Lazio-Inter 1-2: Hernanes punisce la sua ex squadra ma Massa non convince

20150510_70a6758a3837c670e5dfd1eeaf1106fd_med.jpg.pagespeed.ce.-3zGbJnrcM

Roma – Hernanes punisce la sua ex squadra con una doppietta che complica la corsa Champions della Lazio. I biancocelesti però contestano l’arbitraggio di Massa che ha portato la squadra di Pioli a chiudere in nove per le espulsioni di Mauricio e Marchetti.

hernanes-dusan-basta-lazio-inter-serie-a-10052015_1ccu8t43wyrm21iblt5yj6owoa

PRIMO TEMPO – I biancocelesti partono fortissimi e vanno vicino al gol con Candreva ma Handanovic c’è. Ma il vantaggio arriva al minuto 8: cross dalla sinistra di Felipe Anderson che trova Candreva che di piatto infila l’1-0. L’inter reagisce subito e va vicino al pari con Icardi che spara alto da buona posizione. La Lazio sfiora il raddoppio in contropiede ma Ranocchia salva prima su Mauri e poi su Parolo che aveva tentato il tap in di testa dopo la parata di Handanovic. Una partita spettacolare che però al 24′ vive un episodio clou: Mauricio stende Palacio e viene espulso. Dalla punizione Hernanes trova il pari. Pioli corre ai ripari inserendo Braafheid per Mauri e passando al 4-4-1. Palacio va vicino al gol del sorpasso ma Marchetti salva d’istinto. Termina così il primo tempo.

SECONDO TEMPO – I padroni di casa, nonostante l’uomo in meno, partono bene e sfiora il 2-1 con Klose ma Handanovic è bravo. Mancini si gioca le carta Podolski ma ecco un altro episodio arbitrale: contatto Marchetti-Icardi e per Massa è rigore. C’è qualche dubbio ma la Lazio resta in nove per l’espulsione dell’estremo difensore. Fuori Klose, dentro Berisha e l’albanese a freddo respinge il penalty di Icardi. I biancocelesti si difendono con carattere e provano a colpire con le ripartenze. Quando il pari oramai sembra il risultato finale ecco che Palacio trova il corridoio giusto per Hernanes che segna l’1-2. Sorpasso alla Roma non riuscito ma la Lazio esce tra gli applausi del suo pubblico. I nerazzurri tornano prepotentemente in corsa per l’Europa League.

TABELLINO

LAZIO-INTER 1-2

Marcatori: 8′ Candreva (L), 26′ Hernanes (I), 84′ Hernanes (I)

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti 5; Basta6,5, Mauricio 4,5, Ciani 5, Radu 5; Biglia 6,5, Parolo 7; Candreva 6,5 (77′ Keita s.v.), Mauri 6 (28′ Braafheid 5,5) , Felipe Anderson 6; Klose 5,5 (63′ Berisha 7) .A disp.: Strakosha, Gentiletti, Cavanda, Pereirinha, Ledesma, Onazi, Cataldi, Djordjevic, Perea. All. Pioli

INTER (4-3-1-2): Handanovic 7; D’Ambrosio 6 (68’Nagatomo 6), Ranocchia 6,5, Vidic 6,5, Juan Jesus 6; Guarin 5,5 (46′ Podolski 5), Medel 6, Kovacic 6; Hernanes 8; Palacio 6 (91′ Brozovic s.v.), Icardi 5. A disp.: Carrizo, Andreolli, Dalbelo, Dimarco, Santon, Gnoukouri, Shaqiri, Bonazzoli, Puscas. All. Mancini

ARBITRO: Massa.

AMMONITI: 12′ D’Ambrosio (I), 25′ Mauri (L), 28′ Marchetti (L), 67′ Hernanes (I), 71′ Biglia (L), 92′ Nagatomo (I)

ESPULSI: 24′ Mauricio (L), 61′ Marchetti (L) .

HERNANES 8: IL MIGLIORE SPORTMAIN – Punisce la sua ex squadra con una doppietta che permette all’Inter di tornare in corsa per l’Europa League. Una punizione magica di sinistro e un destro in corsa che suggellano una partita di altissimo livello. Castigatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *