EUROPEAN QUALIFIERS, QUINTO TURNO: EDER SALVA L’ITALIA IN BULGARIA. INGHILTERRA E SLOVACCHIA A PUNTEGGIO PIENO, OLANDA IN CRISI

qualificazioni euro 2016

Nel weekend si è giocato il quinto turno delle qualificazioni per Euro 2016, che si disputerà in Francia e sarà la prima edizione a 24 squadre. Nelle 24 partite disputatesi non ci sono state grosse sorprese, eccezion fatta per i pareggi di Olanda e Italia rispettivamente contro Turchia e Bulgaria. Le altre grandi nazionali, ovvero Spagna, Germania, Croazia, Belgio, Inghilterra e Portogallo, hanno ottenuto i tre punti in palio; però in testa ai gironi ci sono tante squadre che stanno sorprendendo come Slovacchia, Rep. Ceca e Galles, oltre ad Austria e Romania che svettano nei due gruppi senza big team. Purtroppo continuano ad esserci episodi di cronaca che eviteremmo volentieri di raccontare: dopo il caos in Serbia-Albania, in questa giornata abbiamo assistito agli incidenti in Montenegro-Russia, con il portiere ospite Akinfeev colpito in pieno da un fumogeno. Probabilmente per la nazionale di Jovetic arriverà la squalifica a tavolino e la squalifica del campo, penalità che andrebbero a compromettere il cammino della nazionale balcanica verso gli europei.

Italia – Dopo le polemiche sulle convocazioni degli oriundi (in molti sono contrari ma le regole lo consentono, dunque Conte è libero di portarli in nazionale) e sull’infortunio di Marchisio (farsa? abbaglio? semplici fraintendimenti?), nella serata di Sabato sono arrivate le polemiche che più ci interessano: quelle legate al gioco e ai risultati. Il 2-2 maturato a Sofia ha lasciato molto a desiderare: ovviamente un punto strappato in un campo ostico fa sempre comodo, però sia l’attacco che la difesa non hanno convinto. Popov, giocatore di medio livello e poco protagonista nel campionato Russo, ha fatto ammattire Bonucci e company (non erano la difesa più forte al mondo?); l’attacco titolare Zaza-Immobile ha combinato poco o nulla (se non per l’autogol provocato). I subentrati Eder e Gabbiadini hanno fatto meglio, soprattutto il primo, però l’impressione è che dopo l’era di Totti e Del Piero, ora si stia vivendo un periodo di vuoto generazionale. Ci sono tanti buoni talenti ma nessuno in grado di fare davvero la differenza: in serie A l’unico italiano oltre i 10 gol è Luca Toni, su cui ovviamente non si può costruire un progetto biennale. Conte ha davanti a sé un lavoro ingente da compiere e solo con l’aiuto dei club può provare a far emergere la nazionale azzurra. Altrimenti il rischio di essere una semplice comparsa ai prossimi europei potrebbe divenire realtà

gol all'esordio per l'oriundo Eder
gol all’esordio per l’oriundo Eder

Altre nazionali – L’altra nazionale in grossa difficoltà e l’Olanda: dopo le sconfitte con Rep. Ceca e Islanda (che dominano il girone), gli orange hanno ottenuto un risicato pareggio casalingo contro la Turchia (gol di Huntelaar al 92’, arrivato con una deviazione sul tiro di Sneijder). La squadra arrivata terza in Brasile, adesso deve difendere con le unghie il terzo posto che vale i playoff, altrimenti potrebbe essere davvero la nazionale di Robben e Snejider la grande sorpresa negativa delle european qualifiers. Le sorprese positive sono invece quelle di Austria, Galles, Polonia, Romania e Slovacchia. Tutte in testa ai propri giorni e tutte imbattute (la Slovacchia è addirittura a punteggio pieno davanti alla Spagna). Alaba, Bale, Lewandowski, Hamsik e Chiriches, tutti assenti all’ultimo mondiale, hanno adesso la grande chance di portare le loro “piccole” nazionali nella fase finale di un torneo di primissimo livello. Inghilterra e Portogallo, delusioni dell’ultimo mondiale, si stanno pian piano riprendendo ed ora comandano i loro gironi; mentre la Croazia si conferma più forte dell’Italia e grazie al successo contro la Norvegia si è portata in testa al gruppo. Infine in Scozia-Gibilterra si è assistiti ad un momento storico: ovviamente non ci riferiamo ai sei gol della Scozia, ma al primo gol ufficiale della nazionale di Gibilterra. È stato messo a segno da Lee Casciaro, professione poliziotto.

 

Primo storico gol per Gibilterra
Primo storico gol per Gibilterra

 

RISULTATI E CLASSIFICHE

GRUPPO A:

Kazakistan-Islanda 0-3
20′ Gudjohnsen (I), 32′ Bjarnason (I), 91′ Bjarnason (I)
Republica Ceca-Lettonia 1-1
30′ Visnakovs (L), 90′ Pilar (RC)
Olanda-Turchia 1-1
37′ Burak Yilmaz (T), 92′ Huntelaar (O)

CLASSIFICA:
Repubblica Ceca 13, Islanda 12; Olanda 7; Turchia 5; Lettonia 3; Kazakistan 1.

GRUPPO B:

Israele-Galles 0-3
45’+1′ Ramsey (G), 50′ Bale (G), 77′ Bale (G)
Andorra-Bosnia 0-3
13′ Dzeko (B), 49′ Dzeko (B), 62′ Dzeko (B)
Belgio-Cipro 5-0
21′ Fellaini (B), 35′ Benteke (B), 66′ Fellaini (B), 67′ Hazard (B), 81′ Batshuayi (B)

CLASSIFICA:
Galles 11; Israele 9; Belgio 8; Cipro 6; Bosnia 5; Andorra 0.

 

GRUPPO C

Macedonia-Bielorussia 1-2
9′ Trajkovski (M), 44′ Kalachev (B), 82′ Kornilenko (B)
Slovacchia-Lussemburgo 3-0
10′ Nemec (S), 21′ Weiss (S), 40′ Pekarik (S)
Spagna-Ucraina 1-0
28′ Morata (S)

CLASSIFICA: Slovacchia 15, Spagna 12, Ucraina 9,  Bielorussia 4, Macedonia 3, Lussemburgo 1.
GRUPPO D

Georgia-Germania 0-2
39′ Reus (Ger), 45′ Muller (Ger)
Scozia-Gibilterra 6-1
18′ rig, 34′ rig. Maloney (S), 20′ Casciaro (G), 29′, 78′, 90′ Fletcher (S), 39′ Naismith (S)
Irlanda-Polonia 1-1 26′ Peszko (P), 91′ Long (I)

CLASSIFICA: Polonia 11, Germania 10, Scozia 10, Irlanda 8, Georgia 3, Gibilterra 0.
GRUPPO E

Inghilterra-Lituania 4-0
7′ Rooney (I), 44′ Welbeck (I), 58′ Sterling (I), 73′ Kane (I)
Slovenia-San Marino 6-0
10′ Ilicic (S), 49′ Kampl (S), 50′ Struna (S), 52′ Novakovic (S), 73′ Lazarevic (I), 86′ Ilic (S)
Svizzera-Estonia 3-0
17′ Schar (S), 27′ Xhaka (S), 78′ Seferovic (S)

CLASSIFICA: Inghilterra 15, Slovenia 9, Svizzera 9, Lituania 6, Estonia 4, San Marino 1.

GRUPPO F

Nord Irlanda-Finlandia 2-1 33′, 38′ Lafferty (NI), 92′ Sadik (F)
Romania-Far Oer 1-0 21′ Keseru (R)
Ungheria-Grecia 0-0

CLASSIFICA: Romania 13, Nord Irlanda 12, Ungheria 8, Finlandia 4, Far Oer 3, Grecia 2.

 

GRUPPO G

Liechtenstein-Austria 0-5
14′ Harnik (A), 16′ Janko (A), 59′ Alaba (A), 74′ Junuzovic (A), 90′ Arnautovic (A)
Moldova-Svezia 0-2
46′ e 84′ rig. Ibrahimovic (S)
Montenegro-Russia sospesa sullo 0-0 al 66′

CLASSIFICA: Austria 13, Svezia 9, Russia 5, Montenegro 5, Liechtenstein 4, Moldavia 1.
GRUPPO H:

Azerbaigian-Malta 2-0
4′ Huseynov (A), 90’+2′ Nazarov (A)
Croazia-Norvegia 5-1
30′ Brozovic (C), 54′ Perisic (C), 66′ Olic (C), 81′ Tettey (N), 87′ Schildenfeld (C), 90’+4′ Pranjic (C)
Bulgaria-Italia 2-2
4′ aut. Minev (I), 11′ Popov (B), 17′ Micanski (B), 84′ Eder (I)

CLASSIFICA:
Croazia 13, Italia 11; Norvegia 9; Bulgaria 5; Azerbaigian 3; Malta 1.
GRUPPO I

Albania-Armenia 2-1 4′ aut. Mavraj (Ar), 77′ Mavraj (Al), 82′ Gashi (Al)
Portogallo-Serbia 2-1 11′ Carvalho (P), 61′ Matic (S), 63′ Coentrao (P)

CLASSIFICA: Portogallo 9, Danimarca 7, Albania 7, Serbia 1, Armenia 1.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *