La Roma supera con facilità il Sassuolo (0-3): primo gol in giallorosso per Doumbia

REGGIO EMILIA – Una vittoria con tre gol di scarto non arrivava da novembre. Contro il Sassuolo i giallorossi si scrollano di dosso qualche negatività di troppo, portando a casa tre punti non impossibili ma nemmeno scontati. Roma subito in vantaggio con Doumbia (prima rete in serie A), raddoppio stupendo di Florenzi, partita chiusa da Pjanic nel secondo tempo. Il secondo posto resta a -1, ogni partita sarà fondamentale. Il Sassuolo, praticamente salvo, patisce ancora un fisiologico calo di motivazioni, dopo la sconfitta di Verona.

SI SBLOCCA DOUMBIA – Coinvolto in settimana nella polemica, di bassissimo livello, relativa al suo riscaldamento blando durante Inter-Roma, Seydou Doumbia si riscatta con un gol atteso da tempo, il primo della sua esperienza italiana. Vincente l’assist di Pjanic, deciso il colpo di testa dell’ivoriano, che supera un non impeccabile Consigli. La Roma abbassa i ritmi – come avvenuto troppo spesso durante la stagione – ma tiene bene in difesa. Il Sassuolo ci prova, ma senza Zaza e Berardi non è mai insidioso sotto porta. Su punizione di Pjanic non si fa sorprendere Consigli, che respinge. Ma il portiere dei neroverdi non può nulla al 25′: azione intraprendente sulla destra di Florenzi, che supera due avversari e scarica un destro potente sotto l’incrocio. I padroni di casa tentano timidamente di risalire, ma i tiri di Sansone e Floro Flores non sono precisi. Il primo tempo si chiude sullo 0-2 per la Roma.

TRIS DI PJANIC – Nella ripresa la Roma concede più spazi al Sassuolo, che con Zaza (subentrato a Floccari) crea l’unica vera occasione della partita al 59′: sorpreso Astori, tiro al volo dell’attaccante italiano, De Sanctis devia con reattività a lato. Ancora qualche calo di tensione dei giallorossi, segno che manca la concentrazione di inizio anno. Tra i più positivi, oltre a Florenzi, svetta la prestazione di Nainggolan. Con il passare dei minuti si spegne la vitalità offensiva del Sassuolo, così la Roma si riaffaccia in avanti, e trova la rete che chiude la partita. Al 74′ Florenzi lancia Gervinho, l’ivoriano supera Longhi e serve al centro Pjanic, che stoppa e tira sotto la traversa da due passi. Quinto gol stagionale per il bosniaco, apparso in ottima forma. C’è ancora tempo per l’ingresso di Iturbe, che nel finale impegna Consigli con un tiro troppo centrale. Al Mapei Stadium finisce 0-3. La Roma mantiene invariato il distacco dalla Lazio, seconda; il Sassuolo, a salvezza ormai acquisita, dovrà però ritrovare le motivazioni per concludere in modo dignitoso il campionato.

SASSUOLO-ROMA 0-3 (0-2)

Marcatori: 6′ Doumbia, 25′ Florenzi, 75′ Pjanic

SASSUOLO (3-4-3): Consigli 5.5; Acerbi 5.5, Cannavaro 5, Peluso 5.5; Taider 5, Brighi 5 (77′ Biondini SV), Missiroli 5.5, Longhi 5; Sansone 5.5, Floccari 4.5 (53′ Zaza 6), Floro Flores 6 (72′ Lazarevic 5.5). A disp.: Pegolo, Pomini, Natali, Fontanesi, Bianco, Chibsah, Benucci, Mandelli, Sereni. All. Di Francesco

ROMA (4-3-3): De Sanctis 6.5; Florenzi 7 (80′ Keita 6), Manolas 6, Astori 5.5, Torosidis 6; Pjanic 7.5 (86′ Iturbe 6), De Rossi 5.5, Nainggolan 7.5; Ibarbo 6.5, Doumbia 6.5 (68′ Yanga-Mbiwa 6), Gervinho 6.5. A disp.: Skorupski, Lobont, Spolli, Cole, Balzaretti, Paredes, Ljajic, Uçan, Totti, Verde. All. Garcia

Ammoniti: Ibarbo (R), De Rossi (R), Astori (R), Cannavaro (S), Zaza (S), Taider (S)

Arbitro: Mazzoleni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *