarca la Lazio, una Lazio bisognosa di punti tanto quanto i bianconeri.

VINCE CHI OSA – Da sempre, e in particolare nelle recenti stagioni, l’incrocio tra Udinese e Lazio offre spettacolo e diverte la platea. Una sfida che spesso e volentieri, nel passato prossimo, si è rivelata una sorta di spareggio vero e proprio per l’ingresso nelle prima 3/4 della classe. Ora, entrambe le squadra, lottano per altri fronti: i bianconeri puntano a dare uno stacco definitivo alla zona calda e a non perdere un eventuale treno con destinazione Europa League. I biancocelesti, che fino ad un paio di giornate erano (insieme al Napoli) i maggiori candidati per il terzo posto, han perso terreno, ragion per cui mirano ad una risalita da qui fino al termine della stagione. Carte in regola per una bella sfida.

RIECCO DI NATALE – Rispetto al San Paolo, Stramaccioni ritrova Di Natale, squalificato nella gara contro i partenopei. Ma non è questa l’unica nota lieta. A disposizione del tecnico bianconero anche Badu, di ritorno dalla Coppa d’Africa disputata con il Ghana, Lucas Evangelista e Alexis Zapata. Strama tiene alta la tensione -la Lazio è un avversario difficile e addirittura più pericoloso fuori casa- queste le sue parole.

Stramaccioni Udinese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *