Master Group Volley Cup, play off finale gara 5: la Pomì Casalmaggiore compie l’impresa e conquista lo scudetto. Una vittoria inaspettata per la squadra di Mazzanti che batte Novara all’ultimo respiro

La Pomì Casalmaggiore conquista il primo scudetto della propria storia
La Pomì Casalmaggiore conquista il primo scudetto della propria storia

NOVARA – Finisce con le giocatrici della Pomì Casalmaggiore incredule per la grande impresa compiuta e quelle dell’Igor Gorgonzola Novara disperate per la grande occasione gettata al vento. Il 70° campionato di Serie A1 femminile si conclude con Casalmaggiore che vince 3-1 al Pala Terdoppio e va a conquistare il primo scudetto della storia di una piccola città che conta 15000 abitanti. Davide Mazzanti, al suo secondo alloro in carriera dopo quello di Bergamo, porta al successo una formazione ben costruita ma sicuramente non favorita, dimostrandosi un grande stratega. Il capitano Valentina Tirozzi viene premiata come Mvp, ma da elogiare la prova di tutte le componenti della squadra, che nei momenti fondamentali sono riuscite a tirare fuori il meglio di se.

IGOR GORGONZOLA NOVARA - POMI CASALMAGGIORE
Tutta la felicità delle giocatrici di Casalmaggiore per questo scudetto inaspettato

GRINTA – Già dai primi scambi Casalmaggiore si dimostra pronta a lottare fino alla fine (3-8). Novara sembra bloccata, con Hill irriconoscibile. L’unica a salvarsi è Klineman (13-15) che tiene su l’intera squadra e l’attacco out di una buona Gennari vale la parità (18-18). Tirozzi e Ortolani suonano la carica (20-23), poi ci pensa una fast di Stevanovic a chiudere il primo set per 23-25.

IGOR GORGONZOLA NOVARA - POMI CASALMAGGIORE
Tutta la grinta e la potenza di Jovana Stevanovic, 14 punti in gara 5 contro Novara 

RECUPERO – Nel secondo parziale Novara riesce a reggere il ritmo delle rivali con Barun (5-5) e finalmente entra in partita Guiggi che trova un muro su Tirozzi (10-8). Le padrone di casa tengono in cassaforte il piccolo break con una strepitosa Klineman (16-13), che con il muro su Ortolani (19-14) porta il massimo vantaggio a Novara. Signorile si affida a Barun (23-19), Ortolani prova a spronare le sue (23-21), poi è ancora l’americana che mette a terra la palla del 25-22 che riporta tutto in parità.

IGOR GORGONZOLA NOVARA - POMI CASALMAGGIORE
Alexandra Klineman, la migliore di Novara in questi play off, è stata l’ultima ad arrendersi (23 punti)

EQUILIBRIO – Si riparte da zero con Casalmaggiore che dal 6-6 prova ad involarsi con Tirozzi (6-10). Le locali non ci stanno, e con Partenio in campo per una impalpabile Hill, recuperano (10-11). Il muro di Signorile vale la parità (14-14), con le due compagini che si rispondono colpo su colpo (21-21). Il break decisivo porta la firma di Stevanovic (22-24) che ferma l’attacco di Barun, poi chiude un’immensa Gennari (23-25) per il nuovo vantaggio Casalmaggiore.

IGOR GORGONZOLA NOVARA - POMI CASALMAGGIORE
L’esultanza di Alessia Gennari e Lauren Gibbemeyer, grandi protagoniste della strepitosa stagione di Casalmaggiore

RESA – L’Igor Gorgonzola non vuole mollare con Partenio (6-3), ma le avversarie sono su di giri e non lasciano scappare la preda (7-8). L’ingresso di Bianchini (11-13) da ulteriore entusiasmo alla formazione di Mazzanti, che prova ad andare in fuga con Gennari (14-17). Novara si affida come sempre a Barun e ad un muro di una Chirichella inesistente in attacco (17-17). I muri prima di Bianchini e poi di Gibbemeyer sempre su Barun (17-22) sono i primi segnali di resa di Novara, che poi deve alzare definitivamente bandiera bianca sull’attacco di Tirozzi (20-25) che si insacca fra la rete e il muro. La festa della Pomì Casalmaggiore può così avere inizio.

Tabellino

Novara: Klineman 23, Barun 17, Guiggi 9, Chirichella 5, Signorile 3, Hill 3, Sansonna (L); Partenio 5, Bonifacio 1. N.e. Kim, Alberti, Zanette. All. Pedullà.

Casalmaggiore: Gennari 18, Tirozzi 17, Ortolani 15, Stevanovic 14, Gibbemeyer 9, Skorupa 1, Sirressi (L); Bianchini 10. N.e.: Quiligotti, Agrifoglio, Klimovic. All. Mazzanti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *