CESENA, ORA O MAI PIU’

L’ultimo treno per rimanere agganciati alla zona salvezza passerà sui binari del Manuzzi sotto forma di due turni casalinghi.
Udinese e Palermo gli avversari da battere ad ogni costo.

San Siro amaro – a Milano è arrivata l’ennesima quanto preventivabile sconfitta esterna, ove sono emerse ancora una volta le lacune caratteriali ma soprattutto tecniche dei bianconeri lontano da casa.
Al Milan è bastato svolgere il compitino per portare a casa i tre punti, mentre agli uomini di Di Carlo, pur tenendo dignitosamente il campo, non è mai riuscito di rendersi pericolosi, fatta eccezione per la rasoiata di De Feudis al 45′ su cui Abbiati ha sfoderato una super parata.

Sei punti o morte – dopo le proibitive gare contro Juve e Milan, arriva ora l’opportunità di dare slancio alla classifica, a patto che si riesca a sfruttare il fattore Manuzzi.
Si comincia domani affrontando l’Udinese, squadra certamente più attrezzata dei romagnoli ma reduce da un periodo di appannamento, per continuare settimana prossima alle 12,30 contro il Palermo, un gioiellino ben oliato ed avversario ostico.
Considerato il distacco di sette punti dalla quint’ultima è obbligatorio mettere in saccoccia almeno 4 punti, impresa certo non facile per una compagine che vanta ad oggi solo tre vittorie in campionato.
Tra otto giorni il destino del Cesena potrebbe essere segnato, per cui… vincere ora o mai più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *