Tra Atalanta ed Empoli finisce 2-2, entrambe quasi salve ma con rissa finale

saponara

BERGAMO– IL tanque Denis, protagonista nel bene e nel male nella sfida tra Atalanta ed Empoli; prima, dopo un match abbastanza anonimo, trova il pareggio in pieno recupero, poi (pare) negli spogliatoi colpisce con un pugno Tonelli rompendogli il naso. Sta di fatto che i nerazzurri riacciuffano il meritato 2-2 in extremis, facendo un altro passettino verso la salvezza. L’Empoli, meno manovriero del solito ma più concreto, recrimina per il pareggio subito ad un passo dal traguardo ma è anch’esso ormai salvo e può affrontare le ultime partite in tranquillità.
PRIMO TEMPO- Reja lascia Zappacosta in panchina e si affida ad un 4-2-3-1 con Estigarribia e Gomez larghi sulle fasce, e Moralez che, a sorpresa, di fatto gioca a uomo su Valdifiori. Sarri lascia in panchina Mario Rui preferendogli Laurini, per il resto si affida alla formazione tipo, con Saponara trequartista dietro Maccarone e Pucciarelli. Con il suo regista bloccato, L’Empoli fatica a far gioco e i padroni di casa tengono più la palla, ma se si esclude una mischia in area con tiro telefonato di Estigarribia, non si ricordano occasioni particolari. Sull’altro fronte invece, Saponara crea grossi grattacapi ai nerazzurri, andando al tiro in 3 occasioni nei primi 20 minuti senza fortuna. L’Atalanta rumina calcio in modo sterile e Denis deve salvare sulla linea alla mezz’ora su Rugani, ma l’Empoli al 41’ passa col solito Saponara che supera Sportiello dopo un bel triangolo con Pucciarelli. L’Atalanta a questo punto si scuote e trova il pareggio con il Papu Gomez, che dopo un 1-2 con Moralez appoggia in rete a porta vuota. Si va al riposo sull’1-1
RIPRESA- Gomez e Moralez spingono l’Atalanta, ma l’Empoli trova il nuovo vantaggio al 60’ con Maccarone, che sfrutta un cross di Croce corretto da Zielinski, e subito dopo colpisce anche il palo a Sportiello battuto. Reja si gioca il tutto per tutto mandando in campo Bianchi, D’Alessandro ed Emanuelson, l’Empoli invece si copre con Mario Rui e Barba ma si abbassa troppo, ed in pieno recupero viene punito da Denis, che dopo una partita anonima di testa trova il meritato pareggio
PAGELLE

ATALANTA
Sportiello 6 – Salva su Maccarone, incolpevole sui gol.

Benalouane 5 – Troppo basso, spesso in affanno. (dal 75′ Emanuelson 6 – Dà vivacità alla squadra)

Masiello 5.5 – Partita complicata su Maccarone.

Stendardo 5.5 – Si perde Saponara sul primo gol.

Dramè 6 – si sacrifica molto sulla fascia.

Estigarribia 6 – corre tantissimo ma gli manca lucidità in zona offensiva. (dal 69′ D’Alessandro 5.5 nervoso ed impreciso)

Carmona 5.5 – fuori giri contro il centrocampo empolese.

Cigarini 5.5 – soffre Valdifiori nonostante i rientri di Moralez.

Gomez 6 – segna il gol dell’1-1 ma la sua è una gara anonima. (dal 69′ Bianchi 5.5 – si sbatte ma combina poco)

Maxi Moralez 7 – Assist, dribbling, e marca quasi a uomo Valdifiori.

Denis 6.5 – Grande impegno e poca lucidità, ma trova il pareggio in extremis

EMPOLI

Sepe 6 – sicuro ed attento, incolpevole sui gol.

Laurini 5 – soffre Moralez. (dal 79′ Barba s.v. )

Tonelli 6 –contiene senza difficoltà gli attaccanti atalantini, salvo che sul pareggio finale

Rugani 6 – Fino al 2-2 perfetto, sfiora anche il gol. Si perde però Denis…

Hysaj 5 – soffre estigarribia e si perde Gomez sul primo gol

Croce 6 – recupera tanti palloni.

Valdifiori 6 –soffre i raddoppi ma tutte le azioni dell’Empoli partono dai suoi piedi

Vecino 6.5 –si conferma una certezza per il centrocampo azzurro.
Saponara 7.5 –a tratti incontenibile, segna e fa segnare, col suo maestro Sarri si ritrova appieno. IL MIGLIORE SPORTMAIN (dal 86′ Mario Rui s.v. )

Maccarone 6.5- sempre pericoloso e nel vivo del gioco, un gol e un palo per lui

Pucciarelli 5- assist per Saponara un po’ fortunoso, per il resto non si vede. (dal 58′ Zielinski 6.5 – buon impatto, prestazione più che positiva)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *