L’Inter non sa più vincere: 1-1 casalingo contro il Cesena

MILANO – L’Inter non sa più vincere: dopo le tre vittorie consecutive che sembravano aver aperto uno spiraglio di luce alla fine di un lunghissimo tunnel buio, sono arrivate due sconfitte (Fiorentina e Wolfsburg) e due pareggi, quello di Napoli e quello di questa sera in casa contro il Cesena. Un altro punto che non serve praticamente a nulla per entrambe le squadre.

TUTTO CAMBIA PERCHE’ NULLA CAMBI – A volte le frasi fatte racchiudono grandi verità. In casa Inter con l’arrivo di Mancini si pensava che ci sarebbe stato un vero cambio di direzione. Gli innesti di gennaio dovevano portare una ventata di novità e qualità ma alla fine cosa è cambiato? Nulla. La media punti è peggiore di quella targata Mazzarri, la classifica è poco gratificante e in Europa tutto è appeso al filo della speranza. E allora? Siamo sicuri che le scelte della società siano state davvero giuste, specie quando il nuovo allenatore pensa già alla prossima stagione come se per questa non ci fosse ormai più nulla da fare?

L’ALTRA FACCIA DEL PAREGGIO – Per il Cesena l’amarezza è tanta, passare in vantaggio a San Siro non era previsto almeno sulla carta ed invece i ragazzi di Di Carlo ci riescono e neanche con troppa difficoltà grazie a Defrel che al 30′ sblocca il punteggio. Ma nella ripresa il gol annullato, anche se regolare, a Icardi fa intendere che forse non sarà tutto così facile. Palacio riporta il punteggio in parità e l’Inter prima dello scadere sfiora più di una volta il vantaggio. Il triplice fischio mette fine alla battaglia e regala il terzo risultato positivo per il Cesena che comunque avrebbe avuto bisogno dei tre punti per avvicinare l’Atalanta (a -4) e continuare a lottare per la salvezza.

E ORA? – Di Carlo e i suoi dovranno resettare quanto successo questa sera e tornare a guardare al futuro in cerca di una vittoria che serve assolutamente necessaria. Certo il prossimo impegno non è facile: la Roma arriva a Cesena agguerrita e sicuramente non lascerà niente al caso. Per l’Inter doppio impegno con la gara di ritorno di Europa League contro il Wolfsburg, con un 3-1 da ribaltare, e poi la trasferta a Genova contro la Sampdoria di domenica sera.

INTER – CESENA (0-1)
Marcatori: 30’pt Defrel, 3’st Palacio
INTER: Handanovic 6, D’Ambrosio 6, Ranocchia 6, Andreolli 6, Dodô 5,5 (Santon 6), Guarin 6, Medel 6, Kuzmanovic 5,5 (Podolski 6), Shaqiri sv (Kovacic 5), Palacio 7 (MIGLIORE SPORTMAIN: ci prova e ci riprova e alla fine ci riesce. Il suo gol evita la disfatta ai suoi e i suoi assist rischiano di portare in gol i compagni. Il periodo nero sembra finito… o quasi), Icardi 6,5. A disp. Carrizo, Berni, Campagnaro, Obi, Felipe, Puscas, Brozovic, Hernanes. All. Mancini
CESENA: Leali 6, Perico 5,5, Capelli 6,5, Krajnc 6,5, Magnusson 5,5, Giorgi 6, Mudingayi 6, De Feudis 6,5 (Pulzetti 6), Carbonero 6,5, Defrel 7, Djuric 5,5 (Rodriguez 5). A disp. Agliardi, Bressan, Nica, Brienza, Volta, Succi, Gaiola, Moncini, Cascione. All. Di Carlo

ARBITRO: Gervasoni. Guardalinee: Dobosz, Iori. Quarto uomo: Di Fiore. Assistenti: Tagliavento, Manganiello
Ammoniti: Defrel, Ranocchia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *