Master Group Volley Cup, play off finale gara 4: il cuore della Pomì Casalmaggiore porta Novara alla bella. Sabato si assegna lo scudetto

La Pomì Casalmaggiore compie l'impresa e porta Novara a gara 5
La Pomì Casalmaggiore compie l'impresa e porta Novara a gara 5

CREMONA – Non vuole terminare questa serie di finale scudetto. Per decidere chi conquisterà il tricolore nella stagione 2014-2015 bisognerà aspettare sabato sera gara 5 a Novara. La Pomì Casalmaggiore, davanti al pubblico del Pala Radi, compie una grande impresa sconfiggendo l’Igor Gorgonzola Novara al tie break per 16-14. L’Mvp dell’incontro è il libero Imma Sirressi, che ha esaltato il pubblico con delle difese spettacolari, ma strepitosa anche la prova del capitano Valentina Tirozzi con 25 punti. A Novara non bastano i 26 palloni messi a terra da Katarina Barun e il 67% in attacco di Martina Guiggi (15 punti).

PARTENZA – In avvio il pubblico del Pala Radi si fa sentire, mentre le due squadre sembrano ancora contratte (6-8). Si sblocca per prima Casalmaggiore che compie il primo allungo (16-13). Stevanovic suona la carica (18-13), poi è Gibbemeyer che diventa una saracinesca a muro (23-17). Dopo la reazione di Barun (23-19), è proprio un ace dell’americana che ferma il punteggio sul 25-19.

EQUILIBRIO – Novara sembra ancora impaurita dalla grinta della avversarie (7-3), ma poi inizia a carburare con Guiggi (8-7). La parità arriva a 11 e finalmente regna l’equilibrio sul terreno di gioco (16-15). Novara passa con il duo GuiggiHill (16-18) e le padrone di casa vanno in difficoltà (18-23). Gennari riduce il gap in battuta (20-23), ma un pallonetto chirurgico di Barun ristabilisce la parità (22-25) e per la Pomì è tutto da rifare.

SVOLTA – In avvio di terzo set è capitan Tirozzi (4 punti) che da sola sfida la corazzata novarese (7-8). L’equilibrio continua a farla da padrone, con le piemontesi che provano a scollarsi di dosso le rivali (8-11). Casalmaggiore non ne vuole sapere di inseguire: prima la seconda linea di Ortolani e poi un muro di Gibbemeyer ristabiliscono la parità (13-13). Si vede finalmente Chirichella in attacco (16-15), ma Skorupa a muro firma il sorpasso (19-18) e poi il break decisivo (21-19). Novara va in tilt, Skorupa è ancora super a rete e il muro di Ortolani su Barun vale il 25-21.

AGGANCIO – I tifosi casalaschi pregustano già la vittoria, ma non fanno i conti con l’orgoglio dell’Igor Gorgonzola. Novara tenta il tutto per tutto, scappando sin dalle prime battute del quarto parziale (3-6). Le locali rimangono a galla con i muri di Gennari (7-10), ma Hill sale in cattedra (7-12). Le ragazze di Mazzanti riducono il gap con una scatenata Tirozzi (12-14), ma Novara non si fa intimorire (13-17). Ortolani firma il – 2 (19-21), ma Barun sfodera tutta la sua potenza (20-24), prima che Ortolani mette in rete l’attacco che azzera tutto e rimanda il verdetto al tie break (20-25).

TIE BREAK – L’ultimo e decisivo set viene giocato punto a punto dalle due squadre protagoniste. E’ la Pomì che tiene la testa avanti con il cambio palla e si gira sull’8-7. Chirichella attacca out (9-7), mentre Tirozzi e Gennari sono brave a mantenere il piccolo break di vantaggio (13-11), fino all’attacco di Ortolani dalla seconda linea (14-12). Il pubblico è tutto in piedi al Pala Radi, ma per festeggiare bisogna ancora attendere: il marchio di fabbrica di Barun, il pallonetto, vale il 14 pari. Gennari riporta avanti le rosa senza paura con un grande diagonale, poi è Gibbemeyer che stampa Barun per il 16-14 che significa gara 5.

POMI CASALMAGGIORE - UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO
L’esultanza di Lauren Gibbemeyer e Valentina Tirozzi grandi protagoniste del match di gara 4

Tabellino

Casalmaggiore: Tirozzi 25, Ortolani 19, Stevanovic 15, Gibbemeyer 13, Gennari 12, Skorupa 4, Sirressi (L); Bianchini, Quiligotti. N.e.: Agrifoglio, Klimovic.

Novara: Barun 26, Hill 18, Guiggi 15, Klineman 13, Chirichella 7, Signorile 1, Sansonna (L); Partenio, Kim, Bonifacio, Alberti, Zanette.

GARA 5 – Sabato a Novara si assegna lo scudetto 2014-2015. Alle ore 20.45 al Pala Terdoppio è in programma la gara decisiva fra Igor Gorgonzola Novara e Pomì Casalmaggiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *