Liga, 23^ turno: il Celta sorprende l’Atletico. Messi e Suarez danno spettacolo, Isco trascina il Real, l’Espanyol espugna la Rosaleda

La giornata post derby ha sorpreso tutti: ci si aspettava un Atletico in grande spolvero ed un Real in difficoltà dopo il sonoro 4-0 del turno scorso. Ed invece, mentre il Real ha regolato il Depor, l’Atletico è crollato a sorpresa a Vigo. Il Barcellona continua nel suo trend positivo, superando il Levante per 5-0. Nelle retrovie continua la scalata dell’Espanyol; Real Sociedad e Bilbao ottengono un punto prezioso esterno e rimangono a +4 sulla zona retrocessione.

Zona alta – La notizia di giornata arriva da Vigo, dove i colchoneros del cholo Simeone hanno perso contro il Celta per 2-0. La trasferta in Galizia è sempre insidiosa, ma in pochi si aspettavano il Ko dei campioni in carica. La squadra di Berizzo ha condotto per tutto l’arco del match, tenendo ben a bada le offensive ospiti e colpendo due volte nella ripresa. Prima Nolito su rigore e poi Orellana, al termine di una bella azione corale, hanno chiuso il match e consegnato la salvezza virtuale al Celta. L’Atletico adesso si ritrova a 7 punti dal Real e a 6 dal Barça: pensare ad una rimonta in questo momento sembra pura utopia. I blancos, dopo la sbandata nel derby, hanno ripreso la loro marcia battendo 2-0 il Depor. Non è stato il match migliore dell’era Ancelotti, ma ciò che contava era la vittoria per restituire tranquillità ad un ambiente scosso dalle vicende delle ultime settimane. Ronaldo è ancora sottotono, così ci hanno pensato Isco e Benzema a firmare i due gol che permettono al Real di mantenere la prima posizione. Però l’ombra del Barcellona inizia a farsi sempre più grande: Messi sta vivendo il miglior momento della stagione e ha segnato, contro il Levante, la 23^ tripletta in Liga (record condiviso con CR7). A lui si aggiungono un grande Neymar, al 17^ gol in campionato, e Suarez che, dopo i problemi di ambientamento, sembra essersi sbloccato. L’uruguayano non è partito titolare nel match contro la seconda squadra di Valencia, però nei minuti finali si è reso protagonista di una fantastica rete messa a segno in rovesciata. Ed Iniesta, a fine partita, ha dichiarato che adesso i blaugrana vogliono il triplete.
Per quanto concerne la lotta per il quarto posto, registriamo le vittorie di Valencia e Siviglia ed il passo falso del Villarreal. Gli xotos hanno superato il Getafe grazie al rigore di Negredo al termine di una partita sofferta, gli andalusi hanno battuto agevolmente il Cordoba (nonostante alcuni momenti di nervosismo) grazie alle reti di Bacca, Krychowiak e Iborra. I submarinos amarillos hanno invece rimediato una sconfitta a Madrid contro il Rayo: reti decisive di Bueno e Kakuta. Forse l’impegno in Europa League ha distratto la squadra di Marcelino, che paga il turn over e la pessima prestazione di molti giocatori che avevano sinora fatto benissimo.

strepitosa rovesciata di Suarez
Strepitosa rovesciata di Suarez

Zona bassa – Pareggi preziosissimi per Real Sociedad e Bilbao. La squadra di Moyes, nell’anticipo del Venerdì, ha ottenuto un 2-2 in rimonta in casa dell’Almeria. Al doppio vantaggio andaluso firmato Verza ed Hemed, hanno risposto dapprima Agirretxe e poi Canales. Il Bilbao, impegnato a Granada, ha impattato sullo 0-0: vista la situazione delle due squadre, è un pareggio che sicuramente fa molto più comodo alla squadra di Valverde. L’Espanyol continua nel suo splendido 2015: in coppa del re si sta giocando (contro il Bilbao) l’accesso alla finale, in campionato ottiene il quinto successo nelle ultime dieci partite battendo il Malaga per 2-0 alla Rosaleda. Decidono le reti del difensore Alvaro e di Sergio Garcia, cannoniere spagnolo più prolifico del campionato. Grande prestazione anche del portiere Casilla, che ha parato il rigore del possibile 1-1 ad Amrabat. Infine nel posticipo del Lunedì, l’Elche coglie tre punti importanti sul campo dell’Eibar, che dal canto suo è in grave crisi viste le quattro sconfitte consecutive. La rete decisiva è stata siglata da Jonathas, mentre tra le fila dei padroni di casa si segnala la seconda espulsione nelle ultime partite dell’italiano Piovaccari.

Sergio Garcia, attaccante dell'Espanyol
Sergio Garcia, attaccante dell’Espanyol

 

TOP XI

Casilla (Esp); Fontas (Cel), Bartra (Bar), Alvaro (Esp); Isco (Rea), Bueno (Ray), Iborra (Siv), Canales (Soc), Orellana (Cel); Messi (Bar), Suarez (Bar). All. Berizzo (Cel)

RISULTATI

Almeria-Real Sociedad 2-2 (5′ rig. Verza, 27′ Agirretxe, 40′ Hemed, 48′ Canales)
Siviglia-Cordoba 3-0 (38′ Krychowiak, 44′ Bacca, 76′ Iborra)
Real Madrid-Deportivo 2-0 (22′ Isco, 73′ Benzema)
Granada-Athletic Bilbao 0-0
Malaga-Espanyol 0-2 (41′ Alvaro, 93′ Sergio Garcia)
Valencia-Getafe 1-0 (71′ rig. Negredo)
Barcellona-Levante 5-0 (17′ Neymar, 38′, 59′ e 65′ rig. Messi, 73′ Suarez)
Rayo Vallecano-Villarreal 2-0 (51′ Bueno, 69′ Kakuta)
Celta Vigo-Atletico Madrid 2-0 (57′ rig. Nolito, 71′ Orellana)
Eibar-Elche 0-1 (50′ Jonathas)

CLASSIFICA

Real Madrid 57 punti; Barcellona 56; Atletico Madrid 50; Valencia 47; Siviglia 45; Villarreal 41; Malaga 35; Espanyol 29; Celta Vigo 28; Eibar 27; Rayo Vallecano 26; Deportivo La Coruna, Real Sociedad, Athletic Bilbao 24; Getafe, Almeria, Elche 23; Levante, Granada 19; Cordoba 18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *