Tennis, Montecarlo: Novak Djokovic si conferma anche sulla terra. Primo successo per Pereira a Bogotà

Novak Djokovic diventa il primo giocatore ad aver vinto i primi tre Master 1000 nella stessa stagione

Cambiano i tornei, le superfici, il meteo, ma non cambia il vincitore. Novak Djokovic conquista anche il terzo Master 1000 della stagione a Montecarlo sconfiggendo in finale in tre set Tomas Berdych. Nel torneo International di Bogotà Teliana Pereira centra il primo successo in carriera battendo Yaroslava Shvedova. In Fed Cup l’Italia vince lo spareggio con gli Stati Uniti e l’anno prossimo giocherà ancona nel World Group.

MONTECARLO – Alla fine ad alzare il trofeo al cielo è sempre lui, Novak Djokovic. Dopo la doppietta Indian Wells-Miami, il serbo centra il successo anche sulla terra battuta di Montecarlo. Continua il periodo positivo per Nole che sembra intenzionato a non lasciare per strada niente. Nel principato di Monaco il 27enne si sbarazza di tutta la concorrenza, partendo da Albert Ramos e Haider-Maurer. Nei quarti infligge un 6-0, 6-3 a Marin Cilic, vincitore degli ultimi Us Open, per poi sconfiggere con un doppio 6-3 il suo rivale Rafael Nadal. Nella finalissima si ritrova un pimpante Tomas Berdych che riesce a metterlo in difficoltà insieme alla pioggia. Il ceco parte subito forte (1-3), ma Novak appena ingrana vola (5-3). Il 12esimo game è quello decisivo con il serbo che brekka l’avversario e si va a prendere il primo set (7-5). Sul 3-2 nel secondo parziale la partita viene sospesa per pioggia e al rientro è Berdych quello che si scalda più velocemente (4-6). Djokovic decide che è ora di far sentire la sua presenza e la sua forza (4-0) e quando il ceco si ricompone (4-2) ormai è troppo tardi. Sul 5-2 il serbo si fa annullare un match point, ma nel turno di servizio successivo cala il sipario (6-3) su Montecarlo con lo stesso copione degli altri Master 1000 della stagione.

D98855D97373471CB680B3A77A7C1762.ashx
Tomas Berdych disputa un ottimo torneo ma si deve arrendere in finale

BOGOTA’ – In campo femminile si gioca solo a Bogotà, per lasciare spazio agli incontri di Fed Cup. Per le giocatrici meno titolate è una buona occasione per mettersi in mostra e guadagnare qualche posizione in classifica mondiale. Ne approfitta la brasiliana Teliana Pereira che conquista il primo titolo della sua carriera battendo in finale la kazaka Yaroslava Shvedova per 7-6 (2), 6-1. La tennista di Aguas Belas alla sua prima finale in singolare (ne aveva persa una in doppio nel 2013 sempre in Colombia) centra il successo che la porta fino all’81esimo posto del ranking Wta.

Teliana-Pereira-APP-870x490
Teliana Pereira, 26 anni, a Bogotà centra il primo successo in carriera

FED CUP – L’Italia di Fed Cup riesce a centrare la permanenza nel World Group Mondiale dopo la vittoria nello spareggio con gli Stati Uniti. Nonostante la presenza della numero 1 del circuito Serena Williams, le azzurre capitanate da Corrado Barazzutti compiono l’impresa. Nella prima giornata Serena sconfigge la nostra Camila Giorgi per 7-6, 6-2, ma Sara Errani pareggia subito i conti infliggendo un pesante 6-1, 6-2 a Lauren Davis. La nostra Sarita il giorno successivo scende in campo alla grande anche contro la Williams, ma dopo aver conquistato il primo set (6-4) ed essere arrivata a due punti dal match (5-4 e 30-15), si arrende alla forza della sua avversaria. Servono due vittorie per rimanere in alto e ci pensa Flavia Pennetta a conquistarle. Prima batte con un inequivocabile 6-1, 6-1 Christina Mchale e poi in doppio con Errani abbatte la resistenza di Williams-Riske per 6-0, 6-3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *