Glik ancora in gol ed il Toro espugna Bergamo: 1-2 sull’Atalanta

Glik e Amauri esultano dopo il gol del Toro (immagine Ansa)

BERGAMO – Dopo la pausa per gli impegni della Nazionale, il Toro torna subito alla vittoria e resta in corsa per l’Europa League; a farne le spese è l’Atalanta, che resta quartultima a 26 punti. I granata consolidano invece il settimo posto in attesa del risultato della Fiorentina.
PRIMO TEMPO: INIZIO IN SORDINA POI IL TORO PASSA – Ventura lancia dal primo minuto Vives, mentre in attacco opta per la coppia Quagliarella-Maxi Lopez. Reja deve fare i conti con la squalifica di Denis, ma non schiera Bianchi al suo posto bensì Pinilla, supportato da Maxi Moralez. Il primo quarto d’ora è da sbadigli: timido tentativo in apertura di Cigarini, altrettanto timido Bruno Peres al 10’. La prima vera occasione sblocca il risultato: punizione da 25 metri di Quagliarella e palla che si insacca sotto la traversa. È l’11mo centro in campionato per l’attaccante campano.

Fabio Quagliarella Torino

ATALANTA A TESTA BASSA MA GLIK RADDOPPIA – La reazione bergamasca è immediata, e cinque minuti dopo Padelli deve respingere la potente conclusione di Zappacosta. La pressione atalantina continua ma la retroguardia granata regge bene l’onda d’urto. Al 40’, anzi, i ragazzi di Ventura trovano il raddoppio con uno schema consolidato: calcio d’angolo e irrompe Glik che batte di destro Sportiello. Subito dopo un episodio sospetto in area granata: contatto Moretti-Pinilla ma Guida lascia proseguire. Il primo tempo finisce così, tra polemiche e un certo nervosismo (ammoniti Maxi Moralez e BrunoPeres).

SECONDO TEMPO: BERGAMASCHI A TRAZIONE ANTERIORE – Nella ripresa Reja passa al 4-4-2, sostituendo D’Alessandro con Carmona e, poco dopo, Bellini con Masiello. I ragazzi di Ventura puntano invece a coprirsi e ripartire: ci prova Vives ad esempio, ma Sportiello respinge in angolo. Nei minuti successivi girandola di sostituzioni: Amauri per Maxi Lopez, Darmian per Molinaro, ma soprattutto il grande ex Rolando Bianchi per Zappacosta.

Rolando Bianchi, attaccante dell'Atalanta (immagine www.atalanta.it)

PINILLLA RIAPRE I GIOCHI – Il tutto per tutto di Reja dà i suoi frutti: a un quarto d’ora dalla fine, i difensori granata lasciano clamorosamente libero Pinilla, il cileno ringrazia e in acrobazia batte Padelli. A quel punto l’Atalanta ci crede davvero, mette alle corde il Toro e Ventura si copre ancor di più inserendo Basha per Vives.

Pinilla

I granata “rischiano” il tris in contropiede, prima con El Kaddouri e poi con Bruno Peres, ma è sempre l’Atalanta a gestire il gioco e cercare il pari. Il finale è rovente: tensione tra Basha e Pinilla e rosso per entrambi, mentre Padelli fa buona guardia agli ultimi tentativi nerazzurri. Il Toro passa, l’Atalanta recrimina per il rigore non concesso ma produce anche poco, ed i fischi del pubblico lo dimostrano.

 

Atalanta-Torino 1-2
Marcatori: 20’ pt Quagliarella (T), 39’ pt Glik (T), 30’ st Pinilla (A).

Atalanta (3-5-2): Sportiello 6; Biava 5,5, Stendardo 5, Bellini 5 (5′ st Masiello 5.5); Zappacosta 6 (15′ st Bianchi 6), Migliaccio 5,5, Cigarini 6, Carmona 5 (1′ st D’Alessandro 6), Dramé 6; Pinilla 7, Maxi Moralez 5.5. Allenatore: Reja.

Torino (5-3-2): Padelli 6,5; Peres 6, Maksimovic, Glik 7.5, Moretti 6, Molinaro 6 (13’st Darmian 6); Vives 6,5 (36′ st Basha s.v.); Gazzi 6.5, El Kaddouri 6.5; Quagliarella 7, Maxi Lopez 6 (9′ st Amauri 5.5). Allenatore: Ventura.

Ammoniti: Bruno Peres (Torino), Carmona (Atalanta), Migliaccio (Atalanta), Amauri (Torino), Masiello (Atalanta), Darmian (Torino), Gazzi (Torino), Padelli (Torino)
Espulsi: Basha (Torino), Pinilla (Atalanta) per reciproche scorrettezze.
Recupero: +2′ primo tempo, +4′ secondo tempo
Arbitro: Guida di Torre Annunziata

GLIK 7.5 (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN) – Il capitano granata è sempre più il “terzino col vizio del gol”; anche oggi è decisivo in zona d’attacco, oltre a fare il suo dovere in copertura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *