Inter, si punta al poker. Handanovic torna titolare

Appiano Gentile – All’indomani dei sorteggi degli ottavi di Europa League che la vedrà opposta ai tedeschi del Wolfsburg, l’Inter si prepara al posticipo di domani alle 18.00 contro la Fiorentina. Per Mancini l’obiettivo è dare continuità alle ultime prestazioni positive, grazie alle quali i nerazzurri hanno maturato 9 punti in 3 partite. In porta si rivede Handanovic; Shaqiri trequartista e Icardi e Palacio terminali offensivi.

I PUNTI DI FORZA Quattro vittorie consecutive (di cui una in Europa League) e l’Inter torna a sorridere. Dalle prime partite con Mancini in panchina sembra essere passata un’eternità: «ci vuole tempo» ribadiva il tecnico jesino, e oggi, quel tempo, sembra gli stia dando ragione. La difesa continua a commettere qualche sbavatura di troppo, con Ranocchia sul banco degli imputati insieme a Juan Jesus, mentre sulla fasce è ri-sbocciato Santon. Mancini gli sta dando continuità, e il giovane terzino lo sta ripagando con prestazioni ad alto livello (sua la galoppata palla al piede che giovedì ha portato alla rete di Guarin): duttile e attento, si adatta sia a destra che a sinistra. A centrocampo ci pensa Medel, vero metronomo di cui l’Inter aveva bisogno come l’aria. Oscurato, forse, dalla presenza di Kovacic nell’era Mazzarri, il cileno sta dando prova degli 8 milioni spesi (più uno di bonus) e si candida a vero leader e trascinatore della squadra. Ricorda un po’ Sneijder per rapidità di movimento e sinistro chirurgico, ma Shaqiri non ammette paragoni e sul campo è inarrestabile. Dategli la palla e farà una magia: anche la Fiorentina è avvisata.

RINNOVO ICARDI – Il matrimonio tra l’Inter e Icardi si farà. Lunedì dovrebbe essere il giorno giusto per prolungare quest’unione almeno fino al 2019, con un ingaggio di 2.5 milioni di euro, più  i diritti d’immagine del giocatore che verranno gestiti dalla società nerazzurra e dallo staff di Icardi. L’accelerata decisiva è arrivata dopo lo sbarco di Thohir a Milano per assistere alla partita di giovedì sera contro il Celtic, valida per i sedicesimi di Europa League. Nel frattempo, il direttore sportivo dei nerazzurri, Piero Ausilio, aveva rassicurato tifosi ed estimatori del club garantendo «un accordo vicino». La firma sul nuovo contratto allontanerebbe così gli spettri di una possibile partenza di Icardi. Dall’Inghilterra parlano di un interessamento del Chelsea di Mourinho e del Manchester United verso l’argentino. Pare, addirittura, che lo Special One abbia contattato telefonicamente il giocatore, mostrandogli attestati di stima per le prestazioni stagionali. Il portoghese si sta già muovendo sul mercato per la prossima stagione, quando Drogba saluterà i Blues, e lascerà i soli Diego Costa e Remy a fare reparto lì davanti.

LE PROBABILI FORMAZIONI – Mancini ritrova Handanovic tra i pali, schierato al posto di Carrizo. Conferme per Santon e D’Ambrosio sulle fasce, con Ranocchia e Juan Jesus coppia centrale. In mezzo al campo torna Brozovic, con Medel e Guarin, mentre in avanti Shaqiri alle spalle di Palacio e Icardi. Panchina, almeno inizialmente, per Podolski, Hernanes e Kovacic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *