Verona – Roma (1-1) pagelle: Totti e Toni, gli anni 70 la fanno ancora da padrone

UDINESE (4-3-3)

Benussi 6 – Attento su una conclusione da fuori area di Nainggolan. Ha qualche responsabilità sul gol di Totti. Per il resto ordinaria amministrazione

Pisano 6 – Si preoccupa prevalentemente della fase difensiva per presenza di Gervinho. La prestazione incolore dell’ivoriano lo aiuta a prendere la sufficienza.

Marquez 5,5 – Non è più il grande giocatore di una volta. Impreciso e poco sicuro negli interventi, ma i giallorossi non ne approfittano.

Moras 6,5 – Il migliore della difesa. Comanda il reparto con sicurezza e personalità.

Brivio 6 – Spinge anche lui poco sulla fascia sinistra. Aiuta la difesa a coprire bene gli spazi.

Hallfredsson 6,5 – E’ l’alter ego di Nainggolan. Contrasta tutti i palloni che gli capitano vicino. A volte esagera come nell’episodio dove Florenzi si fa male

Tachtsidis 6 – La velocità non è il suo forte, ma il gioco compassato dei giallorossi lo aiuta. Pericolose alcune sue verticalizzazioni.

Ionita 5,5 – Nel primo tempo trova parecchie difficoltà risultando poco appariscente. Nella ripresa il suo gioco migliora.

(69’ Obbadi – Prezioso in fase di non possesso; si fa notare per qualche sua accelerazione in contropiede)

Jankovic 6,5 – Gioca con grande impegno sacrificandosi per la squadra. Suo il colpo di testa che ha portato il pareggio al Verona grazie alla sfortunata autorete di Keità.

(69’ Greco 6 – Cerca di dare un apporto a centrocampo appoggiando spesso l’azione)

toni esulta dopo il gol del verona

Toni 6,5 – Svolge un lavoro oscuro incredibile portandosi sulle spalle tutto il peso dell’attacco. A 37 anni ha ancora lo spunto per dribblare calciatori più giovani di lui.

J. Gomez 5.5 – I centrali della Roma non lo perdono d’occhio nemmeno un’istante. E’ sua la migliore giocata della partita.

(84’ Christodoulopoulos S.V.)

 

ROMA (4-3-3)

De Sanctis 6 – Incolpevole sia sul gol, sia sul salvataggio sulla linea di Torosidis. DISIMPEGNATO

Florenzi 6,5 – Il migliore dei giallorossi. Corre sulla fascia senza mai fermarsi. Perde Jankovic in occasione del gol del Verona, ma era già infortunato. MERAVIGLIA

(40’ Torosidis 6 – Fondamentale nel secondo tempo due suoi salvataggi sulla linea della porta. Partita ordinaria.)

Manolas 5,5 – Non è più la roccia di una volta. Incontra difficoltà contro un giocatore esperto come Toni. DISPERSO

Astori 5,5 – Poco reattivo nel gol del Verona, deviando la palla verso la porta. Sbaglia alcuni disimpegni. IMPRECISO

Cole 5,5 – Spinge poco sulla fascia e quando lo fa è poco incisivo. STELLA CADENTE

Keità 6 – E’ il perno centrale davanti la difesa. Si prende la responsabilità di giocare molti palloni e sempre in avanti, ma i compagni non lo seguono. INCOMPRESO

Pjanic 4,5 – Insieme al capitano dovrebbe essere l’uomo con più qualità. Invece per l’ennesima volta dimostra poca personalità e risulta poco incisivo. REGREDITO

Nainggolan 6 – Come al solito lotta su tutti i palloni e impegna più volte il portiere avversario con tiri da fuori area. COMBATTENTE

Gervinho 4,5 – Partita incolore dell’ivoriano. Nel secondo tempo si incaponisce di voler risolvere la partita da solo, ma perde tutti i palloni che gli capitano sui piedi. EGOISTA

totti esulta dopo il gol al verona

Totti 6 – A 38 anni suonati, risulta ancora il calciatore più importante della squadra. Costruisce gioco e segna grazie a un bel tiro preciso da fuori area. IMMORTALE

(65’ DOUMBIA 6 – Entra al posto del capitano per portare più movimento e freschezza alla squadra, invece rimane immobile davanti. La forma fisica è precaria)

Ljajic 5,5 – Si muove molto tra le linee, ma i compagni lo servono poco e male. Colpisce una traversa dopo un bel calcio di punizione. Cala nel secondo tempo. SFORTUNATO

(83’ Verde S.V.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *