Gomez non basta: Fiorentina fermata a Udine

UDINE – Nella domenica della prima doppietta italiana in campionato di Mario Gomez, la Fiorentina non va oltre il 2-2 in casa dell’Udinese. Un mezzo passo falso che complica la rincorsa al terzo posto, ora distante sei punti, e fa affiorare alcuni limiti che la squadra non riesce a superare. Montella cambia sei undicesimi della formazione titolare che aveva espugnato l’Olimpico in Europa League e rilancia il tandem Ilicic-Gomez, con Salah inizialmente in panchina. Modulo prudente per Stramaccioni che si imbottisce di centrocampisti e affianca Kone all’intramontabile Di Natale.

Il primo tempo è un inno alla noia. La Fiorentina gioca sotto ritmo, con poca qualità in mezzo al campo. Kurtic si conferma un corpo estraneo, Borja Valero ci mette impegno e poco altro, Badelj è più incisivo in fase di recupero che in impostazione. L’Udinese fa poco di più ma ha la fortuna di trovare la rete del vantaggio su azione di calcio d’angolo: Wague sfrutta una sponda aerea e, tutto solo in area, batte Neto per l’1-0. Il torpore della prima frazione si trasforma nella ripresa in adrenalina pura. Merito della Fiorentina che nel giro di due minuti rovescia tutto. Il grande protagonista è Gomez che prima supera Karnezis con un colpo di testa, poi porta in vantaggio la Viola sfruttando al meglio un contropiede innescato da Badelj e orchestrato da Ilicic. Sembra fatta per la Fiorentina anche perché l’Udinese fa fatica a riprendersi dalla doppia mazzata e appare fuori dalla partita. Ma non è così perché il punto debole della squadra gigliata è l’incapacità di gestire il vantaggio. Su una dormita generale della retroguardia viola (da matita rossa l’errore di Tomovic), Kone dà un senso alla sua avventura friulana e segna il suo primo gol in campionato.  L’ultima mezzora è ricca di emozioni: la Fiorentina fa la partita ma le occasioni le crea l’Udinese, bravissima a sfruttare gli spazi in contropiede. Thereau spreca in diagonale poi è Neto a salire in cattedra salvando sulle conclusioni ravvicinate di Widmer e Geijo.

 

IL TABELLINO

Udinese (3-5-1-1): Karnezis 6; Wague 6,5, Danilo 6,5, Piris 5,5; Widmer 7, Allan 6,5, Guilherme 5,5 (76′ Bruno Fernandes sv), Pinzi 5,5, Gabriel Silva 5 (56′ Thereau 6); Koné 6, Di Natale 6 (80′ Geijo sv). All. Stramaccioni.

Fiorentina (3-5-2): Neto 7; Tomovic 4,5, Rodriguez 6,5, Basanta 6; Joaquin 6 (85′ Gilardino sv), Kurtic 5, Badelj 6, Borja Valero 5,5 (61′ Fernandez 6), Pasqual 5; Ilicic 6,5 (68′ Salah 5,5), Gomez 7. All. Montella.

Arbitro: Massimiliano Irrati di Pistoia.

Reti: 15’ Wague, 50’ e 52’ Gomez, 62’ Kone.

Ammoniti:  Ilicic (F), Wague (U), ‘ Kurtic (F), ‘ Gomez (U), Pinzi (U), Danilo (U).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *