Un Verona affamato batte 2-0 un Napoli senza mordente

Luca-Toni-VeronaVERONA – Terza sconfitta consecutiva in trasferta per il Napoli. La squadra di Benitez viene sconfitta meritatamente dall’Hellas a causa della doppietta di uno scatenato Toni.

PRIMO TEMPO – Sin dai primissimi istanti di gioco si intuisce quale sarebbe stato il copione della gara. Dopo pochi minuti, infatti, la squadra di casa si rende subito pericolosissima con Juanito Gomez che davanti ad Andujar spreca. La difesa del Napoli, però, si fa ancora sorprendere due minuti dopo da una grande giocata di Luca Toni. L’esperto attaccante, sfruttando uno svarione difensivo dei partenopei, porta in vantaggio i suoi incalanando sin da subito la gara a favore dei veneti. Il Napoli, come dicevamo molle sin dai primi istanti del match, non riesce a reagire e fatica tremendamente a stanare i padroni di casa che invece giocano ad un ritmo elevatissimo. Soltanto nel finale della prima frazione, Zapata va vicino al gol, ma la difesa veronese si salva in qualche modo.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa, quando tutti si sarebbero aspettati una forte reazione azzurra, il Verona dopo aver recuperato la sfera con Hallfredsson, trova la seconda rete ancora una volta con lo scatenato Toni. I ragazzi di Benitez accusano tremendamente il colpa e non riescono per praticamente tutta la ripresa a mettere ordine in mezzo al campo per tentare di riaprire la gara. Il Napoli infatti per quasi l’intera seconda frazione di gioco riesce a fare soltanto uno sterile giro palla e nemmeno gli ingressi super offensivi smuovono in maniera sostanziale la situazione. L’unica vera palla gol, infatti, viene creata soltanto a pochi minuti dal termine quando Gabbiadini colpisce un clamoroso palo con una conclusione dalla grande distanza. Naturalmente non basta per rivitalizzare un Napoli troppo spento che vede complicarsi ulteriormente la corsa alla Champions League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *