Trabzonspor – Napoli 0-4, vacanza in Turchia: qualificazione quasi archiviata

TREBISONDA – La partita si risolve tutta nel primo tempo, con le reti di Henrique, Higuain e Gabbiadini. Una gara che poteva portare insidie, ma che è stata perfettamente domata dai partenopei di Benitez, senza mai perdere il pallino nel gioco, nemmeno nel secondo tempo, quando i giochi ormai sono fatti.

PRIMO TEMPO – Sebbene la bolgia di Trebisonda potesse impaurire il Napoli, è stato il Napoli ad impaurire l’intero stadio sin dai primi minuti di gioco: si inizia subito bene, senza fronzoli ed aiutati anche dalla dea bendata, quando Henrique si ritrova a controbattere in rete un goffo tentativo di Koulibaly respinto dal portiere avversario, sugli sviluppi di un corner. La partita si mette in discesa, l’effetto psicologico del goal iniziale ha galvanizzato gli azzurri, sempre pronti e scattanti, pronti a dimenticare le vecchie uscite in Europa League dell’era Mazzarri. Insomma, davvero poco da raccontare se non una prestazione che rasenta la perfezione, infatti il raddoppio e poi il tris subito dopo, sono firmati da un duo tutto nuovo quanto efficace: Higuain e Gabbiadini. L’ex Doria inventa un sublime assist per un facile tap in di Higuain, dopo una gran galoppata tra le file turche, mentre l’argentino ricambia di gusto, servendogli un lancio lungo, lasciando poi piena inventiva a Gabbiadini, capace di girarsi in un fazzoletto di campo ed infilare il portiere. Alla mezz’ora la sfida è già finita, se non per qualche tentativo davvero blando degli avversari.

SECONDO TEMPO – Un secondo tempo dove c’è davvero poco da ricordare, se non puntare i riflettori sull’aspetto tattico della gara preparata da Benitez. Il tecnico, dopo aver perso a Palermo, ha presentato una squadra più italianizzata, con ali molto basse e centrali di centrocampo vicini. Soprattutto è Gargano l’elemento fondante del centrocampo, abile a fermare qualsiasi iniziativa, affidando l’inventiva offensiva ai soliti noti. C’è ben poco da segnalare e da ricordare, se non forse la capacità di concentrazione, quasi mai vista fino a questo momento, con il risultato praticamente in tasca, degli ospiti. Zapata firmerà il poker della vacanza turca dei partenopei, per sigillare la qualificazione e prepararsi per la festa al ritorno a Napoli.

 

MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN – LA COPPIA: Inutile dire che è letteralmente impossibile scegliere chi dei due abbia giocato meglio dell’altro. Higuain e Gabbiadini, questa sera in Turchia, si sono completati. Letteralmente complementari in attacco, se uno va, l’altro insegue, uno serve e l’altro segna. Dunque, tra l’indecisione, meglio entrambi. Soprattutto se continuano a giocare così!

PAGELLE E TABELLINO

MARCATORI Henrique al 6′, Higuain al 20′, Gabbiadini al 27′ p.t.; Zapata al 46′ s.t.
TRABZONSPOR (4-3-3) Arikan 5; Fatih Atik  4(dal 46′ s.t. Salih Dursun), Aykut Demir 4, Bosingwa 5, Ishak Dogan 5; Medjani 4, Soner Aydogdu 4,5 (dal 40′ s.t. Zeki Yavru SV), Ozer Hurmaci 4 (dal 46′ s.t. Nizam SV); Sefa Yilmaz 4,5, Cardozo 5, Erkan Zengin 5. PANCHINA Ibrahim Demir
ALLENATORE Ersun Yanal
AMMONITI Demir e Fatih Atik
NAPOLI (4-2-3-1) Andujar 6; Henrique 6.5, Albiol 6, Koulibaly 6.5, Ghoulam 6; Gargano 6,5 (dal 1′ s.t. David Lopez SV), Inler 6; Gabbiadini 7.5, De Guzman 6 (dal 24′ s.t. Callejon 6), Mertens 6; Higuain 7.5 (dal 34′ s.t. Zapata 6.5) PANCHINA Rafael; Britos, Maggio, Hamsik
ALLENATORE Benitez
AMMONITI Inler per gioco scorretto
ARBITRO Bezbdorov (Russia)
NOTE stadio esaurito. Tiri in porta 2-11 e una traversa. Tiri fuori 3-5. Angoli 2-7. In fuorigioco 2-1. Recuperi 0′ e 2′

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *