Juventus-Cagliari 1-1, un punto che vale poco

Juventus stadium

TORINO – Finisce 1-1 tra Juventus e Cagliari. A segno nel primo tempo Pogba (45’) e Rossettini nella ripresa (91’). Un punto che non cambia niente ai bianconeri, e che serve poco ai rossoblu vicini alla retrocessione, a -5 dall’Atalanta.

PRIMO TEMPO – Formazione inedita per i campioni d’Italia: in panchina tutti o quasi i titolari di martedì e spazio allora a un 4-3-3 col tridente Pepe-Matri-Coman; torna in campo Pogba, reduce dall’infortunio. Per il Cagliari, assenti gli squalificati Dessena e Mpoku; Festa sceglie Ekdal dietro a Farias e Cop per allontanare la retrocessione matematica. Fischio d’inizio, la Juventus fa la partita mentre il Cagliari prova a ripartire sfruttando eventuali errori dei bianconeri e la poca aggressività. La prima vera occasione della partita è per i sardi al 17’: bella lettura di Donsah, che smarca Cop in area, il tocco per Farias, Marchisio va a chiudere. Dopo la mezz’ora, la Juventus cambia assetto tattico: Pepe si sposta dietro le due punte come trequartista. Al 36’, Coman prende palla a centrocampo, si accentra e calcia quasi da fermo: gran destro, ma il pallone finisce alto di poco sopra la traversa. Occasione anche per Pogba al 39’, sul traversone di Padoin: il francese controlla e si gira, lo ostacola, cadendo, Avelar. Poco dopo, cross di Romulo per Coman, che stacca bene di testa sul secondo palo, ma non trova la porta. La trova invece Pogba allo scadere del primo tempo: si libera al limite e calcia forte di destro, deviazione decisiva di Ceppitelli, Brkic spiazzato. 1-0.

SECONDO TEMPO – Stesso copione per la ripresa, forse anche a ritmo ancora più soft del primo tempo. Qualche spunto da parte di Donsah per Farias, chiuso benissimo da Ogbonna, e per Joao Pedro, su punizione, Rossettini stacca ma il pallone finisce ampiamente sopra la traversa. Per la Juventus ci prova Romulo dalla distanza, gran tiro che però finisce a lato. Verso il 20’, Festa gioca il tutto per tutto sostituendo il giovanissimo Donsah con Sau, per quello che è il tridente classico dei rossoblu. Proprio Sau rende più dinamico l’attacco del Cagliari, ma di fatto i sardi non riescono a costruire azioni pericolose. All’85’ però è punizione per i sardi, Rossettini stacca prima di Pepe, ribattuta, è di nuovo Rossettini il più veloce a colpire e a calciare: 1-1. Cagliari vicino al raddoppio al 91’, con bellissimo cross di Ekdal per Sau, pallone in curva. Finisce 1-1.

 

IL TABELLINO:

JUVENTUS-CAGLIARI: 1-1 (primo tempo 1-0)

MARCATORI: Pogba (J) 45’; Rossettini (C) 91’

JUVENTUS (4-3-3): Storari; Romulo, Barzagli, Ogbonna, Padoin; Pereyra (Vitale, 75’), Marchisio (Sturaro, 59’), Pogba (De Ceglie, 63’); Pepe, Matri, Coman (a disp.: Morata, Marrone, Chiellini, Llorente, De Ceglie, Sturaro, Buffon, Lichtsteiner, Rubinho, Bonucci, Evra, Vitale). All.: Allegri

CAGLIARI (4-3-1-2): Brkic; Balzano, Ceppitelli (Diakité, 73’), Rossettini, Avelar; Pedro, Crisetig, Donsah (Sau, 68’); Ekdal; Farias, Cop (Longo, 77’) (a disp.: Pisano, Conti, Diakité, Longo, Cragno, Colombi, Barella, Murru, Cossu, Sau, Capuano). All.: Festa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *