l’Udinese saluta i suoi tifosi con una sconfitta; il Sassuolo passa 1-0

magnanelli

 

UDINE- Il Sassuolo passa al Friuli, in un classico match di fine stagione tra due squadre da tempo salve, nell’ultima apparizione degli uomini di Stramaccioni davanti al loro pubblico e anche nel vecchio stadio, con una prestazione in linea con un campionato non esaltante, concluso con una salvezza tranquilla ma con pochi acuti, e con la grossa incognita della sostituzione di Totò Di Natale, il cui addio sembra ormai certo. Gli emiliani invece recuperano posizioni in classifica grazie al primo gol stagionale del capitano Magnanelli, uno che veste neroverde dai tempi della C2, e si apprestano a festeggiare domenica prossima la seconda salvezza consecutiva.

PRIMO TEMPO- Squadre ampiamente rimaneggiate per la penultima giornata, un po’ per necessità un po’ per dare spazio a chi ha giocato poco. Stramaccioni rilancia Bubnjic in difesa e lascia Di Natale in panchina preferendogli Perica, mentre Di Francesco, che non rinuncia al collaudato 4-3-3, schiera il 19enne Fontanesi come terzino destro, lasciando i solitamente titolari Gazzola, Taider e Sansone in panchina. L’Udinese parte su buoni ritmi, e al 5’ Perica lanciato a rete viene contrato da Acerbi. Al 7’ Karnezis, toccato duro da Floro Flores, si fa male e stringe i denti, ma poco prima della mezz’ora alza bandiera bianca e viene rimpiazzato da Scuffet, alla prima presenza stagionale. Ritmi bassi nel primo terzo di gara, poi al 32’ l’occasione più nitida; Consigli si supera su un colpo di testa di Danilo, aiutato anche dalla traversa. Dopo altri 10 minuti si vede il Sassuolo con Zaza che esalta Scuffet con una conclusione da centro area; si tratta comunque di un gol sbagliato. Un intervento molto dubbio di Allan su Berardi in area, che costa il giallo per simulazione all’attaccante, chiude la prima frazione.

RIPRESA- subito grandi emozioni; prima il tridente ospite confeziona due nitide occasioni, con conclusioni di Zaza e Floro Flores appena fuori, poi Di Natale con un pallonetto supera Consigli ma Cannavaro salva sulla linea. Ritmi bassi con l’Udinese incapace di costruire gioco; al 22’ i bianconeri protestano per un possibile tocco di mano di Acerbi in area, ma subito dopo il Sassuolo va in gol: Berardi sulla trequarti esita attendendo Magnanelli a rimorchio, e questi di prima intenzione scarica un rasoterra angolatissimo che supera Scuffet. Al 77’ Stramaccioni si gioca l’ultimo cambio, mettendo Fernandes per Badu, mentre Sansone rileva Floro Flores, ma i tentativi di rimonta friulana, peraltro poco concreti,  vengono frustrati dall’espulsione di Guilherme per somma di ammonizioni. Il Sassuolo si permette anche di sprecare un paio di contropiedi nel finale con Floccari, subentrato a Magnanelli, e Zaza, prima del triplice fischio di Abassi.

PAGELLE

UDINESE

Karnezis 6 – non impegnato nella mezz’ora in cui resta in campo Dal 28′ Scuffet 6,5 – grande parata su Zaza nel primo tempo, nulla può sulla rasoiata di Magnanelli.

Widmer 6 come al solito si preoccupa più di spingere che di difendere.

Danilo 6,5 – Preciso e puntuale, sfiora anche il gol di testa.

Bubnjic 7 – Il migliore dei suoi, autoritario e carismatico, chiusure sempre puntuali

Piris 6 – buona spinta sulla sinistra.

Allan 6 – non appariscente come al solito, ma è uno dei pochi registi veri in circolazione.

Kone 5 – oggi poco brillante. Troppo discontinuo il pur talentuoso trequartista greco

Badu 6 – si da molto da fare, sacrificato nel finale per motivi tattici. Dal 77′ Fernandes s.v. 

Guilherme 5 – Fuori ruolo, non gradisce di giocare cosi avanti. Si fa espellere nel finale.

Perica 5– nell’unica occasione si fa rimontare da Acerbi. Dal 46′ Di Natale 6 – entra bene in partita e sfiora il gol con un delizioso pallonetto. Sarà durissima rimpiazzarlo

Thereau 5,5 – Svaria e corre, ma non tira mai in porta.

 

SASSUOLO

Consigli 6.5 – sempre sicuro, salva su Danilo

Fontanesi 6 – il terzino classe ’96 fa il suo contro Piris e Kone

Acerbi 6 – buon recupero su Perica nel primo tempo, sfiora l’autogol

Cannavaro 7 – il suo intervento sulla linea sul lob di Di Natale salva il risultato

Peluso 5,5 –un po’ in affanno contro Widmer

Biondini 6 – La quantità da lui arriva sempre

Magnanelli 7 – primo centro in serie A per il capitano, un punto fermo neroverde dagli albori in C2. Passatecelo anche come premio alla carriera…IL MIGLIORE SPORTMAIN Dall’85’ Floccari s.v.

Chibsah 6 – in difficoltà nel primo tempo, cresce nella ripresa. Dall’84’ Taider s.v. 

Berardi 6.5 – probabilmente si guadagna un rigore nel primo tempo, e viene invece ammonito per simulazione. Un paio di buone giocate nella ripresa tra cui l’assist per Magnanelli. Finale di stagione in crescendo

Zaza 5.5 – pressa, corre, si da un gran daffare, ma cosi è poco lucido e non vede la porta. Almeno due facili occasioni sprecate

Floro Flores 6 – non è un attaccante esterno e non è una novità. Si sfianca senza combinare granchè. Dal 77′ Sansone s.v

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *