Mercato Milan: adesso è Gundogan il nuovo obiettivo per il centrocampo

Gundogan, centrocampista tedesco del Borussia Dortmund

In attesa dell’arrivo di un top difensore e con un occhio alla situazione Ibrahimovic, in casa Milan si continua a lavorare per l’arrivo di un centrocampista di livello internazionale. Finora si era parlato soprattutto di Witsel, ma, dato che lo Zenit non  sembra disposto ad abbassare le eccessive pretese economiche, adesso in orbita Milan è  entrato Ilkay Gundogan, 25enne centrocampista del Borussia Dortmund. Con il suo arrivo, Mihajlovic si ritroverebbe un centrocampo di livello assoluto: De Jong, Gundogan, Bertolacci e Bonaventura (senza dimenticare Poli, Montolivo e Josè Mauri) andrebbero a costituire uno dei reparti più forti del campionato. C’è anche la tentazione di provare El Shaarawy come mezzala alla Di Maria, ma sicuramente l’arrivo di un centrocampista di spessore permetterebbe al Milan di compiere sin da subito il salto di qualità necessario per competere per le posizioni che contano.

Ilkay Gundogan, centrocampista tedesco del Borussia Dortmund
Ilkay Gundogan, centrocampista tedesco del Borussia Dortmund

 

Nome – Ilkay Gundogan
Anno di nascita – 1990 (25 anni)
Nazionalità – Tedesca
Squadra attuale – Borussia Dortmund
Ruolo naturale – Centrocampista centrale
Secondo ruolo – mezzala/trequartista
Valore di mercato – 20 milioni

 

Ilkay Gundogan è uno dei centrocampisti più forti d’Europa. Un giocatore a tuttotondo, capace di impostare e di difendere, di inserirsi in area di rigore e di battere velenosi calci da fermo. Dopo essere cresciuto nel Bochum, si trasferisce nel 2009 a Norimberga, dove rimane per due stagioni mettendo in mostra tutte le sue qualità. Nel 2011 arriva il grande salto con la chiamata del Dortmund. Le prime due stagioni in maglia giallonera lo consacrano come uno dei centrocampisti più forti della Bundesliga e del panorama europeo: vince una Bundesliga, una coppa di Germania e arriva in finale di Champions. È uno dei punti fermi della squadra di Klopp, che stupisce l’Europa, ed entra a far parte del giro della nazionale tedesca. Le ultime due stagioni invece sono state un calvario per il giocatore di origine turca: nel 2013/14 gioca sole tre partite a causa dei problemi alla schiena, che lo costringono a saltare anche il mondiale brasiliano. Nel 2014/15 gioca 25 match, continuando a soffrire per problemi fisici, ma facendo intravedere il ritorno a pieno regime. Ha da poco rinnovato fino al 2017, ma l’addio di Klopp potrebbe spingerlo a provare una nuova avventura: dopo aver rifiutato PSG e Bayern, adesso starebbe valutando l’offerta rossonera, che lo collocherebbe al centro del progetto di Mihajlovic. Il Borussia chiede 25 milioni di euro, ma intorno ai 20 l’affare potrebbe andare in porto.

Perché sì? Gundogan è un centrocampista completo, in grado di svolgere al meglio le due fasi di gioco e ha la leadership necessaria per guidare la mediana rossonera. Può ricoprire più ruoli e porterebbe in dote quell’esperienza internazionale che sembra mancare a molti componenti della rosa milanista.

Perché no? Gli infortuni. Nonostante la giovane età ha avuto molti problemi fisici e la serie A è tra i campionati con il più alto tasso di infortuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *