Mercato Serie B: nomi importanti per Avellino, Cagliari e Modena, nuove pedine per il Cesena, probabile ritorno della vecchia guardia per il Catania

CESENA E CAGLIARI RIARMANO LE FILA – Mercato molto attivo in casa Cesena; dopo aver raccolto soldi sufficienti dalla cessione all’Atalanta di Luca Valzania, la squadra emiliana rilancia con quattro nuovi acquisti: il centrocampista Moussa Kone (’90, ultima stagione all’Avellino, 34 gare e 1 gol, a titolo definitivo), il difensore Mattia Caldara (’94, 20 gare e 2 gol nel Trapani, in prestito), il trequartista Federico Varano (’95, nel 2014/15 al Venezia in Lega Pro, a titolo definitivo) e il difensore Daniele Capelli (’86) su cui però c’è anche il Cagliari. Cagliari che, doopo la retrocessione, non bada certo a spese. Infatti, la squadra sarda ha acquistato a titolo definitivo Luka Krajnc dal Genoa per la “modica” cifra di due milioni dieuro. Inoltre, potrà contare su componenti forti per affrontare la nuova risalita che le si prospetta, come il trequartista Andrea Cossu, dato ormai per “liquidato” dopo la retrocessione del Cagliari ma che ancora, secondo Sky Sport, potrebbe rimanere legato alla squadra per la prossima stagione in B, a patto di accettare determinate condizioni di contratto che gli presenterà la società. Ma il Cagliari può contare anche su un inaspettato ritorno di fiamma: Marco Storari. Il portiere della Juventus (campione d’Italia) ha fatto le visite mediche alle 10:00 di mercoledì, quindi il suo approdo sarebbe ormai definitivo, strappandolo così dalle mani della Fiorentina.

Image and video hosting by TinyPic

AVELLINO IDEA NENE’, CRESPO ALLA GUIDA DEL MODENA – L’Avellino ha messo le tracce sull’attaccante brasiliano Nenè, svincolatosi dall’Hellas Verona, che potrebbe essere una validissima alternativa a Francesco Tavano. Inoltre, tratta Daniele Gavazzi dalla Sampdoria, conteso anche dal Carpi. Il Modena, per la prossima stagione di B, potrà contare, alla guida della squadra, su una figura di tutto riguardo: infatti, è ormai ufficiale l’arrivo di Hernan Crespo come nuovo allenatore. L’allenatore argentino è stato presentato alla stampa mercoledì mattina e ha dichiarato: “Mi sono sentito onorato dalla chiamata, non ci ho pensato due volte ad accettare.” – “Un’idea di gioco? Ce l’ho, anche se non un modulo preferito”. Appena arrivato, Crespo, avrebbe già richiesto il centrocampista Marko Bakic dalla Fiorentina, per il quale potrebbe avviarsi una trattativa di prestito.

Image and video hosting by TinyPic

CATANIA, TRA BUFERE E VECCHI RITORNI – Sono ormai note le vicende successe in quest’ultima settimana in casa Catania riguardo le partite comprate dall’ex Presidente Antonino Pulvirenti (reo confesso, agli arresti domiciliari) e da alcuni suoi dirigenti, per far salvare la squadra nella stagione appena conclusa. Il futuro della squadra etnea si prospetta ancora incerto, anche se l’idea retrocessione in Lega Pro sembra lontana (potrebbero essere soltanto applicati dei punti di penalizzazione per la prossima stagione). Nel frattempo, vecchi nomi come Stovini, Spinesi e Baiocco (“eroi” degli annali catanesi) hanno espresso la loro volontà di ritornare tra le fila rossazzurre per la nuova stagione. In particolare, Lorenzo Stovini, in alcune interviste rilasciate in questi giorni, si è detto profondamente deluso dal comportamento di Pulvirenti, dicendo di essere molto legato a Catania e condannando duramente questi metodi illeciti. Tornando al calciomercato, si possono citare la possibilità di migrazione da parte di Rosina al Bari e gli occhi di Chievo, Frosinone e Carpi sul portiere Alberto Frison, in prestito alla Sampdoria dalla quale non è stato riscattato.

Image and video hosting by TinyPic
Stovini ai tempi della militanza nel Catania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *