Sampdoria-Juventus 0-1, bianconeri campioni d’Italia

Vidal Juventus

GENOVA – La Juventus vince a Marassi 1-0 contro la Sampdoria, e si conferma campione d’Italia per la quarta volta consecutiva. A segno nel primo tempo, Vidal (32’).

PRIMO TEMPO – Ritmo rapido nei primi minuti, con la Sampdoria che si lancia subito in avanti: prova subito Soriano a sfruttare una leggerezza di Bonucci e Buffon, il pallone finisce alto; occasione anche per Obiang che calcia di destro al volo su una ribattuta, dai 25 metri. Poche vere palle gol da una parte e dall’altra, il ritmo cala verso il 20’ ma rimane comunque una partita molto intensa che si sblocca al 32’ in favore della Juventus: traversone di Lichtsteiner, Vidal, solo, incrocia di testa alle spalle di Viviano.

SECONDO TEMPO – I blucerchiati restano in partita, ma non trovano gli spazi giusti e faticano a costruire azioni concrete nonostante il cambio modulo e lo schieramento del tridente; dall’altra parte, la Juventus non sembra voler fare troppi sforzi per cercare il raddoppio, limitandosi a difendere gli attacchi avversari e a far girare il pallone. Al 13’, dopo un possesso palla prolungato, prova Tévez la conclusione dal limite, Viviano manda in angolo. Poco dopo, gran palla in verticale di Eto’o per Bergessio, Bonucci lo chiude. I bianconeri prendono pieno controllo del campo verso la mezz’ora, arrivando anche vicini al raddoppio. Ma la Sampdoria negli ultimi minuti attacca a testa bassa, impegnando più volte Buffon: prima con Duncan, dai 30 metri; poi Muriel su punizione, smanaccia fuori il portiere bianconero. Finisce 0-1, e la Juventus è campione d’Italia.

 

IL TABELLINO:

SAMPDORIA-JUVENTUS 0-1 (primo tempo 0-1)

MARCATORI: Vidal (J) 32’

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Mesbah (Regini, 36’); Obiang (Duncan, 72’), Palombo, Rizzo; Soriano; Muriel, Eto’o (a disp.: Duncan, Coda, Bergessio, Regini, Cacciatore, Okaka, Wszolek, Frison, Djordjevic, Marchionni, Romero, Munoz). All.: Mihajlovic

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Lichtateiner, Barzagli, Bonucci, Padoin; Sturaro, Marchisio, Vidal; Pereyra (Chiellini, 73’); Llorente (Coman, 80’), Tévez (Morata, 72’) (A disp.: Ogbonna, Marrone, Matri, Audero, Ròmulo, Pepe, De Ceglie, Storari, Coman, Chiellini, Morata, Pirlo). All.: Allegri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *