Road to Berlin: attesa finita, pochi dubbi sui titolari

BERLINO – È tutto pronto, ci siamo quasi. Mancano solo poche ore alla partita più importante: Juventus e Barcellona scenderanno in campo stasera per scrivere la storia, entrambe alla caccia del primo triplete da aggiungere al palmarès, e, almeno per i bianconeri, di una coppa che manca a Torino da troppo tempo.

A Berlino è prevista pioggia nel pomeriggio, clima caldo comunque, in tutti i sensi. Stamattina le due squadre sono rimaste nei rispettivi hotel per il cosiddetto risveglio muscolare in palestra; è prevista poi l’ultima riunione tecnica e la partenza per l’Olympiastadion verso le 18.30.

STARTING XI – Non sono invece previste sorprese per quanto riguarda gli starting 11: vedremo sicuramente Barzagli e Bonucci centrali, con Lichtsteiner ed Evra esterni, centrocampo a tre con Marchisio-Pirlo-Pogba, Vidal alle spalle di Tevez e Morata. Via ogni dubbio anche su Iniesta, al 100% o quasi della forma; Ter Stegen tra i pali, difesa a quattro con Jordi Alba, Mascherano, Piqué e Alves; centrocampo a tre con Busquets e Rakitic ad affiancare Iniesta, solito e devastante tridente MSN (Messi-Suarez-Neymar).

DA BERLINO A BERLINO – Chi non crede alle coincidenze sarà lieto di sapere che la Juventus giocherà “in casa”: Allegri siederà sulla stessa panchina di Marcello Lippi nella finale dei Mondiali 2006, mentre ai tifosi bianconeri è stata riservata la stessa area dello stadio che aveva ospitato i sostenitori della Nazionale nella medesima finale. Sarà per questo che Buffon sembra essere ottimista, ma avverte: Non siamo qui a fare una gita. Piedi per terra anche per i blaugrana: È molto difficile essere favoriti in una finale – afferma Neymar – Può cambiare qualcosa senza Chiellini, ma loro hanno comunque dei campioni in difesa, come Barzagli e Bonucci – aggiunge Piqué.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *