Juve flop, Morata top: le pagelle di Palermo-Juventus

BUFFON 6 – Praticamente spettatore per 90 minuti, non corre nessun rischio.

BARZAGLI 6 – In campo dal primo minuto dopo una lunga assenza, ha bisogno di tempo per tornare ai grandi livelli.

BONUCCI 6.5 – Dà sempre il meglio nella difesa a tre; buono nell’impostazione, bene gli anticipi sugli attaccanti, legge sempre correttamente le azioni offensive.

CHIELLINI 6 – Sempre efficiente come i suoi compagni di difesa, bravo negli anticipi.

LICHTSTEINER 5.5 – Corre tanto come al solito facendo da padrone nella sua fascia; in qualche occasione però non legge bene i movimenti dei compagni e tende a concludere frettolosamente l’azione calciando in porta, senza provocare il minimo pericolo per Sorrentino.

STURARO 5.5 – Gioco di grande impatto, molto aggressivo (ma a volte rischia). Essendo all’esordio e in un centrocampo così inedito non ci si può aspettare di più. (46’, Vidal 6 – Meglio del compagno, ma la situazione cambia di poco.)

MARCHISIO 6.5 – Gestisce il centrocampo giostrando il gioco alla perfezione.

PEREYRA 6 – Gioca nel ruolo che più preferisce, interno destro di centrocampo. Può fare sicuramente meglio.

DE CEGLIE 5.5 – Poco incisivo come il compagno sulla fascia opposta. Corre tanto, ma c’è da molto da lavorare. (77’, Padoin SV)

TEVEZ 6 – Sempre in movimento, presente in ogni zona del campo. Cala non poco nel secondo tempo.

LLORENTE 5 – Non incide come il compagno, troppo statico e forse un po’ sottotono. Partita da dimenticare. (60’, Morata 7 – Cambia completamente gioco, muovendosi in velocità nella zona centrale dell’area di rigore. Gran giocata quella sul gol dell’1-0.)

 

[PALERMO: Sorrentino 6; Vitiello 5.5, Terzi 6, Andjelkovic 5; Rispoli 6, Barreto 6 (Belotti SV), Maresca 6 (Jajalo 6), Rigoni 6.5, Daprelà 5 (Emerson SV); Dybala 5, Vàsquez 5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *