Il Chievo ipoteca la salvezza: 1-0 a Cesena

CESENA – Non può ancora festeggiare, perché la matematica non è un’opinione, ma è innegabile che con la vittoria sul campo di Cesena di oggi, il Chievo possa ritenersi praticamente salvo. Il gol di Pellissier nel finale non solo vuol dire 3 punti, ma anche un +13 sul Cesena terzultimo.

cesena-chievo

REGALO DI COMPLEANNO – Non poteva festeggiare in modo migliore il suo compleanno Sergio Pellissier, 36 anni e un gol all’82’ che regala vittoria e tre quarti di salvezza al suo Chievo dopo essere partito dalla panchina. L’assist di Frey era un’occasione troppo importante e ghiotta per lasciarsela scappare deve aver pensato lo scaligero che insacca mandando in fumo i sogni di gloria del Cesena, anche se un solo punto non sarebbe servito a molto nella lunga strada, sempre più irta, verso la salvezza.

MANCATA STRISCIA POSITIVA – Ovviamente il morale è ben diverso nei due spogliatoi alla fine della gara. Il Cesena sa di aver perso non sola la partita ma anche la possibilità di trovare una parvenza di continuità dopo il pareggio della scorsa settimana contro gli altri veronesi, quelli dell’Hellas. Il Chievo torna invece ad esultare dopo lo stop in casa del Sassuolo. E ora si guarda al futuro. I bianconeri troveranno sulla propria strada la Sampdoria a Genova, il Chievo sarà invece impegnato in casa contro l’Udinese.

CESENA-CHIEVO 0-1
Marcatori: 82′ Pellissier (C)
CESENA: Leali, Capelli, Krajnc, Lucchini (Rodriguez), Perico, Carbonero , Cascione, Giorgi, Brienza, Defrel (Moncini), Djuric (Succi). A disp. Agliardi, Bressan, Nica, Cazzola, Mudingayi, Ze Eduardo. All. Di Carlo
CHIEVO: Bizzarri, Cesar, Dainelli, Frey, Zukanovic, Hetemaj, Izco, Radovanovic, Schelotto (Birsa), Meggiorini (Cofie), Paloschi (Pellissier). A disp. Bardi, Seculin, Biraghi, Gamberini, Sardo, Botta, Christiansen, Pozzi, Vajushi. All. Maran
Arbitro: Valeri
Ammoniti: Carbonero, Djuric, Hetemaj

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *