Udinese: Strama alle prese con l’esame Atalanta

Parte la preparazione per la nuova stagione senza grandi colpi di mercato

UDINE – Il successo casalingo contro il Torino (una delle compagini più in forma del momento, come ammesso dallo stesso Stramaccioni) ha riconsegnato all’Udinese, oltre ai tre punti, fondamentali per staccare notevolmente la zona più calda della classifica, un’ottima e confortante dose di morale. Una boccata d’ossigeno per Andrea Stramaccioni dopo un tris di sconfitte e di zeri in classifica. Contro il Toro appunto, i friulani hanno ritrovato gol (quelli di capitan Di Natale in primis), brillantezza ed un alto tasso di fiducia da sfruttare da qui fino al termine della stagione. Tra un passato dimenticato e un futuro promettente tiene banco il presente, un presente caratterizzato da un unico pensiero: l’Atalanta 2.0 di Edy Reja.

OK PASQUALE, KO PIRIS – Due notizie per Strama: una buona, una non del tutto cattiva, ma meno buona. La prima. Pasquale, dopo la contusione alla tibia rimediata col Toro, ha partecipato all’amichevole contro la Sanvitese e si candida per la trasferta di Bergamo. La seconda, meno buona. Preoccupano le condizioni di Piris, il difensore è ancora alle prese con un’infiammazione al ginocchio che mette in forse la sua presenza domenica. Ciò che è certo, salvo colpi di scena, la presenza di Totò Di Natale alla guida del reparto avanzato. Il bomber napoletano, raggiunta quota 10 gol in campionato, proverà ad accorciare sulla coppia Tevez-Icardi fermi a 15. I bergamaschi una delle sue vittime preferite, già giustiziati in varie occasioni, nel caso ci riuscisse, ci sarà ben poco di cui meravigliarsi.

di natale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *