Bentornato Bologna in A. Il pagellone rossoblu

RITORNO- Il Bologna riconquista la serie A dopo una sola stagione, ritrovando il palcoscenico che merita. E, finalmente, con serie prospettive di rimanerci a lungo, grazie ad una dirigenza finanziariamente solida e motivata, che ha restituito entusiasmo alla città e alla tifoseria. Se si considera la situazione di un anno fa, con la squadra retrocessa e la società a serio rischio di fallimento, a causa della disastrosa gestione Guaraldi, è quasi miracoloso constatare come il popolo rossoblu, a 16 anni dalla semifinale Uefa con il Marsiglia in cui sfiorò la finale, possa tornare a pensare in grande, e a combattere con realtà compatibili per bacino di utenza, come le genovesi, il Torino e il Palermo. Di seguito diamo il voto alla stagione dei rossoblu, conclusa trionfalmente grazie prima all’abilità di Filippo Fusco, ds della vecchia gestione, capace di costruire una squadra competitiva di fatto a zero euro, poi agli innesti invernali della nuova proprietà, ed infine al grande carattere di questo gruppo, con giocatori scesi in campo nei playoff palesemente menomati, senza dimenticare un pizzico di fortuna con due traverse in pieno recupero, colpite da Avellino e Pescara.

Portieri

Coppola 6– A lungo titolare con Lopez, ha fatto comunque il suo

Da Costa 7 – Decisivo nei playoff, ha evitato tre sconfitte (Modena, Spezia e Trapani). Fondamentale

Difensori
Abero 5 – utilizzato pochissimo, un gol contro il Varese.

Ceccarelli 6.5 –guardato con sospetto per il suo passato cesenate, unico vero terzino destro della rosa. Affidabile e costante. Da tenere per la panchina

Ferrari 5.5 – Ancora acerbo, si è intravisto qualcosa, ma se Rossi nei playoff, senza Gastaldello, gli ha preferito Maietta zoppo, qualcosa vorrà pur dire

Garics n.g. – espulso nella prima gara, con l’arrivo di Corvino è completamente sparito.

Gastaldello 6 – L’ex capitano doriano non sempre gioca sui suoi livelli e salta i playoff per infortunio, ma mette a disposizione la sua esperienza.

Maietta 7 – L’uomo fortemente voluto da Mimmo Fusco ripaga a lungo la fiducia, costituendo con Oikonomou la miglior coppia di centrali della categoria. Cala nel girone di ritorno, ma è eroico nei    playoff giocati con una gamba sola

Masina 6.5 – Ottimo potenziale, qualche sbavatura nei playoff, da mandare in prestito a farsi le ossa..

Mbaye 6– Acquistato, onerosamente (il riscatto costerà 3.5 milioni) per fare il terzino destro, ma lui è un esterno offensivo. Grande potenziale e ottimo prospetto, ma anche tante ingenuità. Corvino ha puntato su di lui, investimento giusto a condizione di dargli tempo e schierarlo nel ruolo giusto

Morleo 5.5- da premiare il suo attaccamento alla maglia, rendimento in realtà non sufficiente.

Oikonomou 7.5 la più grande sorpresa, in positivo. Grande girone d’andata con 4 gol decisivi, cala anche lui nel girone di ritorno, playoff sontuosi. Da tenere assolutamente

Paez 5 – la più grande delusione. L’ex Liverpool non convince e con la nuova dirigenza sparisce.

Paramatti n.g. – condizionato dagli infortuni. Da rivedere.

Radakovic n.g. – mai visto

Centrocampisti
Bessa 5– qualche partita discreta, ma non trova mai la posizione giusta in campo e alla fine si accomoda sempre in panchina

Buchel 6 – Grande girone di andata, poi si infortuna e quello che torna sembra la fotocopia sbiadita. Quale delle due? Da decidere se riscattarlo o no

Casarini 6.5 – Encomiabile per l’impegno, tanta quantità, ma anche tanti errori nei playoff. Ha comunque dato tutto

Krsticic 6– il 24enne serbo arriva a gennaio condizionato da un problema al ginocchio, si fa comunque trovare pronto. Si intravede il talento, potrebbe valer la pena dargli una chance

Laribi 6.5 – Decisivo nella prima parte, schierato da trequartista segna 8 gol che fruttano tanti punti. Cala decisamente in primavera facendo la mezzala. Dà comunque tutto.

Matuzalem 8 – Imprescindibile, l’allenatore in campo, il regista, il frangiflutti davanti alla difesa. Carisma ed esperienza da vendere. Starebbe alla grande anche in A, come ha già ampiamente dimostrato, unico dubbio, i suoi 35 anni

Perez n.g. – Ormai a fine carriera, rimasto essenzialmente per fare spogliatoio

Troianiello 5 – Uomo spogliatoio e questo è un bene. In campo ha fatto vedere poco.

Zuculini 7- Uno dei più grandi errori di Lopez, non aver puntato decisamente su di lui. Padrone della fascia destra fino all’infortunio al ginocchio che lo toglie di scena in Aprile
Attaccanti
Acquafresca 5.5 – un gol decisivo nei playoff, ma neanche in B è riuscito ad incidere. Col macigno di un contratto pesante, frutto della gestione Guaraldi, fino al 2017. Lavoro per Corvino

Cacia 6- E’ un buon attaccante da B, ripaga le attese senza entusiasmare e senza entrare nel cuore dei tifosi. 11 gol ne fanno il capocannoniere della squadra. Difficile che resti

Improta 5– Tante aspettative e tante chances da Lopez, senza fare granchè

Mancosu 5 – Doveva dare il cambio di marcia all’attacco rossoblu, dopo 10 gol al Trapani in autunno (e ben 26 nella stagione precedente) ma qui si blocca e non segna più. L’impegno ce lo mette ma si sa, un attaccante deve far gol, il resto è filosofia

Pasi n.g. – Mai visto

Sansone 7.5– Il miglior acquisto di Corvino, ha dato qualità e 7 gol, pericolo pubblico numero 1 per gli avversari. Imprescindibile.

Allenatori

Lopez 5.5- facile sparare adesso, ma bisogna ricordare che fu preso ai tempi di Guaraldi, senza obbiettivi precisi, e senza pressioni particolari. Per 4 mesi la squadra ha giocato un buon calcio, ma lui non ha saputo gestire il cambio di proprietà con conseguente innalzamento di pressione esterna e di aspettative. Andava, per queste ragioni, mandato via prima, ma era secondo e lo è rimasto fino a 3 giornate dalla fine, non era facile esonerarlo. Non ci sentiamo di condannare più di tanto il suo lavoro

Rossi 6.5 – Si è messo a disposizione della squadra, in cosi poco tempo non poteva fare di più. Il suo mattoncino lo ha messo. Riconferma probabile ma non scontata.

 

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *