Bologna, il punto sul mercato a 10 giorni dal ritiro

Abbonamento BFCBOLOGNA – A meno di due settimane dall’inizio del ritiro la squadra rossoblu inizia a prendere forma sotto gli abili colpi del ds Corvino, ma al completamento dell’opera mancano ancora parecchi step, soprattutto in avanti.

1286864_BolognaLE UFFICIALITÀ – In settimana il Bologna ha trattato numerosi giocatori, mettendo a segno qualche acquisto importante.  Luca Rizzo, giovane centrocampista è stato ufficializzato in settimana, arriva in prestito con obbligo di riscatto per una cifra complessiva vicina ai 4.5 mln, per lui un contratto quinquennale. Un innesto per il presente e per il futuro. Il colpo della settimana è però quello che va a chiudere il capitolo portieri: Antonio Mirante, portiere 31enne svincolato dal Parma, che andrà a formare con Da Costa, il cui ufficiale rinnovo è atteso a breve, una coppia piuttosto affidabile.

LE TRATTATIVE – Dopo aver chiuso il capitolo portieri, quasi completato la difesa e messo qualche mattoncino a centrocampo, solo l’attacco è ancora orfano di acquisti. La sensazione è che il ds Corvino punti a comprare qualche rinforzo prima dell’inizio del ritiro, ma il vero colpo di mercato difficilmente approderà  sotto le Due Torri prima di qualche settimana. Il Bologna infatti non vuole buttare soldi in questo mercato e aspetterà senza fretta l’occasione giusta per portare un giocatore di rilievo a Casteldebole. Tanti nomi si sono fatti in questi giorni: dal promettente ma costosissimo Zlatko Kranicar, del Leicester, al duo Gaston Ramirez-Abel Hernandez, in forza all’Hull City nell’ultima stagionefino al più pababile svincolato Pablo Daniel Osvaldo, il cui ingaggio potrebbe rappresentare però un problema.

curvaCAPITOLO  ABBONAMENTI
– La campagna  abbonamenti è iniziata giovedì 2 luglio e le tessere su cui è stato esercitato il diritto di prelazione dai vecchi abbonati supereranno il muro delle 2000 unità in questo fine settimana. Buona la risposta di pubblico quindi, nonostante il pronosticabile aumento dei prezzi che ha caratterizzato tutti i settori dello stadio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *