CESENA, SI PUO’ FARE

Al Manuzzi i bianconeri di casa battono i friulani e complice lo stop atalantino vedono ora la salvezza a 4 punti

Primo tempo bloccato – il Cesena si presenta al fischio d’inizio con ben 10 assenze tra squalificati ed indisponibili, ma consapevole di dover vincere a tutti i costi.
Gli uomini di Strama invece sono quasi in formazione tipo ma reduci da due sconfitte.
La prima frazione vede un sostanziale equilibrio, i padroni di casa non si buttano in avanti a testa bassa ma mantengono un baricentro piuttosto basso, mentre gli ospiti sembrano voler amministrare la gara senza correre rischi.
A parte un paio di invenzioni di Brienza che verticalizza bene per Defrel (le cui conclusioni non impensieriscono però la difesa avversaria), pochi i sussulti fino al 45′.

La zampata di Peter Pan – nella ripresa il Cesena alza i ritmi e mette le tende nella metà campo friulana, rea (come ammetterà chiaramente Stramaccioni a fine partita) di un atteggiamento molle e conservativo. Di chiare occasioni da rete però non ne arrivano, eccezion fatta per un bell’assist di Defrel che Djuric appena dentro l’area spara in curva.
All 22′ la svolta: fuori Defrel, acciaccato, e dentro Rodriguez, che appare subito ispirato.
Al 31′ ennesima giocata sopraffina di Brienza che si libera al cross dal vertice dell’area destra e pennella proprio per Rodriguez che in terzo tempo insacca.
L’Udinese a questo punto è costretta a svegliarsi dal torpore riversandosi in avanti, ma a parte una rovesciata insidiosa di Danilo sugli sviluppi di un’uscita maldestra di Leali, non riescono a pungere ed incassano la terza sconfitta consecutiva.

Un nuovo campionato – tre punti dovevano essere e tre punti sono stati. Con immensa fatica, in emergenza, ma tanto cuore, i ragazzi di Di Carlo possono ora crederci davvero; a patto che mostrino sempre l’intensità, la concentrazione e la maturità sfoderate contro i friulani.

IL TABELLINO

CESENA-UDINESE 1-0
Cesena: Leali 5,5; Perico 6, Krajnc 6,5, Capelli 6, Magnusson 5,5; Carbonero 4,5, Mudingayi 6 (44′ st Nica sv), De Feudis 6,5 (34′ st Cascione 6); Brienza 8; Djuric 6,5, Defrel 6,5 (22′ st A. Rodriguez 7). A disp.: Agliardi, Bressan, Moncini, Succi, Mordini, Gaiola. All.: Di Carlo 7,5
Udinese: Karnezis 6; Heurtaux 5 (33′ st Fernandes sv), Danilo 5,5, Wague 6; Widmer 5,5, Allan 6, Guilherme 5,5 (26′ st Kone 5,5), Badu 6 (39′ st Perica sv), Pasquale 6; Thereau 5; Di Natale 5. A disp.: Meret, Scuffet, Bubnjic, Piris, G.Silva, Zapata, Pinzi, Geijo, Aguirre. All.: Stramaccioni 5
Arbitro: Doveri 6
Marcatori: 31′ st A. Rodriguez (C)
Ammoniti: Mudingayi, Capelli, Magnusson (C), Heurtaux, Danilo, Perica (U)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *