La Fiorentina batte la Sampdoria: eleganza e qualità regalano 3 punti alla Viola (2-0)

Firenze – Il big match della 29ma giornata va in scena in Toscana: nell’Hotel chiamato Serie A, c’è una camera con vista sull’Europa League sia per la Sampdoria che per la Fiorentina e il rendez-vous in sala pranzo è eccitante e interessante, ma a gioire è solo Viola, che porta a casa i tre punti. All’Artemio Franchi si sgonfia la Sampdoria, annichilita da una Fiorentina che ha dominato dall’inizio alla fine della gara. I gol degli acquisti invernali, i positivissimi Salah e Diamanti, suggellano un successo mai in discussione, ottenuto su un campo penalizzato oltremodo dalla copiosa pioggia.

Vincenzo Montella
Vincenzo Montella

MONTELLA VS MIHAJLOVIC, SFIDA TRA EMERGENTI – C’è tanto da aspettarsi da questo match: al timone ci sono due ex doriani e romanisti (ma in periodi diversi), che hanno condiviso esperienze in campo di non poco conto. Quest’anno le loro squadre giocano entrambe un calcio gradevole, più tambureggiante quello del serbo, più avvolgente il verbo predicato dall’attaccante di scuola empolese. Tre punte per entrambi, ma Montella predica fantasia con Salah e Diamanti dietro la boa Gomez, mentre Mihajlovic vuole sfruttare il contropiedismo di Eto’o, Muriel e il neo-italico virgulto Eder.

PRIMO TEMPO A RETI BIANCHE – Qualche emozione nel primo tempo, tutte di marca viola dopo una fiammata di Eto’o al 2′: un tiro di Diamanti di poco fuori e un palo di Rodriguez (pallonetto appena fuori area), ma gli ospiti riescono a spezzare le trame offensive dei padroni di casa e quindi si chiude la prima frazione sullo zero a zero. Dubbio su un presunto fallo d Rodriguez su Eto’o: il difensore viola rischia il secondo cartellino e la conseguente espulsione.

Samuel Eto'o
Samuel Eto’o

RIPRESA: UNO-DUE VIOLA E GARA CHIUSA – Poco dopo il sessantesimo si sblocca il risultato (61′): Diamanti segna alla Del Piero, con un destro a giro che si infila basso nell’angolo più lontano; il gol di Alino (secondo in maglia viola) si candida tra i top di giornata. Neanche 200 secondi dopo arriva il 2-0 e questa volta timbra Salah con un gol simile ai già tanti realizzati: assist di Gomez e progressione centrale dell’egiziano, avversari saltati in velocità, ingresso in aria e destro secco e preciso che si insacca alle spalle di Viviano (ex nemmeno tanto rimpianto dalle parti dell’Arno). L’egiziano, idolo della Curva Fiesole, è però costretto a uscire anzitempo (da valutare l’entità dell’infortunio). Nell’ultima parte di gara la Sampdoria non tenta di riaprire la gara (ad eccezione di una palla-gol capitata maldestramente sui piedi di Muriel) ed è anzi ancora la Fiorentina a sfiorare il terzo gol con Aquilani e Gomez (cresciuto nella ripresa dopo un primo tempo opaco). La Fiorentina resta in corsa Europa (con lo spiraglio Champions, vista la sconfitta del Napoli), la Sampdoria dovrà lottare per conquistare l’Europa League.

diamanti
Alino Diamanti, fosforo e qualità per Montella

FIORENTINA-SAMPDORIA 2-0 (0-0)

MARCATORI: Diamanti al 16′, Salah al 19’ s.t.

FIORENTINA (4-3-2-1): Neto 6; Richards 6,5, G.Rodriguez 6, Basanta 6, Alonso 6,5; Aquilani 6 (dal 38’s.t. Vargas sv), Badelj 6, Borja Valero 6,5; Diamanti 7 (dal 31’s.t. Mati Fernandez sv), Salah (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN 7: Qualità e velocità in salsa egiziana; il giocatore proveniente dal Chelsea è la risposta toscana a Gervinho, senza peraltro l’inguardabile bandana; anche oggi le sue progressioni fanno la differenza; dal 44’s.t. Lazzari sv), Gomez 6,5. (Rosati, Lezzerini, Tomovic, Rosi, Kurtic, Joaquin, Gilardino, Babacar). All. Montella.

SAMPDORIA (4-3-3): Viviano 6; De Silvestri 5,5 (dal 29’s.t. Wszolek sv), Silvestre 6, Romagnoli 6 (dal 38’ s.t. Munoz sv), Regini 6; Soriano 5 (dal 22’ s.t. Bergessio 5), Palombo 5,5, Obiang 6; Muriel 5,5, Eto’o 6, Eder 5,5. (Romero, Frison, Coda, Mesbah, Marchionni, Duncan, Acquah, Correa, Okaka). All. Mihajlovic.

ARBITRO: Banti di Livorno.
NOTE: Ammoniti G. Rodriguez, Diamanti, Regini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *