Tra Cesena e Atalanta un pari pirotecnico che serve solo agli ospiti; finisce 2-2

pinilla

CESENA- Un altro pareggio, un altro 2-2, ancora ottenuto nel finale, per l’Atalanta di Reja, che grazie all’ennesima “bicicletta” di Mauricio Pinilla, che rientrava dopo 3 turni di squalifica per sostituire l’altro squalificato Denis conquista di fatto la salvezza; a 5 giornate dal termine, 8 punti di vantaggio sul Cesena e 9 sul Cagliari sembrano una dote più che rassicurante. I bianconeri di Di Carlo, meno dotati tecnicamente, ci hanno messo il cuore e stavano quasi per farcela, anche sul 2-2, e di sicuro ci sono molti rimpianti per la scelta dell’allenatore ad inizio stagione. Nerazzurri comunque superiori sul piano del gioco, specie nella prima frazione di gioco

PRIMO TEMPO- A parte il citato cambio di centravanti, Reja ripropone Zappacosta sulla corsia di destra, con Moralez e Gomez a supporto di Pinilla. Il Cesena invece si presenta con il consueto 4-3-1-2, con Carbonero mezzala e Brienza dietro Succi e Defrel. L’Atalanta prende subito in mano il match e già al 6’ Gomez salta Perico ma pecca di egoismo e si fa recuperare. Il Cesena è frastornato e per 20 minuti non arriva dalle parti di Sportiello, ma quando lo fa è molto pericoloso con una bordata di Succi messa in angolo dal portiere nerazzurro. Gomez scorazza indisturbato sulla sinistra mettendo in difficoltà Perico e Carbonero. La Dea tiene in mano il gioco ma non crea seri pericoli e anzi Masiello alla mezz’ora deve chiudere in extremis su Defrel. Pinilla ci prova dalla distanza senza fortuna, poi in pieno recupero Carbonero impegna Sportiello dalla distanza.

RIPRESA- La seconda frazione è un’autentica girandola di emozioni; nei primi 4 min, prima Gomez in scivolata si fa respingere la volee da Agliardi, che subito dopo sbaglia malamente l’uscita su una punizione di Cigarini consentendo a Pinilla di insaccare a porta vuota. Un minuto dopo (51’) liscio di Benaoulane e Succi calcia a lato solo davanti a Sportiello. Lo stesso difensore poco dopo stende malamente Brienza in area; è rigore che lo stesso ex palermitano trasforma. Di Carlo si gioca la Carta Rodriguez per Succi, e poco dopo D’Alessandro sostituisce Zappacosta. Al 68’, dopo un destro alto di Kranjc, Carbonero si inventa un tiro all’incrocio per il 2-1 bianconero. Gomez continua ad imperversare costringendo Renzetti ad un salvataggio in affanno, ma sorprendentemente Reja lo toglie inserendo Rolando Bianchi, oltre che mettendo Migliaccio per Cigarini. Di Carlo si copre togliendo Carbonero per Volta, ma all’82’ arriva il pari atalantino; tiro di D’Alessandro ribattuto, e sulla palla vagante Pinilla inventa una splendida rovesciata. Finita? Neanche per idea; prima Perico si divora il 3-2 calciando alto a un metro dalla porta, poi Rodriguez ben servito da Defrel calcia a lato da ottima posizione, infine Bianchi ignora Benaoulane solissimo in area e calciando fuori, scatenando le ire di Reja a fine gara (i due rischiano di venire alle mani). Un pareggio alla fine abbastanza giusto, che serve solo all’Atalanta.

PAGELLE

CESENA
Agliardi 5 – 2 salvataggi su Gomez ma il primo gol di Pinilla nasce da un suo errore in uscita
Perico 4 – in affanno per tutta la gara contro Gomez, si mangia anche un gol incredibile nel finale
Krajnc 6.5 – attento e preciso, forte fisicamente. Una sicurezza
Capelli 5,5 – Anche lui va in affanno contro Gomez.
Renzetti 6 – Tiene bene contro il temuto Zappacosta. Più in difficoltà contro D’Alessandro
Cascione 6 – quantità, il solito gladiatore. Dal 72′ Giorgi – sv.
Carbonero 7 – il valore aggiunto del Cesena recente. Gran gol . Dall’80’ Volta – sv.
Mudingayi 5,5 – sempre in ritardo e fallosissimo
Brienza 6 – Causa e trasforma il rigore. Poco altro
Succi 6 – Sfiora il gol al 20′ con un gran tiro da fuori. Dal 60′ Rodriguez 6.5 – col senno di poi forse andava messo subito
Defrel 6.5 – tecnicamente molto dotato, più uomo assist che attaccante

ATALANTA

Sportiello – 6,5 salva su Succi nel primo tempo, incolpevole sui gol.
Bellini – 6 non si ricordano sbavature particolari
Masiello – 6.5 un paio di buone chiusure .
Benaoulane – 5 fallo da rigore ingenuo ed evitabile, impreciso nei disimpegni
Drame’- 5,5 anche lui spesso incerto.
Zappacosta – 6 gli mancano i 90 minuti, sparisce nella ripresa e Reja lo cambia. dal 68′D’Alessandro – 6,5 Ottimo impatto, vivace e veloce, innesca il 2-2 di Pinilla
Cigarini – 6 si annulla con il dirimpettaio Cascione. (dal 79 Migliaccio SV)
Carmona – 6 bravo nelle chiusure, non è suo compito illuminare il gioco
Gomez- 7 padrone assoluto della fascia sinistra nerazzurra, a tratti incontenibile. Sostituito inspiegabilmente, se stava bene dal 75’ Bianchi – 5 ha un solo pallone e lo spreca per egoismo facendo infuriare Reja
Moralez – 6,5 libero di giostrare dietro Pinilla da il meglio di se
Pinilla – 7.5 poteva esserci miglior rientro? Una doppietta che regala la quasi-salvezza ai suoi, e la tranquillità che la squalifica di Denis non è un dramma. Splendida la sua ennesima rovesciata IL MIGLIORE SPORTMAIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *