Torino, impresa al San Mamès: 3-2 sull’Athletic Bilbao, granata agli ottavi di Europa League

BILBAO – Il Toro centra una sorprendente qualificazione agli ottavi di Europa League con una vittoria che resterà nella storia; nessuna italiana aveva mai vinto nel leggendario San Mamès. I granata ci sono riusciti soffrendo ma ribattendo colpo su colpo alle rimonte basche. Domani il sorteggio a Nyon.

LE FORMAZIONI – Ventura ripropone in difesa il trio Glik/Maksimovic/Moretti, affianca Molinaro ad El Kaddouri a centrocampo e propone la coppia Quagliarella – Maxi Lopez in attacco. Valverde risponde per le rime, propone una formazione speculare a quella granata e sfodera dal primo minuto anche pedine importanti tenute in panchina all’andata.

PARTE L’ATHLETIC MA SEGNA IL TORO – L’avvio del Toro è subito convinto, come è difficile che avvenga in una arena come quella del San Mamès. L’Athletic prova a imporre il proprio gioco ma la prima occasione è granata con Quagliarella. Al 15’ la sorpresa: Gurpegi atterra Vives in area e l’arbitro indica il dischetto. Batte Quagliarella, Herrerin tocca ma non devia; Toro vantaggio.

I BASCHI PAREGGIANO… – Il vantaggio granata scuote i baschi che macinano gioco con più convinzione di prima. Il Toro sembra reggere bene ed ogni tanto si fa vivo in avanti, ad esempio con Quagliarella che al 26’ tira alto. Al 43’ però arriva il pari dell’Athletic: Iraola è bravissimo a stoppare un traversone a superare Padelli con un cucchiaio.

…I GRANATA TORNANO AVANTI – I ragazzi di Valverde non hanno neanche il tempo di esultare che il Toro si riporta in vantaggio. A castigare i baschi è ancora Maxi Lopez che, dopo la doppietta dell’andata, anticipa tutti su un cross ed insacca di testa. Si va quindi al riposo con il Toro in vantaggio.

lopez

SECONDO TEMPO: TORO IN AVANTI POI L’ATHLETIC PRESSA – L’avvio di ripresa è dei granata; Maxi Lopex ha un paio di buone occasioni per fare tris, ma una volta si fa recuperare dal difensore e nell’altra sbaglia lo stop e l’azione sfuma. Con il passare dei minuti monta la furia basca, che si concretizza nel paolo di Williams su imperioso stacco di testa. Il Toro barcolla ma non molla, continuando a mostrare grande lucidità e condizione.

PARI BASCO E 2-3 GRANATA CON DARMIAN – Il pari dell’Athletic è ancora una volta un lampo di classe: al 26’ splendida verticalizzazione di Muniain, la palla arriva a De Marcos che trafigge Padelli sotto le gambe. Ancora una volta, però, il Toro non si scoraggia e cinque minuti dopo torna avanti: cross di El Kaddouri, splendida battuta al volo di Darmian e San Mamès zittito per la terza volta.

ASSEDIO FINALE ATHLETIC MA IL TORO RESISTE – L’Athletic a quel punto ce la mette tutta, più con il cuore che con la mente forse; si rende comunque pericoloso soprattutto con Iraola, ma la difesa e Padelli tengono buona guardia. Nel finale c’è anche tempo per Martinez, che scarta Herrerin ma poi è poco lucido e spara alto. Continua infine l’assedio basco ma non c’è niente da fare; questa è la serata del Toro.

Matteo Darmian (immagine www.tuttomercatoweb.com)
Matteo Darmian (immagine www.tuttomercatoweb.com)

ATHLETIC BILBAO-TORINO 2-3
Athletic Bilbao (3-5-29): Herrerin, Etxeita, Laporte, Gurpegui (42′ Williams); Iraola, San José, Benat (25′ st Susaeta), Mikel Rico (33′ st Unai Lopez), De Marcos; Muniain, Aduriz. A disposizione: Iraizoz, Ibai Gomez, Borja Viguera, Balenziaga. Allenatore: Valverde.
Torino (3-5-2): Padelli, Maksimovic, Glik, Moretti, Darmian, Vives, Gazzi, El Kaddouri (40′ st Farnerud), Molinaro, Quagliarella, Maxi Lopez (28′ st Martinez). A disposizione: Castellazzi, Bovo, Jansson, Gaston Silva, Amauri. Allenatore: Ventura.
Arbitro: Liany (Israele).
Marcatori: 16′ rig. Quagliarella (T), 44′ Iraola (A), 47′ Maxi Lopez (T), 16′ st De Marcos (A), 22′ st Darmian (T).
Ammoniti: Etxeita, Mikel Rico, Aduriz (A); Maxi Lopez, Gazzi, Darmian, Martinez (T).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *