Master Group Volley Cup, ventiduesima giornata: Casalmaggiore corsara a Modena conquista il secondo posto, Piacenza chiude nella parte alta e sfiderà Busto nel remake della finale dello scorso anno

Casalmaggiore infligge la prima sconfitta interna stagionale a Modena e chiude al secondo posto. Piacenza si impone in tre set su Conegliano e fa suo il quarto mentre le venete scendono al sesto, Busto Arsizio espugna Firenze ed è quinta. Montichiari è settima grazie all’affermazione a Bergamo. Facile Novara contro Forlì, chiude con una vittoria Scandicci.

SENZA PROBLEMI – Chiude in bellezza la regular season l’Igor Gorgonzola Novara che annienta in tre set il Volley 2002 Forlì. Tre parziali quasi fotocopia con Forlì che regge fino al 16-14 del primo poi lascia campo libero alle piemontesi che chiudono due set a 16 ed uno a 14. Novara, che tiene a riposo Guiggi, trova un’altra super serata di Barun con 18 punti ed il 67% in attacco ed in doppia cifra anche il duo Usa KlinemanHill a quota 13 e 10. Per Forlì ancora protagonista Neriotti con 12 punti ed il 62% in attacco e 4 muri.

NOVARA - FIRENZE
L’Igor Gorgonzola Novara dominatrice della regular season ieri sera ha conquistato la vittoria numero 20

TRASFERTA – Si è deciso al Pala Panini il secondo posto e a conquistarlo è stata la Pomì Casalmaggiore che ha inflitto la prima sconfitta interna alla Liu Jo Modena. Partono meglio le padrone di casa avanti fino al 16-13 nel primo set, poi le casalasche accorciano ed impattano e ai vantaggi si portano sull’1-0. Il secondo parziale vede sempre avanti la Pomì che va a condurre 2-0. Arriva la reazione di Modena che domina il terzo parziale e conduce senza affanni il quarto rinviando l’esito del match al tie-break. Qui Casalmaggiore è più determinata crea un break incolmabile di 7 punti (3-10) e lo porta fino al termine conquistando per la prima volta in stagione il secondo posto. Alle emiliane non basta la solita Fabris da 32 punti ed il 50% offensivo e la prova concreta di Piccinini 18 punti con il 56%, Casalmaggiore approfitta di qualche errore avversario di troppo e passa grazie a Tirozzi protagonista con 24 punti ed il 48% in attacco e Gennari decisiva con 16 punti di cui 4 a muro.

POMI CASALMAGGIORE - UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO
L’esultanza di Valentina Tirozzi protagonista della vittoria di Casalmaggiore a Modena

Vittoria esterna e decisiva per il sorpasso anche quella della Metalleghe Sanitars Montichiari in casa della Foppepdretti Bergamo. Tutto facile per le padrone di casa nel primo set chiuso a 18, quindi Montichiari entra in partita e si porta sull’1-1 grazie ad un secondo set molto combattuto poi non c’è più storia e la Metalleghe chiude a 17 e 18 terzo e quarto parziale e sale al settimo posto in classifica relegando Bergamo all’ottavo. Non bastano i 24 di Plak per le bergamasche, dall’altra parte ottima prova di squadra con tutte e cinque le attaccanti in doppia cifra, la migliore è Tomsia con 15 punti.

QUARTO POSTO – La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza vince la terza partita consecutiva e con il 3-0 ai danni dell’Imoco Volley Conegliano conquista il quarto posto in classifica, le venete chiudono seste. Piacenza è in controllo del match per tutta la sua durata, Conegliano è competitiva solo nel secondo dove trova il sorpasso a quota 21, ma ai vantaggi la Rebecchi è chirurgica e si assicura la quarta piazza. Bene Sorokaite che chiude a quota 20 con 5 muri e Kozuch a segno 15 volte con il 50% in attacco. Dall’altra parte della rete 14 a testa per Adams (12/19) ed Ozsoy.

METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI - NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA
Indre Sorokaite ancora protagonista con Piacenza sigla 20 punti e conduce la Rebecchi alla vittoria e al quarto posto

3-1 – Vince in trasferta e conquista il quinto posto l’Unendo Yamamay Busto Arsizio che espugna il campo de Il Bisonte Firenze e si prepara al meglio per la Final Four di Champions League del prossimo week-end, coach Parisi da riposo totale o parziale ad alcune titolari ma l’efficacia dell’attacco di Busto viene meno solo nel secondo parziale. Per le biancorosse la migliore è Degradi con 16 realizzazioni ed il 52% in attacco, bene anche Havelkova e Perry entrambe a quota 14 con il 52% ed il 46%. Per Firenze 12 punti di Calloni e Turlea.

UN PUNTO – Torna a muovere la classifica la Zeta System Urbino che perde al tie-break contro la Savino del Bene Scandicci che al primo anno in A1 centra un buon nono posto. Le marchigiane hanno dominato il primo set, poi Scandicci è entrato in partita e si è portata avanti 2-1. In vantaggio per 16-12 nel quarto sembrava fatta per le toscane ma la Zeta System è rientrata in partita con una bella reazione d’orgoglio e ha vinto il parziale ai vantaggi. Nel quinto equilibrio fino al 9-9 poi Scandicci allunga e conquista la vittoria. Per le padrone di casa bene le due bande Lestini e Santini che chiudono rispettivamente a 17 e 16 punti. Per Scandicci 21 punti di Muresan partita dalla panchina e 15 di Lipicer.

PLAY-OFF – Finita la regular season sabato 4 aprile cominceranno i play-off con le migliori otto della classifica al via. Novara – 1a testa di serie – sfiderà Bergamo (8ava), Casalmaggiore (2a) se la vedrà con Montichiari (7ima) e poi le due serie che sulla carta dovrebbero essere le più equilibrate tra Modena (3a) e Conegliano (6a) e Piacenza (4a) e Busto Arsizio (5a) riedizione della finale scudetto dello scorso anno.

Risultati 22^ giornata:

Nordmeccanica Rebecchi Piacenza – Imoco Volley Conegliano 3-0 (25-22; 26-24; 25-20)

Foppapedretti Bergamo – Metalleghe Sanitars Montichiari 1-3 (25-18; 23-25; 17-25; 18-25)

Igor Gorgonzola Novara – Volley 2002 Forlì 3-0 (25-16; 25-14; 25-16)

Liu Jo Modena – Pomì Casalmaggiore 2-3 (25-27; 20-25; 25-13; 25-20; 8-15)

Il Bisonte Firenze – Unendo Yamamay Busto Arsizio 1-3 (18-25; 25-17; 16-25; 15-25)

Robur Tiboni Urbino – Savino Del Bene Scandicci 2-3 (25-16; 15-29; 19-25; 28-26; 10-15)

Classifica: Novara 56, Casalmaggiore 46, Modena 46, Piacenza 41, Busto Arsizio 40, Conegliano 37, Montichiari 37, Bergamo 34, Scandicci 26, Firenze 23, Forlì 5, Urbino 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *