Genoa – Udinese: un pareggio tranquillo che allontana entrambe dall’Europa

Parte la preparazione per la nuova stagione senza grandi colpi di mercato

GENOVA – Si sono affrontate oggi pomeriggio, allo Stadio Luigi Ferraris nell’anticipo valido per la 29ma giornata di serie A, il Genoa di Gasperini, reduce da due sconfitte e che non vinceva da quattro turni, e l’Udinese di Stramaccioni, in un buon momento di forma, con cinque punti conquistati nelle ultime tre partite. La sfida, terminata con un pareggio, non ha soddisfatto di certo le aspettative dei padroni di casa che, dopo aver incassando due sconfitte consecutive senza gol, vedono sempre più allontanarsi la speranza di puntare all’Europa. Una partita sbilanciata dal punto di vista delle aspettative in campionato, perchè mentre i rossoblu hanno giocato spinti dalla voglia di inserirsi nella corsa all’Europa, pur consci delle difficoltà, i bianconeri ormai salvi, vantavano lo status di chi può osare e anche “sbagliare” essendo troppo distanti da quinta e sesta posizione per poter puntare all’Europa. Una partita equilibrata, invece, dal punto di vista del gioco come il risultato dimostra.

UN PRIMO TEMPO DI AZZARDI – I padroni di casa hanno schierato in campo un 3-4-3, un dogma per il Grifone, mentre gli ospiti sono scesi in campo con un 3-5-1-1. Da subito pericolosi i friulani: a causa di una disattenzione, De Maio avvia verso la porta Perica che calcia da una buona posizione, ma viene fermato da un’ottima parata di Lamanna, schierato al posto dell’infortunato Perin e reduce dall’ottima prestazione contro la Juventus. Il Genoa non tarda a rispondere: al 10′ Perotti sfiora la traversa dal limite dell’area con un calcio di punizione. Ma i rossoblu non si arrendono e al 18′ sempre su calcio di punizione Tino Costa da filo da torcere a Karnezis, l’azione però non finisce qui perchè la palla sbatte sulle spalle di un difensore e De Maio, in una mischia in area, non si fa cogliere impreparato e da pochi metri, sfoggiando una certa precisione, infila in rete. I friulani non si fanno demoralizzare, una manciata di minuti dopo e  vanno vicini al pareggio grazie al solito Perica, spronato dalla voglia di segnare il primo gol in campionato, fermato, però, nuovamente da Lamanna. Alla mezz’ora i bianconeri si rendono ancora pericolosi: Kone batte un corner dalla destra a cui risponde, saltando più di tutti, Heurtaux ma il suo colpo di testa, troppo centrale, viene stoppato da Lamanna. Il Genoa risponde con Borriello che calcia di destro ma Heurteaux lo blocca. Il primo tempo si chiude grazie alla prima rete stagionale di De Maio.

Juventus-Udinese serie A

RIPRESA CON GOL – Ad inizio ripresa, il Genoa è da subito pericoloso con una traversa di Iago Falquè. Al 53′ i rossoblu continuano a spingere alla ricerca del secondo gol: Perotti sferra un tiro potente dalla distanza, ma è troppo centrale e viene bloccato da Karnezis. Nemmeno due minuti e De Maio ci riprova con un colpo di testa che va fuori. Al 57′ la rete di Berdich viene resa vana da un fallo fischiato in attacco a Borriello: dubbi sull’episodio, aspre le proteste di Gasperini. I Friulani ci riprovano con un tiro dal limite dell’area di Kone, mentre i grifoni con una conclusione di Perotti, deviata in angolo da Karnezis, tentano il raddoppio. Giunti oltre il sessantacinquesimo il punteggio si ribalta: la formazione di Stramaccioni raggiunge il pareggio con Thereau che su un cross preciso di Widmer dalla destra supera Lamanna e va a segno. Nessuna emozione successiva, fino al 83′ quando Piris sfiora un clamoroso autogol. Ma la partita ormai è finita, le squadre sono stanche, l’arbitro fischia e i giocatori ritornano negli spogliatoi, incamminandosi con un punto in più a testa verso un finale di stagione tranquillo per entrambe, ma con un rimorso in più per il Genoa: l’Europa.

Diego Perotti
Diego Perotti

 

GENOA – UDINESE 1-1 (1-0)

MARCATORI: 19′ De Maio (G), 67′ Thèreau (U).

GENOA (3-4-3): Lamanna 7; De Maio 6.5, Burdissio 5, Roncaglia 6; Edenìlson 5.5 (73′ Kucka 6), Rincòn 6, Tino Costa 7, Bergdich 6; Iago Falquè 5 (86′ Lestienne sv), Borriello 7 (76′ Niang 5 ), Perotti (MIGLIORE SPORTMAIN: 7). A disp: Sommariva, Prisco, Tambè, Izzo, Marchese, Pavoletti, Mandragora, Laxalt. All. Gasperini 6.5.

UDINESE (3-5-2): Karnezis 6.5; Wague 6, Piris 6.6, Heurtaux 5.5 (57′ Allan 7); Widmer 7; Guilherme 5.5, Pinzi 6, Kone 6.5, Gabriel Silva 5.5; Thereau 7, Perica 5.5. A disp: Scuffet, Meret; Bubnjiç, Bruno, Fernandes, Geijo; Hallberg, Pasquale, Zapata, Aguirre. All.: Stramaccioni 6.

ARBITRO:  Paolo Mazzoleni di Bergamo. Guardalinee: Passeri e Raperelli. Quarto uomo: Ranghetti (Arbitri di porta: Massa e Di Paolo).

NOTE- Ammoniti: 61′ Tino Costa, 78′ Rincòn (G); 17′ Pinzi, 48′ Guilherme (U).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *