Uovo di Pasqua indigesto per l’Inter: 1-1 in casa contro il Parma

MILANO – “Non c’è niente da spiegare, se fischiano hanno ragione“, l’ennesima figuraccia dell’Inter la si trova tutta nelle parole di Guarin a fine partita. Figuraccia con estremo rispetto per il Parma che nonostante la situazione va avanti e trova a San Siro un pareggio che sulla carta non si poteva neanche immaginare.

inter-parmaCOSA NON TI ASPETTI – Già perché gli uomini di Mancini dopo le ultime sconfitte in campionato e coppa dovevano ripartire da quei piccoli segnali positivi visti almeno nel gioco e contro l’ultima in classifica non poteva che trovare la strada per tornare alla vittoria. E invece gli emiliani con una bella prova di forza e carattere hanno fermato i nerazzurri su un pareggio che vuol dire solo altri due punti persi nella corsa all’Europa, sempre più lontana. Nessun segnale se non a sprazzi nel primo tempo fino al gol del pareggio definitivo.

guarinGLI EPISODI – Passati in vantaggio con Guarin, grazie ad una deviazione “amica” che spiazza il portiere emiliano, gli uomini di Mancini hanno abbandonato il campo, almeno mentalmente. Pochi palloni giocabili per gli attaccanti, chiusure tutte da rivedere in difesa fino al gol del pari che arriva nel finale della prima frazione di gara. Poi nulla più. Le occasioni che dovevano esserci non ci sono state mentre si sono ripresentati i molti, troppi errori in difesa che hanno rischiato di far passare in vantaggio il Parma che non avrebbe rubato proprio nulla se avesse acciuffato un’altra vittoria contro l’Inter dopo quella dell’andata.

CHE FARE? – E ora? Mancini cosa può fare per provare ad arginare una crisi che sembra ormai essere l’unica vera padrona in casa Inter. Il morale non è alto e i segnali di oggi fanno pensare solo che al peggio non c’è fine. La squadra nerazzurra non ha gioco, non ha carattere, non ha niente a cui aggrapparsi per riprendersi. Ecco che le parole di Guarin non possono che essere l’esposizione della pura realtà: “se fischiano hanno ragione. Dobbiamo accettare le critiche con umiltà“. Onore invece al Parma che continua la sua stagione, ormai scritta, con il cuore di chi sa di non poter più far nulla ma vuole arrivare alla fine con dignità.

INTER-PARMA 1-1
Marcatori: Guarin (25′), Lila (45′)
INTER: Handanovic, Santon, Ranocchia, Felipe (Podolski), Juan Jesus, Guarin, Medel, Brozovic, Shaqiri (Hernanes), Palacio, Puscas (Kovacic). A disp. Carrizo, Campagnaro, Obi, Gnoukouri, Camara, D’Ambrosio, Nagatomo, Dimarco, Bonazzoli. All. Mancini
PARMA: Mirante, Mendes,Costa, Feddal, Gobbi, Nocerino, Jorquera (Cassani), Lila (Ghezzal),  J. Mauri, Varela, Belfodil (Coda). A disp. Bajza, Iacobucci, Prestia, Palladino, Lodi, Santacroce, Esposito. All. Donadoni.
ARBITRO: Peruzzo. Guardalinee: Fiorito, Tasso. Quarto uomo: Barbirati. Assistenti addizionali: Tommasi, Pinzani
Ammoniti: Ranocchia, Felipe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *