Serie A, 23ma giornata: la rivincita della provincia, in testa rallentano tutti

Cesena-Lazio

 

La quarta giornata di ritorno porta alla ribalta molte squadre di provincia: a farne le spese sono proprio le prime del campionato, dalla Juventus alla Roma al Napoli.

LA JUVE SI ACCONTENTA, LA ROMA SI ADATTA – La Juve perde l’opportunità di andare a +9 sulla Roma ma, a vedere la partita, il risultato è più che giusto. Il Cesena va in vantaggio, subisce la rimonta ma trova il carattere per riacciuffare i bianconeri, che devono anzi ringraziare Buffon per aver messo più di una pezza. Dal canto suo la Roma continua la crisi che la affligge almeno dall’inizio del 2015; l’ennesimo pareggio, questa volta con un Parma sull’orlo del fallimento. I ragazzi di Garcia non riescono a tornare quelli di inizio campionato ma, più in generale, non sembrano all’altezza dello scorso anno.

garcia e allegri

IL PALREMO FRENA LA CORSA DEL NAPOLI, FIORENTINA E LAZIO RINGRAZIANO – Un’altra provinciale che se la gode è il Palermo, che frena il grande momento del Napoli con un netto 3-1; decisamente sottotono i partenopei, ma lucidissimi e letali i rosanero che adesso si avvicinano alla zona dell’Europa League. Nel frattempo approfittano Lazio e Fiorentina. I biancocelesti si lasciano alle spalle una settimana difficile, dopo la sconfitta con il Chievo e le roventi polemiche per le dichiarazioni/intercettazioni di Lotito. I ragazzi di Montella continuano invece a giocare un buon calcio, stendono il Sassuolo e risentono poco o niente dell’assenza di due pezzi da novanta come Rossi e Cuadrado.

Babacar Fiorentina

L’INTER IN USCITA DALLA CRISI, IL MILAN NON ANCORA – Altro protagonista di giornata è l’Inter, che vince e convince contro l’Atalanta. I ragazzi di Mancini sembrano continuare quel percorso di crescita intrapreso da qualche settimana, con un po’ di continuità che è sempre mancata finora. Chi invece non dà segni di miglioramento è il Milan; altra cocente delusione con un Empoli che può tranquillamente recriminare per un pari che gli va stretto. Inzaghi è sulla graticola, difficile addossargli tutte le colpe ma anche esentarlo, soprattutto dopo i cospicui rinforzi del mercato di gennaio (da Cerci ad Antonelli, da Destro a Paletta).

Inzaghi

GENOA E CHIEVO ALLA RISCOSSA, IL TORO IMPATTA COL CAGLIARI – Un’altra protagonista di giornata è il Genoa; “manita” al Verona di un eterno Toni e Sampdoria raggiunta alle porte del derby.

lazio-genoa-22-serie-a

Molti si aspettavano poi il quinto successo consecutivo del Toro, che mancava dall’anno dello scudetto; invece il Cagliari si fa sentire e blocca i granata sull’1-1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *