Roma: focus sui tre acquisti più onerosi della stagione

La Roma ha riagganciato il secondo posto in classifica dopo il pareggio casalingo contro l’Atalanta. Eppure la stagione dei giallorossi si può definire molto deludente poiché, a inizio stagione, tutti si aspettavano che la squadra di Garcia lottasse punto a punto con la Juventus per vincere lo scudetto e andasse più avanti in Coppa Italia e in Europa League. Uno dei motivi principali imputati alla società è una campagna acquisti inconsistente dove sono stati spesi milioni su calciatori che alla fine non hanno reso come ci si aspettava. I tre investimenti più onerosi finalizzati nell’attuale stagione sono stati Manolas, Iturbe e Doumbia, quest’ultimo arrivato nella sessione invernale. In un anno di quanto sarà variato il loro valore sul mercato?

manolas - Roma

Kostas Manolas – Il difensore greco è stato acquistato da Sabatini per tredici milioni di euro più due di bonus. Individuato come l’erede di Benatia, passato al Bayern Monaco per la modica cifra di trenta milioni, non ha deluso le aspettative dei tifosi. Le sue qualità maggiori sono la velocità e l’uno contro uno mentre pecca in fase di impostazione del gioco. Come gran parte dei suoi compagni, ha pagato il lungo periodo nero attraversato dalla squadra, ma, grazie alle sue doti è riuscito quasi sempre a disimpegnarsi offrendo prestazioni di buon livello. Non a caso molte squadre estere, specialmente dall’oltre manica, lo seguono e chiedono informazione sul suo status. Il suo standard non può ancora paragonarsi a quello di Benatia, ma la sua carta d’identità parla a suo favore e ha ampi margini di miglioramento. Quindi il suo valore sul mercato dopo un anno non è diminuito anzi è aumentato.

 manuel iturbe

Juan Iturbe – E’ stato uno degli acquisti più onerosi della storia giallorossa; il suo costo è stato di ventidue milioni più due di bonus. Garcia e Sabatini quest’estate cercavano un esterno offensivo veloce e produttivo in fase realizzativa e hanno scelto l’argentino. Iturbe durante la stagione ha subito vari infortuni, ma il suo rendimento è stato insufficiente. Ha segnato solo una rete, nella trasferta torinese contro la Juventus, e il suo stile di gioco è risultato inefficace. Le doti migliori sono le ripartenze dove può sfruttare la sua velocità, ma contro la Roma, le squadre avversarie si chiudono a riccio non permettendo questo tipo di gioco ai giallorossi. E in un contesto del genere, Iturbe non si è dimostrato finora all’altezza. Probabilmente una seconda chance gli sarà data, ma la suo valutazione è drasticamente diminuita.

 doumbia-roma-

Seydou Doumbia – Arrivato dal Cska Mosca verso la fine della sessione invernale di mercato per quattordici milioni più uno e mezzo di bonus, l’ivoriano si è visto poco in campo senza mai incidere. Lo staff tecnico lo ha scelto al posto di Destro, passato in prestito al Milan, convinti che il suo stile di gioco fosse compatibile con quello della squadra, ma non ha considerato la sua precaria condizione fisica. Il campionato russo termina a novembre e ha dovuto ricominciare da zero la preparazione atletica. Dopo tre mesi dal suo arrivo sembra ancora un corpo estraneo e Garcia continua a lasciarlo fuori dall’undici di partenza. Anche in questo caso la sua valutazione ha avuto un’involuzione verso il basso creando, almeno per il momento, una minusvalenza non indifferente. Qualora non riuscisse in queste ultime partite di campionato a rilanciarsi, ciò potrebbe influire negativamente nel prossimo mercato estivo.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *