Chievo-Milan 0-0: quando guardare “C’è posta per te” il sabato sera diventa una botta di vita

CHIEVO (4-4-2)

BIZZARRI 6 – Mai veramente impegnato, crediamo si sia preso una bella influenza a furia di stare fermo nell’area di rigore, con il freddo pungente di Verona. ANNOIATO.

MATTIELLO 6,5 – Spinge sulla fascia e, sopratutto, salva una palla pericolosa messa in mezza all’area sventando uno dei pochi pericoli creati dai rossoneri. BELLA SOPRESA.

DAINELLI6 – Preciso e puntuale come le tasse, ferma qualsiasi cosa abbia la maglia bianca del Milan. Che sia Pazzini, Destro o Menez poco gli importa. CERTEZZA.

CESAR 6 – Come il suo collega blocca ogni tentativo dei rossoneri, peraltro velleitario, di cercare il gol. IMPENETRABILE.

ZUKANOVIC 5,5 – Qualche cross errato di troppo in attacco ma buona la fase difensiva. SERATA NI’.

SCHELOTTO 6 – Corre e si danna per arrivar su ogni pallone. Cerca anche il gol con un gran tiro da fuori, che Lopez mette in calcio d’angolo. INSTANCABILE

IZCO 6 – Un po’ più spento del solito, dà il suo apporto di grinta e tecnica in mezzo al campo. SPAESATO.

HETEMAJ 6,5 – Che giocatore! Corre, dribbla, cerca assist e prova il tiro. Un centrocampista a tutto tondo. TANTA ROBA.

BIRSA 5,5 – L’ex rossonero trova qualche buon dribbling, un paio di accelerazioni ma ci si aspettava qualcosa di più. SPENTO (dall’82’ RADOVANOVIC SV)

MAGGIORINI 5 – La palla migliore gli capita sul destro e la calcia malamente, anche perché chiuso da De Jong in scivolata. Svogliato, se avesse voluto avrebbe potuto dare più filo da torcere alla statuaria (nel senso che erano delle statue) difesa rossonera. ZERO SBATTI. (dal 76′ FETFATZIDIS SV)

PELLISSIER 6 – Esempio in campo di professionalità. Sergio corre e lotta su ogni pallone, prendendo calci manco fosse un mediano alla Gattuso. LOTTATORE.  (dal 69′ PALOSCHI SV)

ALL. MARAN 6 – Maran l’ha preparata bene. Sapeva che sulla carta il Milan era superiore e cerca di innescare i suoi attaccanti con le ripartenze. Se ci avesse creduto in più forse avrebbe potuto portare a casa il bottino pieno. BENE COSI’.

MILAN (4-3-1-2)

DIEGO LOPEZ 6 – Come il suo avversario tra i pali, prende più freddo che tiri in porta. Rischia un paio di volte rinviando male con i piedi ma forse lo fa per cercare di effettuare qualche parata. INOPEROSO.

BONERA 5 – Se avesse un’altra tecnica, un’altra mentalità e altri piedi, Bonera sarebbe il difensore più forte al mondo. Appunto, se.. MAMMA MIA.

ALEX 5,5 – Qualche piccola sbavatura ma, stranamente, nessun errore grave. È già qualcosa. IN RIPRESA.

BLOCCHETTI 5,5 – Come il suo socio difensivo, ogni tanto gli si chiude la vena che porta il sangue al cervello e commette qualche cavolate. Che non è così grave da causare il gol degli avversari, per fortuna. AIUTATELO.

ANTONELLA 4 – Ah, ha giocato anche lui stasera? EVANESCENTE.

POLI 6 – Lotta e corre come sempre. In più sforna un delizioso assist a Destro, che vanifica tutto colpendo male. CUORE E POLMONI.

DE JONG 6 – Salva in scivolata su Meggiorini (che aveva colpito male a dire la verità) e corre come al solito. Non è lui che deve far nascere il gioco dei rossoneri ma quantomeno interrompe le azioni degli avversari. Peccato per l’infortunio che sul finale lo costringe ad uscire. COMBATTENTE. (dal 78′ CERCI SV)

MONTOLIVO 4 – La cosa migliore di Riccardo è, ma non ne abbiamo le prove, la doccia che fa alla fine del primo tempo. Esce per un infortunio nell’intervallo ma non sarebbe dovuto nemmeno scendere in campo. Lento e impacciato come Belle di Twilight, Montolivo dopo l’infortunio grava pre mondiale non si è più ripreso. ADDIO AL CALCIO NO? (dal 46′ HONDA 4,5 – Il giapponese entra all’inizio del secondo tempo e trova subito una traversa con il suo sinistro. Il tifoso milanista si sfrega le mani assaporando un secondo tempo all’arrembaggio per cercare la vittoria. e invece il nipponico comincia a fare una serie di giocate assurde, tra cui un colpo di tacco che manda in contropiede il Chievo. Forse non ha ancora smaltito il fuso di Tokyo) CHE FINE HA FATTO IL VERO HONDA?

BONAVENTURA 6,5 – Una delle poche e liete note positive rossonere. Jack corre, salta l’uomo, fa gioco, crea occasioni e difende. Centrocampista moderno, sembra addirittura sprecato nel Milan attuale. GRAN GIOCATORE.

MENEZ 4,5 – Praticamente il francese non fa nulla. E lo fa bene. Non salta mai l’uomo, non crea pericoli, non trova il tiro verso la porta. Forse, se gli è andata bene, è riuscito a prendere il thè all’intervallo. N’EST PAS POSSIBLE!

DESTRO 4,5 – Completamente fuori dagli schemi del Milan. Sbaglia sempre movimento. Peggio di così non si poteva fare. Sono lontani i tempi in cui Mattia si girava e a centrocampo gli arrivavano assist da Totti, De Rossi e Pjanic. NOSTALGIA CANAGLIA. (dal 65′ PAZZINI 4 – In 25 minuti Pazzini riesce solo a litigare con un difensore del Chievo, finire in fuori gioco e.. Boh, se vi viene in mente cos’altro possa aver fatto, scriveteci).

ALL. INZAGHI 5 – È forse arrivato il momento in cui Pippo inizia ad avere sempre meno colpa. È colpa sua se invece di Nesta e Thiago Silva ci sono Alex e Bocchetti (per non dire Zapata o Mexes)? Che colpa ne ha se Montolivo è più lento della linea ADSL a 56k? Cosa c’entra lui se Menez è in realtà originario di Venezia e non esiste un suo clone (di super Pippo ovviamente)? TITANIC.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *