Milan – Empoli 1-1: Maccarone risponde a Destro. Fischi sonori per i rossoneri

Altra occasione persa per il Milan. Tutti si aspettavano i tre punti, in questo anticipo delle 12:30, ed invece i rossoneri non vanno oltre l’1-1 contro l’Empoli. Però ciò che ha sorpreso negativamente i tifosi accorsi a San Siro è la mancanza totale di organizzazione e gioco: gli ospiti hanno dominato per quasi tutta la gara e il punto sembra persino troppo per questo Milan sempre più piccolo.

Primo tempo – Il Milan si presenta con un 4-3-3 molto flessibile, che varia in base alle posizioni di Bonaventura e Honda, trasformandosi spesso in un 4-4-2 in fase difensiva e un 4-2-3-1 in fase offensiva. In attacco Destro è supportato da Menez, mentre in difesa l’unica sorpresa di formazione è rappresentata dalla titolarità di Rami al posto dell’infortunato Zaccardo. L’Empoli risponde con il classico 4-3-1-2, con Valdifiori in cabina di regia e in attacco Pucciarelli accanto a Maccarone.
I primi minuti sono dominati dall’Empoli che, visto anche lo stadio semi vuoto, non subisce alcuna remora nei confronti del Milan, nonostante i numerosi ragazzi in campo. Al 3′ Pucciarelli, lanciato da Valdifiori, sfiora la rete con una conclusione di destro in area. Al 10′ Mario Rui va vicino ad un eurogol con una conclusione da centrocampo, dopo aver visto Diego Lopez fuori dai pali. Nel frattempo Alex, per un infortunio al setto nasale, era stato sostituito da Bocchetti. Fino al 25′ continua il monologo dell’Empoli che però soffre il problema che lo sta caratterizzando in tutto il campionato: gioca bene fino alle trequarti, però poi raramente riesce a concludere in maniera pericolosa. Nella seconda parte della prima frazione viene fuori il Milan che prima si rende pericoloso con alcune conclusioni di Poli e Bonaventura e poi va in rete alla prima vera occasione. Al 40′ accelerazione di Menez, apertura per Bonaventura che mette in mezzo un pallone radente sul quale arriva Destro in spaccata e mette la palla in rete, superando Sepe con ottimo tempismo e fiuto del gol. Si va negli spogliatoi sull’1-0 per i rossoneri.

destro-milan

Secondo tempo – La seconda frazione ricalca le orme del primo tempo, ma a parti invertite. Parte bene il Milan, che si rende pericoloso con i soliti Bonaventura, Destro e Menez, ma non riesce a trovare il 2-0. Sarri decide così di rischiare ed inserisce Tavano e Verdi rendendo più offensiva la sua squadra. L’Empoli prende coraggio e, dopo un paio di buone azioni, trova il pareggio. Al 68′ cross di Hysaj dalla trequarti e colpo di testa precisissimo di Maccarone che supera Diego Lopez. Grave responsabilità di Paletta che si perde l’attaccante empolese in piena area di rigore. Gli ospiti prendono coraggio e riprendono in mano le redini del match andando vicino al gol più volte. All’ 84′ Diego Lopez sbaglia il rinvio e rimedia con una grande parata: però al momento della respinta sul tiro di Tavano si trovava fuori area e conseguentemente viene espulso da Valeri. Il Milan va in tilt, rimanendo persino in 9 per via dell’infortunio di Paletta. L’Empoli non riesce però a costruire altre grosse occasioni e la partita si chiude sull’1-1.
Il Milan esce ancora una volta tra i fischi dei tifosi e, con tutto il rispetto per l’ottima compagine di Sarri, non è francamente concepibile vedere i rossoneri incapaci di avere le redini del gioco, nemmeno a San Siro, contro squadre dal budget irrisorio se confrontato con quello della squadra di Inzaghi. Gli empolesi si confermano invece una squadra molto organizzata e tenace. Un punto inutile per i rossoneri, molto prezioso per l’Empoli. Nella prossima giornata il Milan affronterà il Cesena, l’Empoli invece se la vedrà con il Chievo.

TABELLINO

MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Rami, Alex (dall’8′ Bocchetti), Paletta, Antonelli; Poli, De Jong, Bonaventura; Honda (dal 79′ Cerci), Menez, Destro (dall’ 85′ Abbiati).
A disposizione: Gori, Essien, Felicioli, Mastalli, Suso, Van Ginkel, Di Molfetta, Pazzini.
Allenatore Inzaghi.

EMPOLI (4-3-1-2): Sepe; Hysaj, Tonelli, Rugani, Mario Rui; Vecino (dal 54′ Verdi), Valdifiori, Croce (dall’ 83′ Signorelli); Zielinski; Pucciarelli (dal 64′ Tavano), Maccarone.
A disposizione: Pugliesi, Bossi, Somma, Barba, Laurini, Diousse, Brillante, Mchelidze.
Allenatore Maurizio Sarri.

Reti:40′ Destro, 68′ Maccarone

Ammonizioni: Rami, Antonelli, Paletta, Verdi

Espulsioni: Diego Lopez

Arbitro: Valeri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *