Tracollo rossonero a Napoli: Hamsik, Higuain e Gabbiadini condannano il Milan alla terza sconfitta consecutiva

higuain-napoli-735x490

NAPOLI – Il Napoli, dopo la scoppola subita ad Empoli, ritrova i tre punti battendo per 3-0 un Milan sempre più in crisi. Si conclude così una delle settimane più nere dell’era Berlusconi, nella quale sono arrivate ben tre sconfitte consecutive. Dopo Udinese e Genoa, è il Napoli di Benitez ad infliggere un altro pesante KO ai rossoneri, già in crisi di identità e ancora più in difficoltà dopo l’espulsione di De Sciglio, arrivata dopo pochi secondi. Il Napoli, che non ha disputato un match di grandissimo spessore, ha trovato solo nella seconda parte della ripresa i tre gol (tra il 70′ e il 76′) ma non ha praticamente mai sofferto i rossoneri. Benitez può dunque così continuare a credere alla zona Champions, mentre il Milan deve solo cercare di concludere dignitosamente il campionato attendendo buone nuove dal fronte societario e definendo il prima possibile il futuro di Inzaghi.

PRIMO TEMPO – Nessuna grossa sorpresa tra i 22 in campo: i ballottaggi in casa Napoli vengono vinti da Callejon (su Gabbiadini)  e Insigne (su Mertens), mentre in casa Milan la formazione titolare è praticamente obbligata stante le numerose assenze a causa di infortuni e squalifiche. Dopo solo 42 secondi si assiste già alla giocata più importante del match: apertura di Britos per Insigne che, perso da Alex, stoppa e lancia Hamsik. Lo slovacco si infila in area di rigore e viene atterrato, al momento del tiro, da un inopinato De Sciglio: il giovane rossonero ovviamente viene espulso. Sul dischetto va Higuain che si fa ipnotizzare da Diego Lopez (unico vero top player della rosa rossonera) e il risultato rimane sullo 0-0. Inzaghi sposta Poli terzino e il Milan passa al 4-4-1 con Destro unica e isolata punta; mentre  Bonaventura e Honda si allargano in fase difensiva. La partita è a senso unico, con il Napoli che prova in tutti i modi a bucare la difesa rossonera: il gol però non arriva sia per merito dei vari Alex, Paletta e De Jong, sia per i vari errori dei napoletani in fase di impostazione e conclusione. Le occasioni più pericolose arrivano dai piedi di Higuain e Hamsik; però la vera occasione da gol (rigore escluso) la crea il Milan con Bonaventura nell’unica azione offensiva degli ospiti: sul cross di Bocchetti, l’ex atalantino spizza di testa scheggiando il palo alla destra di Andujar. Si va così negli spogliatoi sul risultato di 0-0.

rafa-benitez

SECONDO TEMPO – L’inizio della ripresa ricalca perfettamente il copione del primo tempo, con il Milan tutto rinchiuso nella propria area di rigore e gli azzurri che cercano in ogni modo di trovare la via della rete. L’occasione più ghiotta arriva sull’asse Callejon-Hamsik però la palla si stampa sul montante alla destra di Diego Lopez. Inzaghi inserisce forze fresche (Pazzini e Bonera), Benitez invece sbilancia ancor di più la squadra sostituendo Jorginho per Gabbiadini. Il 4-1-3-2 manda in crisi la difesa rossonera che crolla al 70′: su un pallone respinto malamente da Bonera, si avventa Hamsik che scarica un potentissimo destro sul quale sulla può il portiere spagnolo. Dopo pochi minuti arrivano dapprima la rete di Higuain, servito da Mertens, e poi quella di Gabbiadini,  che finalizza dopo una respinta corta di Lopez. Il Milan ha provato in tutti i modi a resistere all’offensiva napoletana con grande spirito di sacrificio, ma ancora una volta ha dimostrato poco gioco (anche se con le dovute scusanti) e soprattutto, come successo nel caso di De Sciglio, è incorso troppo spesso in alcuni errori individuali da matita blu. Nel finale di partita si segnalano solo gli ingressi dei giovani Felicioli e Luperto, che esordiscono così in serie A. Il Napoli festeggia così un successo comunque prestigioso e si prepara con il morale alle stelle alla semifinale di Europa League contro il Dnipro. Invece il Milan cercherà di raccogliere i cocci in vista di un altro duro match, ovvero quello contro la Roma che si disputerà Sabato prossimo a San Siro.

manolo-gabbiadini-napoli

 

TABELLINO

Napoli (4-2-3-1): Andujar; Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam; Jorginho (dal 55′ Gabbiadini), David Lopez (dall’84′ Luperto); Callejon,Hamsik, Insigne (dal 69′ Mertens); Higuain. A disp.: Rafael, Colombo, Mesto, Henrique, Strinic, Koulibaly, Inler, Gargano, D. Zapata. All.: Benitez.

Milan (4-3-3): D. Lopez; De Sciglio, Alex, Paletta, Bocchetti (dal 61′ Bonera); Poli, De Jong, van Ginkel; Honda, Destro (dal 57′ Pazzini), Bonaventura (dall’84′ Felicioli).
A disp.: Abbiati, Donnarumma, Albertazzi, Zaccardo, Zapata, Gamarra, Cerci, Di Molfetta. All.: Inzaghi.

Reti: 70′ Hamsik, 74′ Higuain, 76′ Gabbiadini

Ammonizioni: Albiol, Hamsik

Espulsioni: De Sciglio

Arbitro: Mazzoleni

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *